Collegno Paradiso
I 2005 di Maurizio Minutello

«La palla è tonda, la partita dura 90 minuti e il resto è solo teoria». Lo scontro al vertice tra Accademia Inter e Collegno spezza momentaneamente i sogni di gloria dei padroni di casa e alimenta le speranze e i risultati positivi degli ospiti. I 2005 di Maurizio Minutello ci mettono solo 5’ a sbloccare il risultato, e ci pensa Bradu che infila in rete resistendo a Marasea che prova ad ostacolarlo. Il gioco del Collegno è veloce tanto che i padroni di casa faticano a leggerlo in anticipo. All’11’ gli ospiti trovano il raddoppio con il solito Bradu che finalizza alla perfezione l’assist chirurgico di Costa. L’Accademia Inter ci prova con Lanciano e Scaramuzzino, i più pericolosi in fase offensiva, ma Contestabile nega loro la possibilità di arrivare tiro. Al 25’ arriva il primo tiro in porta degli 11 di Angelo Cavadore, e ci prova Di Cesare lanciato da Scaramuzzino, ma ci arriva Chiosso. Ed è proprio sul rilancio di quest’ultimo che Podarius, nel tentativo di allontanare, spizza la palla di testa: la sfera arriva sui piedi di Bradu che tenta il pallonetto ma prende il palo e, a Bosio battuto, sulla respinta c’è Costa che non si fa sfuggire l’occasione di siglare il tris. La gara del Collegno Paradiso è impeccabile in qualunque reparto e il gioco ne risulta pulito. Spingono tutti e capitan Colucci si ritrova a dover chiudere pericolose incursioni di Bodo. Il primo tempo si chiude sullo 0-3. Nella ripresa i padroni di casa scendono in campo più determinati anche grazie ai cambi del tecnico, ma non riescono ad arrivare al tiro, fermati dal muro invalicabile Contestabile-Gonzales. Bosio si rende determinante in due occasioni negando il gol a Zingarelli e Lorito con due uscite degne di nota. Un’occasione importante per l’Accademia Inter la crea Foassa pennellando una punizione sulla testa di Petrov che però non imprime la giusta forza. Si chiude quindi la gara con la netta vittoria degli ospiti che sono scesi in campo determinati e vogliosi di ribaltare lo 0-5 subito all’andata.

Accademia Inter 0
Collegno Paradiso 3
RETI: 5′ Bradu (C), 11′ Bradu (C), 25′ Costa (C).
ANGOLI: 1-4.
ARBITRO: Ghiurca di Torino 7 Amministra bene, tiene la gara sempre sotto controllo.

ACCADEMIA INTER 4-3-1-2

Il gruppo 2005 di Angelo Cavadore

All. Cavadore 6 I suoi sono meno determinati del solito.
Bosio 6.5 Uscite provvidenziali.
Lanciano 6.5 Prova a spingere e a creare. Lavora anche in chiusura.
Foassa 6.5 Cerca di contenere le incursioni di Roman.
Podarius 6.5 Chiude ciò che può.
Marasea 5.5 Incertezza sul primo gol. 1′ st Giarrizzo 6 Limita i danni.
Piombino 5.5 Poco filtro in mediana. 29′ st Zaza sv
Ussia 5.5 Non riesce ad uscire. 1′ st Botti 6 Grintoso e propositivo.
Colucci 5.5 Duella a centrocampo con Morana e Morabito. Tanti recuperi, ma tanti errori.
Petrov 5.5 Spento rispetto al solito, nella morsa Gonzales-Bodo.
Di Cesare 5.5 Non trova le giocate vincenti. 1′ st Accolti 6 Fa filtro.
Scaramuzzino 6 Ci prova ma Contestabile non lo fa passare.
Dir: Federico, Zezza.

COLLEGNO 4-2-3-1

Bradu e Costa

All. Minutello 7.5 Squadra impeccabile. Gioco preciso.
Chiosso 6.5 Bene con i piedi.
Roman 7.5 Sventa le incursioni di Scaramuzzino. 32′ st Sannace sv
Bodo 7.5 Sfreccia sulla fascia.
Morabito 7.5 Imposta, chiude, riparte. Gran visione di gioco.
Gonzales 7.5 Non si passa.
Contestabile 7 Ottima cerniera centrale con Gonzales. Perfetto.
Iacob 6.5 Scambia bene con i compagni. 24′ st Di Matteo 6.5 Innesca Lorito e cerca l’assolo.
Morana 7 Va via palla al piede. 27′ st Leva 6 Si inserisce bene.
Bradu 8 Addomestica il pallone, affamato di gol. Fantini 7.5 Pensa in verticale, spacca in due l’Accademia. 34′ st Zingarelli sv
Costa 8 Tecnica perfetta, arma in più per la volata finale. 15′ st Lorito 6.5 Cerca il gol, lo sfiora al 31’ st.
Dir: Sapienza, Leva.