28 Settembre 2020 - 18:06:42
sprint-logo

Ardor SF – Settimo Under 17: Magia al volo di Capato per il gran trionfo dei viola

Le più lette

Ripartono i campionati, riparte il “Dove Saremo”. Ma da questa stagione lo decidi tu dove devono andare i nostri inviati

E' uno degli appuntamenti più attesi dai nostri lettori che vogliono sapere su quali campi i nostri inviati faranno...

CBS – Cit Turin Under 19: Torrero apre le danze

Buona la prima per i rossoneri di Miles Renzi che grazie a Carlo Alberto Torrero mettono subito sui binari...

Under 15 femminile, ecco la composizione dei due gironi

Sono uscite le composizioni dei Gironi di Under 17 e Under 15 Femminile per la Fase Regionale 2020/2021 di...

Insiste fino alla fine per aggiungere la sua firma alla vittoria, e che firma! Francesco Capato elettrizza gli spalti di San Francesco al Campo con un’acrobazia al volo fuori dal comune insaccando una formidabile rete. E’ il gol più bello della partita, una rovesciata che non tanto mette al sicuro la vittoria del Settimo, ma soprattutto riesce a rasserenare gli animi, troppo esagitati sia in campo che in tribuna, è lo spettacolo e l’essenza di questo sport.

Il Settimo si scatena fin da subito con un gioco virtuoso sulle fasce, Dellarovere e Pagano sono bravi a calibrare velocità e palleggio nei pochi spazi lasciati aperti dalla difesa dell’Ardor, ma trovano un fenomenale Massa Bova che blocca l’offensiva con un intervento di gran classe. Passano poche azioni e risponde l’Ardor con Mattana, tiro dalla distanza, palla che finisce fuori di poco. E non finisce qui perché alla coppia d’attacco Dellarovere-Pagano si aggiunge Capato creando così un mix esplosivo che si riversa nella metacampo giallorossa: scambi perfetti combaciano negli istanti giusti per tagliare la linea difensiva, fino al cross che Castellano trasforma in una straordinaria rovesciata alla quale risponde Mocci mettendoci i guantoni. Il Settimo continua a tingere di viola la partita, bella l’azione di Carlone che cerca l’angolino con un tiro all’angolino, ma non abbastanza piazzato per trovare il gol del vantaggio. Al 26′ arrivano le ammonizioni per Massa Bova e Oddone, le prime di una partita destinata ad avere una vera e propria pioggia di cartellini gialli: saranno infatti ben 6 – e un’espulsione – nel bilancio finale della gara.
Il Settimo non accenna a rallentare il ritmo di gioco e lancia fiammate viola con Salerno e Pagano che in rapida successione realizzano pericolosi tiri in porta; nei minuti finali del primo tempo Capato oltre a metterci il fisico decide che anche l’occhio vuole la sua parte, e allora eccolo mettere in scena una bellissima magia di tacco in controllo palla, tempestivo l’intervento di Mocci a salvare il risultato.

Il secondo tempo si apre con i viola decisi più che mai a segnare la rete del vantaggio, che arriva al 9′: gran punizione di Morei che da un

a zona interessante disegna un cross ricevuto da Carlone che senza difficoltà realizza con un bel destro il gol dello 0-1. Poche azioni dopo è ancora Morei – di nuovo su punizione – a tenere col fiato sospeso i tifosi, questa volta con un tiro che si schianta all’incrocio dei pali. Gli animi iniziano a scaldarsi, e le passioni calcistiche a ribollire: Mocci su uscita decisa atterra sia Massa Bova che Castellano; l’arbitro non ha dubbi, è rigore. Batte Castellano con un impeccabile tiro all’angolino trovando così il raddoppio. Dopodiché come l’esplosione di una reazione chimica mal controllata, saltano – purtroppo – le regole del fair play sia in campo che in tribuna, con momenti concitati non dovuti alla bellezza di questo sport, ma causate da alcune parole da parte dei giocatori che potevano essere evitate, o una volta sentite, da attribuirne il giusto peso, dunque zero.

Calmati gli animi si ritorna finalmente alla gara, e per fortuna: perché negli ultimi minuti del secondo tempo ecco Capato realizzare un’infuocata mezza rovesciata che toglie il fiato a tutta la tribuna e fa dimenticare il nervosismo nell’aria di un attimo prima. Finisce quindi con un risultato pieno e meritato a favore della squadra allenata da Del Sonno, nel quale se non sono mancati momenti concitati, di certo non sono mancate giocate spettacolari e suggestive.

IL TABELLINO DI ARDOR SF SETTIMO UNDER 17

ARDOR SF-SETTIMO 0-3
RETI: 9′ st Carlone (S), 13′ st rig. Castellano (S), 34′ st Capato (S).
ARDOR SF: Mocci 6.5 (12′ st Sechi Federico 6), Sderlenga 6, Brigotti 6, Careggio 6, Libero 6.5, Massa Bova Bovat 6, D’Alise 6.5, Maiocco 6.5, Mattana 6, Germanà 6.5, Motto 6 (15′ st Modena). A disp. Massa, Carelli, Redruello, Paone. All. Ragusa. Dir. Motto.
SETTIMO: Bellone 6.5, Leone 6, Trovato 6.5, Morei 6 (28′ st Deliddo 6.5), Oddone 6, Salerno 6.5, Capato 6, Carlone 6.5, Castellano 7 (20′ st Citera 6.5), Dellarovere 6 (32′ st Gradia 6), Pagano 6 (9′ st Demichela 6). A disp. Margiani, Esposito Mattia, Assante. All. Del Sonno R.. Dir. Sattin.
ARBITRO: Lorenzo Tarable di Chivasso 6.5: Ha gestito molto bene gli episodi della partita, alcuni di questi erano davvero spinosi. Sicuramente una gara che fa bene per l’esperienza.

PAGELLE ARDOR SF

All. Ragusa 6.5 Carica bene i suoi nei momenti più cruciali, è stata anche una partita decisa dagli episodi.
Mocci 6.5 Buoni Interventi in difesa, non perde mai la calma. 12′ st Sechi Federico 6 Cambio necessario, il match aveva preso una piega imprevista.
Sderlenga 6 Buon palleggio e idee lucide, prestazione più che sufficiente.
Brigotti 6 Aiuta la squadra ancora di più quando si trovano in inferiorità numerica.
Careggio 6 Le prova tutte ma questa volta il muro avversario sembra invalicabile.
Libero 6.5 Buona prova, ha fatto delle azioni ispirate. Bravo.
Massa Bova Bovat 6 Poteva avere una voto più alto, peccato.
D’Alise 6.5 Un aiuto per i suoi compagni di squadra per tutte le situazioni.
Maiocco 6.5 La sensazione è che può dare ancora di più.
Mattana 7 Ci prova fino alla fine, un condottiero.
Germanà 6.5 Buoni scambi in avanti, ha fiato da vendere.
Motto 6 Gli arrivano pochi palloni, non ha colpe. 15′ st Modena Anche lui soffre della situazione di Motto, in attacco è isolato.
Dir: Motto.

Ardor sf - Settimo

All. Del Sonno 7 Cambi azzeccati e indicazioni giuste: i giocatori sono guidati bene.
Bellone 6.5 Non lascia passare molti palloni dalla sua fascia, attento.
Leone 6 Buoni i suoi interventi difensivi, ma manca un po’ di precisione.
Trovato 6.5 Buon controllo del palleggio e del ritmo avversario.
Morei 6 Non perde grinta e lucidità, il cambio è per far ruotare tutti. 28′ st Deliddo 6.5 Bene nella fase avanzata della gara, accompagna il risultato.
Oddone 6.5 Scambi perfetti in avanti, un valore aggiunto del Settimo e per Del Sonno.
Salerno 6.5 Grinta e fiato da vendere, in una parola infaticabile.
Capato 7 Una magia al volo, che ci ricorda e riporta alla bellezza del calcio.
Carlone 6.5 Buoni interventi, quando non basta ci mette il fisico.
Castellano 7 Bella prova, il risultato vittorioso è anche merito suo. 20′ st Citera 6.5 Prova anche lui a ottenere qualcosa in più dalla partita, non segna ma non può lamentarsi.
Dellarovere 6 Fisicità e carattere, non male. In avanti è sempre un pericolo. 32′ st Gradia 6 Poco tempo, ma corre senza perdersi d’animo.
Pagano 6 I passaggi mancano di precisione, ma in avanti dà una grossa mano. 9′ st Demichela 6 Il gioco è buono e ha il tempo per brillare, ma può fare di più.
Dir: Sattin.

CLICCA QUI PER L’INTERVISTA DI CAPATO E MOREI

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli