Il Cit Turin 2005 di Fabrizio Zecchi
Il Cit Turin 2005 di Fabrizio Zecchi

Se i Creedence Clearwater Revival ci avessero chiesto: “Have you ever seen the rain?”, avremmo risposto “Yes guys, you bet!”: più che Torino in primavera, sembrava di trovarsi a Bangkok nella stagione dei monsoni. In un sabato londinese, il Cit Turin di Zecchi sorpassa un PSG coriaceo e muscolare, portando a casa 3 punti inestimabili in ottica playoff. La pioggia battente e un terreno di gioco fantozziano, talmente dissestato da riuscire a ospitare una darsena artificiale in mezzo al campo (roba da far invidia al lago Vittoria) hanno creato non pochi impedimenti nella circolazione del pallone; date queste premesse, una X sembrava essere iscritta nel codice genetico della partita: schieramenti bloccati, grande fisicità da parte di ambedue le fazioni, bagarre a centrocampo, pochissime finalizzazioni e equilibrio speculare di forze. Esisteva una sola possibilità per sbloccare la gara: il calcio piazzato. E, di fatti, così è stato: la punizione di Giulio Anastasia, al 34’ del secondo tempo, insaccandosi alle spalle di Dellapiana (che, inizialmente, aveva intercettato la sfera) porta all’estasi rossoverde e alla dannazione verdeblù. Una partita emozionale, giocata a ritmi altissimi da due compagini che hanno dimostrato di meritare i piani alti delle classifiche dei rispettivi gironi. Il primo squillo arriva al 4’, con la punizione di Barbero, che pesca Cricelli al centro dell’area di rigore; il 9 casalingo impatta di testa, ma la sfera finisce poco oltre la porta difesa da Soccavo. La chance per i ragazzi di Raviolo arriva al 13’: Primiceri innesca il contropiede, lanciando Ilgrande sulla destra che apparecchia per Cadoni col lungolinea, ma l’occasione non fa l’uomo ladro e l’11 ospite spara alto. Menzione d’onore per Capitan Barbero, l’MVP della gara: essenziali i suoi ripiegamenti difensivi e provvidenziale il suo intervento in scivolata a bloccare l’involata di Cadoni alla mezz’ora della ripresa.

Cit Turin-PSG 1-0
RETI: 34′ st Anastasia (C).
CIT TURIN (4-3-3): Soccavo 7, Ez Zarhate 7.5, Sahnoune 7, Picerno 7, Saadani 7, Barbero 8.5, Ino 6.5 (36′ st Franceschini sv), Anastasia 7.5, Cricelli 6.5 (28′ st Drapant sv), Dessì 6.5, Dapavo 7 (19′ st Astuto 6). A disp. Monte, Zecchi, Russo, Fozzi, Fresia. All. Zecchi 7. Dir. Picerno-Barbero.
PSG (4-4-2): Dellapiana 6.5, Di Giovanni 7, Cavicchia 6.5, Pavarino 6.5 (32′ st Corinto sv), Rinella 7, Franceschi 7, Primiceri 7, Villari 6.5 (17′ st Miotti 6), Ilgrande 6, Bravin 6.5 (27′ st Gamba sv), Cadoni 6.5. A disp. Failoni, Brunetti, Guarneri, Zaino, Verdesio. All. Raviolo 6.5. Dir. Miotti-Barbierato-Calamita.
ARBITRO: Sarcinella di Collegno 7 Ampio spazio al contatto fisico, tende a interrompere il gioco il meno possibile. Buona direzione.

Il PSG 2005 di Simone Raviolo
Il PSG 2005 di Simone Raviolo
Simone Barbero, l’MVP della gara

CIT TURIN 4-3-3
Soccavo 7 Una sicurezza tra i pali: nessuna sbavatura.
Ez Zarhate 7.5 Polmoni d’acciaio e scatto da velocista.
Sahnoune 7 Propositivo dalla sinistra con le sue incursioni.
Picerno 7 Gladiatorio a centrocampo: un mastino.
Saadani 7 Fa buona guardia, vanificando gli affondi di Cadoni.
Barbero 8.5 Interdizioni di grande eleganza e pulizia: MVP.
Ino 6.5 Micidiale negli ultimi 25 metri. 36′ st Franceschini sv
Anastasia 7.5 Gol di punizione allo scadere: problem solver.
Cricelli 6.5 Gioca da boa e cra sponde. 28′ st Drapant sv
Dessì 6.5 Geometrie interessanti e tanta sostanza.
Dapavo 7 Gara di sacrificio: bravo a far salire la squadra.
19′ st Astuto 6 Bene col poco tempo a disposizione.
All. Zecchi 7 Belle trame di gioco su un campo pesantissimo.

PSG 4-4-2
Dellapiana 6.5 Sporca il destro di Anastasia, ma non basta.
Di Giovanni 7 Diligente, ordinato e volitivo.
Cavicchia 6.5 Quando ha campo libero, fa terra bruciata.
Pavarino 6.5 Spezza il gioco. 32′ st Corinto sv
Rinella 7 Bravissimo a contenere il tridente rossoverde.
Franceschi 7 Promosso a pieni voti: salva il salvabile.
Primiceri 7 Bravo a premiare i tagli dei compagni.
Villari 6.5 Ripiega in difesa e recupera palloni. 17′ st Miotti 6
Ilgrande 6.5 Spende tantissimo, ma non riesce a finalizzare.
Bravin 6.5 Piedi educati e buona visione di gioco.
27′ st Gamba sv
Cadoni 6.5 Crea imprevedibilità: gli manca solo il gol.
All. Raviolo 6.5 Squadra coriacea e quasi inscalfibile.