CG Aosta Ivrea Under 19
Il CG Aosta di Domenico Bellissimo, prima del calcio d'inizio

Poco più di una passerella, ma con un retrogusto dalle sfumature ancora amare. Un sonoro 8-0 sul CG Aosta non è sufficiente, all’Ivrea 1905, per stappare le bottiglie e fare festa. Il primo posto, occupato in pianta stabile dalla Rivarolese, resta un miraggio e i margini per un clamoroso ribaltone all’ultima giornata rimangono ristretti. Classifica a parte, comunque, i ragazzi di Bardus onorano l’impegno e non risparmiano un’oncia del proprio potenziale. Dopo 4’, è già 1-0, grazie alla staffilata in buca d’angolo di Sardaro. Dieci minuti più tardi, tocca a Cervato firmare il raddoppio, con un colpo vincente che capitalizza l’intelligente assist fra le linee di Andorno. Al 20’, poi, il centrocampista in maglia 8 si rende ancora protagonista, procurandosi un penalty inseguito a uno scontro con Giovinazzo. Dal dischetto, Colorio spiazza Glarey e porta i suoi avanti di tre. In chiusura di frazione, c’è ancora tempo per una magia di Francioli, il quale disegna l’arcobaleno valevole per il poker. Come in un copia-incolla, nella ripresa l’estremo difensore valdostano è costretto a raccogliere il pallone dal sacco per altre quattro volte. La prima, al 9’, dopo la zampata di Sardaro, su suggerimento di Cuomo. La seconda, 3’ più tardi, in seguito alla prodezza di Pagnone, che prende l’ascensore e stacca di testa infilando in rete. La terza, al 27’, ancora per opera di un difensore, questa volta Graziano, prestato al gioco aereo offensivo per il settimo sigillo. L’ultima, al 41’, con la meritata gioia personale per Campanella, freddo nel far calare i titoli di coda su un incontro senza storia.

Ivrea 1905 8 CG Aosta 0
RETI: 4′ Sardaro L. (I), 10′ Cervato (I), 20′ rig. Colorio (I), 42′ Francioli (I), 9′ st Sardaro L. (I), 12′ st Pagnone[00] (I), 27′ st Graziano (I), 41′ st Campanella[98] (I).
AMMONITI: 44′ Graziano (I), 21’st Cervato (I).
ARBITRO: Lazar di Ivrea 6.5. Gara che gli dà sonni tranquilli

Ivrea 1905 Under 19
L’Ivrea 1905 di Kevin Bardus, che ha chiuso il campionato al secondo posto

Ivrea 1905 4-2-3-1
All. Bardus 8 Ennesima passeggiata di salute.
Landorno 6 Non pervenuto.
Colorio 7.5 Si fa vedere in ogni zona del campo.
Campanella 8 Difende con ordine, spinge con ferocia.
Bonaccorsi 7 Il solito metronomo della mediana. 1’st Pellegrini 6.5 Sfiora il gol in acrobazia.
Graziano 8 Vicino alla perfezione.
Pagnone M. 7.5 Fa muro, poi si prende anche la gloria.
Cuomo 7 Prezioso rifinitore dalla destra.
Andorno 7.5 Fa legna in mezzo.
Sardaro 8 Spietato come un cobra sotto porta.
Cervato 7.5 Un veterano, l’esperienza in prima squadra si vede.
Francioli 7 Chiude il primo round con il poker. 10’st Pasquino 6.5 Attivo là davanti.
DIR: Pagnone.

CG Aosta 4-3-3
All. Bellissimo 5.5 Avversario di un’altra categoria.
Glarey 6 Pomeriggio da incubo.
Di Vito 6 Ci mette il piede fino all’ultimo, mai domo.
Telesforo 5.5 In seria confusione sulla sinistra. 1’st De Ceglie 5.5 Eredita solo guai.
Presti 5 Troppo soft a centrocampo. 13’st Bruzzese 5.5 Non cambia la musica.
Scala 5.5 Spesso in affanno.
Giovinazzo 5 Non protesta neanche sul fallo da rigore.
Fabris 5 Reso inoffensivo. 13’st Nardone 5.5 Poche chances degne di nota.
Dovigo 5.5 Fatica a far girare palla.
Consoli 6 La traversa gli nega la consolazione. 33’st Rarhai sv
Ambrogio 6 Il più educato con i piedi, tra i suoi.
Diallo 6 Spicca per iniziativa.
DIR: Merlicco.

Clicca qui per sentire l’intervista a Kevin Bardus, tecnico dell’Ivrea 1905 Under 19