14 Agosto 2020 - 17:28:02

Piossasco – Luserna Under 17, Leonardo Lovera sul gong decide il match

Le più lette

Novità dall’ultimo DPCM: Via libera agli allenamenti e competizioni a porte aperte per i dilettanti dall’1 settembre

La comunicazione più attesa alla fine è arrivata, in attesa di capire se tra le righe ci sono delle...

Regionali Lombardia, pubblicate le graduatorie di ripescaggio

Il Comitato Regionale Lombardia, a distanza di 25 giorni dal termine delle domande, ha pubblicato le graduatorie di ripescaggio...

Protocollo Figc: l’esperienza del Canelli, un’eccellenza dell’Eccellenza piemontese

Da una parte l'attività dei club, soprattutto quelli di Eccellenza e Serie D, che in questi primi giorni di...

Vince il Luserna all’ultimo respiro con il risultato di 0-1 una gara combattuta sul campo del Piossasco. Match equilibrato fra le due squadre che più volte hanno sfiorato l’occasione per il gol del vantaggio. Primi quindici minuti di gioco all’insegna del Piossasco che, però, perde le misure e lascia al Luserna il possesso della palla. Un centrocampo spento con qualche acciacco fisico ha lasciato in seria difficoltà i padroni di casa costretti ad una grande prova difensiva da parte della retroguardia che non riusciva a far arrivare il pallone dalle parti di Simone Volpe. Bene, invece, il pressing degli ospiti che permetteva una rapida verticalizzazione per gli attaccanti. Secondo tempo che si concentra sulla lotta in mezzo al campo e sui vari botta e risposta in fase offensiva da parte di entrambe le squadre con il Piossasco più pericoloso in questo frangente di gara. Gara accesa fin dai primi minuti con il tiro pericoloso di Simone Volpe, ma al 22’ arriva il primo gol della gara annullato per fuorigioco al Luserna. Al 24’ da calcio d’angolo Jacopo Mucci colpisce di testa, ma Davide Ricca mura lasciando nuovamente il pallone in balia di Jacopo Mucci che manda alto di poco. Una delle azioni più clamorose del primo tempo giunge al 33’ quando Gabriele Merlo, in area, passa alto verso Alessandro Stallè a cui viene negata la gioia del gol dal miracolo di Alessandro Bellaville, classe 2004, e dal provvisorio salvataggio sulla linea di Andrea Careglio che spazza male e serve Gabriele Merlo la cui conclusione finisce alta. Clamorosa occasione al 13’ st per il Piossasco che colpisce una traversa e non segna successivamente grazie alla fantastica parata di Alberto Ricca. Grave errore dell’arbitro Yassine El Hilali di Nichelino al 22’ st quando ferma Alesandro Stallè partito prima della metà campo e involato solitariamente in porta per fuorigioco. Sensazione del gol al 30’ st quando Simone Volpe batte una bellissima punizione sul lato del portiere, ma la palla esce di poco. Sostituzione giusta e fortunata di mister Massimiliano Bobba che al 40’ inserisce Leonardo Lovera per Marco Maiorano. Al 43’ st lancio lungo sulla sinistra, dopo un buon recupero palla del Luserna in mezzo al campo, per Leonardo Lovera lasciato libero dai difensori del Piossasco e lui ne approfitta per accentrarsi in area e calciare sul secondo palo battendo Alessandro Bellaville in uscita per il gol vittoria dello 0-1. Gioia finale per gli ospiti che, una volta finita la partita, corrono ad esultare verso la tribuna dai propri tifosi.

