27 Settembre 2020 - 03:05:34
sprint-logo

Candiolo – Infernotto Under 17: Francesco Fiumefreddo gela l’Infernotto, che gran gol!

Le più lette

Union Oratori Castellanza-Mocchetti Under 19: Porta e Tamborini fanno gioire i padroni di casa

L'Union Oratori Castellanza non stecca contro la new entry Mocchetti. Se nel primo tempo a regnare è un sostanziale...

Real Milano-Sesto2012 Under 19: Bombini superstar, successo per Rubino

Sorride il Sesto 2012 che cala il poker al Real Milano, grazie alla tripletta di Bombini, gelido dal dischetto...

Sedriano-Magenta Promozione: Paoluzzi e Pellegata regalano il passaggio del turno a Bestetti

Il Sedriano con Paoluzzi e Pellegata passa aritmeticamente il primo turno di Coppa Italia. Se nel primo tempo le...

Il Candiolo sconfigge, in casa, l’Infernotto con il risultato di 2-1 e supera i rivali conquistando il secondo posto in classifica. Un match entusiasmante con diverse occasioni da gol, ma, soprattutto nel finale, un po’ di nervosismo in campo, un po’ di nervosismo in tribuna e una direzione di gara incerta hanno condizionato negativamente una partita importante e anche bella. Doppia occasione per l’Infernotto verso il 9’ quando la debole conclusione da fuori di Picotto giunge sui piedi di Cabbia che sfiora la rete del vantaggio. Dormita generale del Candiolo sul successivo calcio d’angolo battuto corto su Cirla che, completamente solo, carica il tiro parato male da Franco che permette un secondo intervento da parte dei giocatori ospiti a cui viene annullato il gol per carica sul portiere. Dopodichè esce bene il Candiolo che confeziona tre belle occasioni da gol di cui due clamorose, ma è bravissimo Pieretto in tutte le circostanze. L’Infernotto si ripresenta pericoloso dalle parti di Franco verso il 30’ con Cabbia che manda alto il tentativo in pallonetto. Ancora Candiolo al 33’ con Loddo che serve Gecchele che salta Sanino e una volta in posizione tira sotto la traversa, ma è ancora un super Pieretto a negare la gioia del gol agli avversari. Infernotto in fatica rispetto al solito contro un buon Candiolo a cui manca solo la precisione sotto porta. La partita cambia al 20’ st quando l’Infernotto calcia una punizione verso il centro dell’area dove Franco interviene male e fa rimbalzare il pallone addosso a Cabbia che colpisce, involontariamente, la palla di schiena e segna la rete dello 0-1; inutile il tentativo in scivolata dei difensori del Candiolo. Passano pochi minuti e al 23’ st il Candiolo segna la rete del pareggio con Artero che riceve palla, in area, da un compagno dopo un calcio d’angolo e tira in porta verso il palo destro portando il punteggio sul parziale di 1-1. Goffo autogol dell’Infernotto al 35’ st quando due compagni corrono verso la porta e si calciano la palla l’uno sull’altro fregando il proprio portiere. Rete annullata per il fallo commesso dall’attaccante del Candiolo che si trovava dietro i difensori avversari. Siamo al 38’ st quando Calvi serve Fiumefreddo che, da fuori area zona centrosinistra, calcia a giro sotto l’incrocio opposto segnando la grandissima rete della vittoria per il 2-1 finale. Episodio al 41’ st quando Carignano viene steso in area, ma l’arbitro concede punizione dal limite. Altro episodio della partita su cui recrimina l’Infernotto è il calcio di Franco su Carignano in area di rigore verso il 30’ st, ma l’arbitro fa riprendere il gioco dopo le cure mediche.

IL TABELLINO DELLA PARTITA

Candiolo 2
Infernotto 1
RETI (0-1, 2-1): 20′ st Cabbia (I), 23′ st Artero (C), 38′ st Fiumefreddo (C).
CANDIOLO (4-3-3): Franco 5.5, Alaimo 6.5, Artero 7.5, Cardillo 7, Codias 6.5 (24′ st Catalano), Ferrara 7, Fiumefreddo 8, Gallace 6.5, Gecchele 6.5 (43′ st Borgogno), Loddo 6.5 (37′ st Calvi), Porcu 6.5. A disp. Gioia, Di Massa, Olive, Di Fiore[03]. All. Tessarin. Dir. Borgogno – Gecchele.
INFERNOTTO (4-3-3): Pieretto 7.5, Rossetto 6.5 (43′ st Tardivo), Cirla 6.5, Riofrio 7, Sanino 6, Minetto 6, Picotto 6.5, Carignano[03] 6.5, Cabbia 6.5, Del Conte 6 (18′ st Reinaudo 6.5), Bovo 6 (4′ st Callieri 6). A disp. Mondino, Vicentini, Marku, Tessore. All. Stefanizzi – Grillini.
ARBITRO: Yassin El Hilali di Nichelino 5.5 Buon primo tempo, nel secondo si perde e commette diversi errori.
AMMONITI: 30′ Carignano[03] (I), 31′ Cardillo (C), 11′ st Gecchele (C), 21′ st Ferrara (C).

