21 Aprile 2021

Mercadante Under 14 di Sandro Morreale: l’unione fa la forza

Le più lette

Accademia Isola Bergamasca: una serata dedicata ai “nativi digitali”, i giovani nati nell’era di internet

Nel corso della serata di lunedì 19 aprile, l'Accademia Isola Bergamasca ha organizzato il secondo dei due incontri -...

Lecco-Olbia Serie C: l’Olbia prova lo scherzo anche sull’altro ramo del lago. Risponde Celjak al vantaggio di Cocco

Un solo punto, con la vittoria che resta appena una nelle ultime sette occasioni, è un bottino magro per...

Casnigo Under 19: l’allenatore-professore ed ex arbitro Rosario Vetro, da Agrigento alla Val Seriana

Il Casnigo Under 19, allenato dall'ex Calcio Leffe Rosario Vetro, aveva esordito nell'ormai lontana prima di campionato di questa...

L’obiettivo? Certamente vincere il girone”. Non ha dubbi il tecnico Sandro Morreale quando gli viene chiesto fino a dove può arrivare la sua splendida creatura: i ragazzi terribili del Mercadante. Siamo a Torino, campionato provinciale under 14 girone B; a guardare tutti dall’alto in basso dopo le prime tre giornate è proprio la Virtus Mercadante: “Siamo consapevoli della nostra forza, non ci nascondiamo e siamo determinati a portare a casa la vittoria del girone. Non dobbiamo però assolutamente abbassare il livello, calare di ritmo e intensità perché non ce lo possiamo permettere in nessun modo; squadre come Accademia Torino e Beiborg sono avversari temibili e certamente con noi daranno tutto per mettere in dubbio la vetta del girone”. Così Sandro Morreale, da 5 anni uno dei tecnici nella rete della società di Via Saverio Mercadante 133, commenta la situazione nel girone B, dove i suoi ragazzi sembrano avere una marcia in più rispetto alle compagini rivali.
La carriera da allenatore di Morreale inizia circa dieci anni fa come tecnico per la scuola calcio del Borgaro, dove in quattro anni mette in mostra le sue qualità nel lavoro con i più piccoli tanto da ricevere in seguito la chiamata dal Venaria. L’avventura sulla panchina degli arancioni di Venaria dura pochissimo, un anno, ed ecco arrivare la Virtus Mercadante.
Fin da subito sembra esserci grande sintonia e comunione di intenti con l’intero apparato tecnico e dirigenziale granata, rappresentato da Simone Loria; tale feeling si concretizzazione con la crescita collettiva ed individuale del gruppo 2004 in grado di raggiunge risultati eccellenti fin dai primi mesi. Dopo quattro anni con lo stesso gruppo però Sandro Morreale crede che sia ora di chiudere un capitolo e aprire un nuovo ciclo. Così quest’estate la carriera da allenatore dell’ex attaccante compie una nuova svolta: il tecnico si siede sulla panchina del gruppo under 14 sempre della stessa società, con cui ormai il legame tecnico ed emotivo sembra essersi consolidato.

Corro il rischio di risultare banale e retorico ma non posso esimermi dal sottolineare che la nostra forza è il gruppo: si tenga presente che quest’estate la società ha dovuto far fronte alla perdita di diversi elementi di rilievo della rosa, tanto da essere costretta a creare un unico gruppo laddove prima ve ne erano due. Ciò ha reso i ragazzi più coesi, tenaci e disposti al sacrificio per i compagni”. Stando alle parole di Morreale si evince che la forza della Virtus Mercadante si nasconde nell’incredibile determinazione con cui i ragazzi rimasti hanno saputo trasformare una circostanza potenzialmente difficoltosa, come la perdita di diversi compagni, in un’opportunità per compattarsi e cercare di ottenere il massimo dalla stagione all’orizzonte.
Il modulo di riferimento utilizzato dai granata è il 4-2-3-1, ispirato al modello De Zerbi e ad un calcio tecnico, rapido e aggressivo. Tra i pali si alternato Riccardo Grillone e Victor Morales. La coppia centrale è composta da Roberto Garofalo, capitano e leader carismatico del gruppo, affiancato da Christian Carota: i due si sono dimostrati estremamente affidabilità e dotati di una spiccata intelligenza tattica; i terzini Davide Rrapushi e Jacopo Garofalo chiudono in pacchetto difensivo. La diga davanti alla difesa è eretta solitamente da Kevin Vessichelli e Nicolò Rrapushi; il reparto di spicco è indubbiamente il tridente alle spalle dell’unica punta Ahmed Shaker, generalmente composto da Francesco Di Tanno, Richard Eregie e Joine Chafik. I primi due sono esterni a tutta fascia in grado di attaccare la profondità e di puntare l’avversario in uno contro uno, ma anche capacissimi di sacrificarsi in soccorso dei terzini in fase di non possesso; il terzo è il funambolo della situazione, colui che vede la giocata in grado di scardinare le difese avversarie.

LA ROSA DEL MERCADANTE UNDER 14

Portieri: Morales Victor, Grillone Riccardo

Difensori: Rrapushi Davide, Garofalo Jacopo, Carota Christian, Garofalo Roberto, Tortorici Stefano, Kouchouri Yassine
Centrocampisti: Vessichelli Kevin, Rrapuschi Nicolò, Joine Chafik, Di Tanno Francesco, Eregie Richard, De Core Emanuele
Attaccanti: Shaker Ahmed, Di Schiena Alessandro

Francesco Di Tanno

Classifica Girone B Under 14 Torino: Mercadante 9, Accademia Torino 9, Lesna Gold 7, Beiborg 6, Rapid Torino 3, Olympic Collegno 3, Sant’Ignazio 3, Sporting Cenisia 1, Real Orione 0, B.ta Cit Turin 0, Spazio Talent Soccer 0, Centrocampo -1


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli

nativery.com, 601bdb002ee3c4075ca20115, DIRECT appnexus.com, 11707, RESELLER, f5ab79cb980f11d1 google.com, pub-4529259506427490, DIRECT, f08c47fec0942fa0