 

IL TABELLINO DI PIOSSASCO LUSERNA UNDER 17

Piossasco – Luserna 0-1
RETI: 43′ st Lovera (L).
PIOSSASCO (4-3-3): Bellaville 8, Tassone 7, Ennouri 7, Careglio 7.5, Mucci 6.5, Vasciaveo 7.5, Cavaletto 6, Fabiani 6 (22′ st Caldarulo Si. 6.5), Volpe 6.5, Vinciguerra 6 (34′ st Caldarulo Sa.), Petillo 6 (33′ st Lomaestro). A disp. Allaix, Nota, Peruzio. All. Volpe 6.5. Dir. Caldarulo.
LUSERNA (4-3-3): Ricca A. 7.5, Caia 7, Serra 7, Vogel 6.5, Ricca D. 7, Re 7, Maiorano 6.5 (40′ st Lovera 8), Danna 7, Stallè 7, Merlo 7.5, Falcone F. 7. A disp. Corradi, Falcone R., Salvai, Sottosanti, Camusso, Bonetto V., Giuffrida. All. Bobba 7. Dir. Ricca.
ARBITRO: Yassine El Hilali di Nichelino  5.5 Grave errore in occasione del fuorigioco, fischia troppo facilmente i falli.

AMMONITI: 11′ st Stallè (L), 14′ st Vinciguerra (P), 20′ st Ennouri (P), 27′ st Mucci (P).

 

LE PAGELLE DEL PIOSSASCO

4-3-3
All. Volpe 6.5 Partita equilibrata decisa nel finale.
Bellaville 8 Prestazione mostruosa ed un paio di miracoli.
Tassone 7.5 Ottima corsa all’indietro, bel duello con Merlo.
Ennouri 7 Buon recupero di palla, ma spesso la perde quasi subito.
Careglio 7.5 Insieme al compagno chiude tutti gli spazi nel mezzo della difesa.
Mucci 6.5 Sfiora il gol del vantaggio nel primo tempo.
Vasciaveo 7.5 Ottimo recupero palla, in un paio di occasioni imposta anche bene.
Cavaletto 6 In difficoltà nel primo tempo.
Fabiani 6 Alterna cose positive ad altre negative. 22′ st Caldarulo Si. 6.5 Prova a supportare la squadra.
Volpe 6.5 Combatte come sempre, sfiora il gol, in un paio di occasioni però non la passa.
Vinciguerra 6.5 Non al meglio della condizione fisica. 34′ st Caldarulo Sa. sv.
Petillo 6 Delimitato dagli avversari.33′ st Lomaestro sv.
Dir: Caldarulo.

LE PAGELLE DEL LUSERNA

4-3-3
All. Bobba 7 Ottima prestazione, cambio decisivo.
Ricca A. 7 Protagonista in un paio di occasioni, evita il gol.
Caia 7 Buon duello con gli esterni avversari.
Serra 7 Buona fase di gioco offensiva e difensiva.
Vogel 6.5 Buona prestazione in ambo le fasi di gioco.
Ricca D. 7 Combatte bene contro gli attaccanti avversari, riesce a limitarli.
Re 7.5 Ottima prestazione in fase difensiva, da un suo recupero nasce il gol della vittoria.
Maiorano 6.5 Buona spinta laterale, gioca bene. 40′ st Lovera 8 Autore del gol vittoria, non era facile battere Bellaville.
Danna 7 Ottimo pressing offensivo, gioca bene la palla.
Stallè 7 Gli manca solo il gol, pericoloso in più occasioni.
Merlo 7.5 Una spina nel fianco della difesa avversaria, uno dei più pericolosi.
Falcone F. 7 Buona gestione della palla.
Dir: Ricca.

INTERVISTE

Giuseppe Volpe, all. Piossasco: «purtroppo i miei centrocampisti non erano al meglio della forma, ma abbiamo voluto provare. Meglio il secondo tempo del primo in cui abbiamo fatto bene i primi quindici minuti, ma direi che lo 0-0 poteva essere un risultato giusto. Abbiamo subito gol di nuovo nei minuti di recupero come domenica scorsa. La scorsa partita, però, se fosse stata arbitrata da un normodotato avremmo vinto 4-0. L’arbitro ha deciso di non farcela vincere (sempre riferito alla precedente giornata, ndr.) e si è preso anche le sue soddisfazioni personali perchè gli ho detto che era un incapace. Inoltre ha insinuato che gli abbia rivolto delle minacce che non ho fatto a nessuno, anzi uno dei loro dirigenti mi ha pure sputato sui piedi e non ho reagito. Quindi magari oggi avremmo avuto due punti in più. Secondo me questa squadra poteva puntare ad arrivare più in alto, ma possiamo ancora fare un buon campionato».

 

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli