Under 14 Accademia Inter
I 2005 di Angelo Cavadore festeggiano dopo la vittoria con il Carignano

«Sporchi, brutti e cattivi». Con cinismo l’Accademia Inter, rimaneggiata per le assenze, porta a casa i primi 3 punti nel girone Play Off, concretizzando al meglio le occasioni create su un campo pesantissimo. Ottima la prova del Carignano, che esce a testa alta da una gara all’insegna dell’equilibrio, che li ha visti però non sfruttare tutte le occasioni che sono riusciti a creare. Lode alle due squadre che nonostante la difficoltà del campo (con fango e pozze dovute alla pioggia battente) sono comunque riuscite a creare il loro gioco, e che gioco! Pronti-via e dopo 11’ Bosio nega il vantaggio a Neziroski con un’ottima parata. Il 7 biancorosso però porta in vantaggio i suoi al 19’ quando riceve palla dall’ottimo Martinese e infila Bosio con un destro a scendere dalla distanza. Per gli ospiti è Scaramuzzino a rendersi pericoloso, ma la difesa, attenta, sventa. Nezirosky è scatenato e dialogando alla perfezione con Martinese e Alba sfiora il raddoppio al 25’. Al 35’ ecco che cambia il risultato: Montante mette in angolo la punizione di Colucci, dalla bandierina va proprio il capitano che crossa in area, calcia Petrov, respinge Montante ma sulla respinta ci mette il piede il cinico Marasea, 1-1. All’inizio della ripresa Ussia è costretto a uscire zoppicando, sulla fascia entra Botti e Cavadore avanza Lanciano, è questa la mossa vincente. Al 29’ Scaramuzzino innesca Lanciano, esce Montante, Lanciano calcia dalla distanza, la palla colpisce il palo ed entra in porta. Il Carignano, che non ci sta, si lancia in avanti e ha l’occasione del pareggio con Neziroski che con una punizione dai 25 metri a scendere sfiora la traversa. Ma i biancorossi lanciati in avanti inevitabilmente lasciano qualche spazio in più dietro, spazio di cui approfitta ancora Lanciano (sempre lanciato da Scaramuzzino) al 36’ che affonda e scarica in rete il piatto destro: 1-3. Si chiude così la prima dei Play Off, gara giocata ad un alto livello da entrambe le formazioni. Niente è ancora deciso.

Carignano-Accademia Inter 1-3
RETI (1-0, 1-3): 19′ Neziroski (C), 35′ Marasea (A), 29′ st Lanciano (A), 36′ st Lanciano (A).
CARIGNANO (4-3-1-2): Montante 6, Zefi 6.5 (35′ st El Habibi sv), Notaro 6.5, Testera 6, Rettondini 7, Marnetto 6 (4′ st Sascau sv), Neziroski 7.5, Scarafile 6.5, Alba 7, Martinese 7.5, Gramaglia 6. A disp. Luchian, Sy, Iannello, Barutello. All. Benente 7.
ACCADEMIA INTER TORINO (4-3-3): Bosio 6, Lanciano 8, Foassa 6.5, Marasea 7, Giarrizzo 6.5, Piombino 7, Rivera 6.5 (21′ st Zaza 6.5), Colucci 7.5, Petrov 6.5, Scaramuzzino 7.5, Ussia 6.5 (1′ st Botti 6.5). A disp. Podarius. All. Cavadore 7.5.
AMMONITI: 33′ Marnetto (C), 14′ st Martinese (C), 16′ st Marasea (A), 35′ st Scaramuzzino (A).
ARBITRO: Parisi di Pinerolo  6.5.
ANGOLI: 6-3

CARIGNANO (4-3-1-2)

Carignano Under 14
I biancorossi di Gianpaolo Benente

Montante 6 Arriva sempre sul pallone, però molto scivoloso.
Zefi 6 Soffre più di tutti l’avanzamento di Lanciano.
Notaro 6.5 Tiene la zona, costringe Scaramuzzino ad accentrarsi. Testera 6 Non corre rischi, fiato sul collo di Petrov.
Rettondini 7 Ottima gara, sbroglia un sacco di situazioni.
Marnetto 6 Fa bene, esce acciaccato. 4′ st Sascau 6 Contiene.
Neziroski 7.5 Ha il ginocchio sinistro ancora fasciato, usa il destro, il dribbling e la velocità per far male all’Accademia.
Scarafile 6.5 Prezioso aiuto in fase di contenimento.
Alba 7 Fantasia e imprevedibilità, dà filo da torcere a Foassa.
Martinese 7.5 Fantastica regia, c’è il suo ciak in tutte le azioni.
Gramaglia 6 Tampona le avanzate nerazzurre e rilancia.
All. Benente 7 0 punti che potevano essere 3, la squadra c’è.

ACCADEMIA INTER (4-3-3)

Accademia Inter Under 14
I nerazzurri di Angelo Cavadore

Bosio 6 Qualche incertezza in uscita. Prodezza su Neziroski.
Lanciano 8 Parte in fascia, poi spostato in avanti, continua a contenere le incursioni biancorosse. E’ lui l’arma in più.
Foassa 6.5 Bene in copertura, sventa le incursioni a sinistra.
Marasea 7 Pronto sul gol, leader della difesa, preciso e pulito.
Giarrizzo 6.5 Bene anche se non nel suo ruolo, partita attenta.
Piombino 7 Gara di sacrificio in mediana. Difende e riparte.
Rivera 6.5 Lotta a centrocampo. 21′ st Zaza 6.5 Entra bene.
Colucci 7.5 E’ la mente del centrocampo. Precisi i suoi piazzati.
Petrov 6.5 Crea varchi per i compagni, dialoga con il reparto.
Scaramuzzino 7.5 Sempre prezioso, grande visione di gioco.
Ussia 6.5 Buon primo tempo. 1′ st Botti 6.5 Ottimo ingresso.
All. Cavadore 7.5 Cambia le carte e trova la mossa vincente.