LE PAGELLE DEL CANDIOLO

4-3-3
All. Tessarin 7 Partita ostica, giocata bene dai suoi.
Franco 5.5 Intervento pericoloso.
Alaimo 6.5 Buona partita in chiusura, difficile sorpassarlo.
Artero 7.5 Si trova nella posizione giusta e non ci pensa due volte a tirare in porta.
Cardillo 6.5 Buona prestazione in fase difensiva.
Codias 6.5 Buona spinta offensiva, propositivo, impreciso sotto porta. 24′ st Catalano sv.
Ferrara 7 Buona prestazione difensiva, chiude i tentativi avversari.
Fiumefreddo 8 Uno dei migliori in campo, il suo gol è di una bellezza rara.
Gallace 7 Combatte in mezzo al campo, qualche errore in impostazione.
Gecchele 6.5 Anche lui sbaglia davanti al portiere, ma crea buone occasioni. 43′ st Borgogno sv.
Loddo 6.5 Buone giocate offensive, sbaglia un paio di cose. 37′ st Calvi sv.
Porcu 6.5 Buona prestazione difensiva sulla corsia.
Dir: Borgogno – Gecchele.

LE PAGELLE DELL’INFERNOTTO

4-3-3
All. Stefanizzi 6.5 I suoi non sono brillantissimi.
Pieretto 7.5 Grande protagonista della sua squadra, tiene in piedi i compagni.
Rossetto 6.5 Buona prestazione sulla corsia, a volte perde l’uomo. 43′ st Tardivo sv.
Cirla 6.5 Anche lui alterna cose negative ad altre positive.
Riofrio 7 Gioca molto bene davanti alla difesa in ambo le fasi.
Sanino 6 Non riesce a tenere gli attaccanti avversari, in fatica.
Minetto 6 Anche lui fatica a contenere gli attaccanti del Candiolo.
Picotto 6.5 Buona prestazione in mezzo al campo, qualche errore.
Carignano 6.5 Gioca bene, propositivo davanti.
Cabbia 6.5 Gol fortuito che regala il momentaneo vantaggio, ben tenuto dai difensori.
Del Conte 6 Non particolarmente in forma. 18′ st Reinaudo 6.5 In aiuto con la sua freschezza.
Bovo 6 Non una bella prestazione. 4′ st Callieri 6 Prova a cambiare qualcosa.
Dir: Grillini.

LE INTERVISTE POST GARA

Tessarin, all. Candiolo: «Abbiamo giocato bene contro una squadra difficile rischiando poco o nulla. I pericoli potevano arrivare sulle punizioni e da lì, infatti, sono nate le loro occasioni più pericolose fra cui il gol. Ci mancava il portiere e ho schierato Franco, un giocatore di movimento, e ci sono state un paio di imprecisioni. Non era fallo quello fischiato in occasione del nostro gol annullato. Siamo contenti per la vittoria». Stefanizzi, all. Infernotto: «A livello tecnico-tattico, in questo anno solare 2020, stiamo calando un po’ di intensità su cui si basava il nostro gioco e questo ci manca. Oggi ho poco da recriminare ai ragazzi perchè era una squadra difficile. Ho da recriminare sull’arbitro perchè un calcio in faccia è rigore e alla fine il fallo era in area e, dunque, era rigore e non punizione. Ho un appunto da fare: secondo me è una società di maleducati (riferito al Candiolo, ndr.) perchè ogni volta che ci giochiamo contro capita qualche episodio manesco o negativo che nel calcio non dovrebbe esserci. Per “maleducati” intendo che in queste categorie si può perdere o vincere, ma l’importante è insegnare dei prinicipi ai ragazzi. Mi riferisco al calcio in testa perchè il Candiolo con noi è famoso per alcune reazioni».

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli