Il Cit Turin di Salvatore Loddo
Il Cit Turin di Salvatore Loddo

E adesso provate a chiamarli Provinciali, se ci riuscite. Dal Cit all’Ajax, da Loddo a Johan Cruijff, questi ragazzi giocano a memoria e danno spettacolo: ma quanto ci siamo divertiti? Certo, per i rossoverdi, nel caso di pareggio o sconfitta dell’altra capolista, l’Eventi Sport, impegnata sul terreno casalingo col Rivoli, questa sarebbe potuta essere la domenica dell’incoronazione. E il pubblico di casa, in fondo, un po’ ci sperava: un occhio al campo, uno allo smartphone, “refreshando” continuamente la nostra app nella spasmodica attesa di buone notizie da Via Servais. Invece no, tutto secondo copione: mercoledì sarà scontro diretto con l’ESA di Fazio. Ma i motivi per gioire ci sono tutti: per il clima uggioso e il gioco pirotecnico espresso dai rossoverdi, la sensazione era quella di trovarsi all’Amsterdam Arena, piuttosto che in Corso Ferrucci. La partita è scongelata, al 4’, dal missile di Adrian che, galvanizzato dalla fascia di capitano, si cala nei panni di Robben e mette a referto un gol da cineteca, reiterando quasi alla perfezione (non fosse per il fatto che Ansah è destrorso, il buon Arjen mancino) quel movimento a rientrare che ha reso celebre l’esterno olandese: partendo, come suo solito, dalla fascia destra, l’undici rossoverde si è accentrato e, dal limite dell’area di rigore, ha aperto il destro, spedendo il pallone nell’angolo più lontano e battendo un incolpevole Toshkollari. Il 2-0 arriva al 16’, grazie all’inserimento di Calò, che raccoglie lo stupendo passante di Lentini e incasella la rete del break. Nella ripresa, i rossoverdi ribadiscono il proprio dominio, calando un poker in 35’, prima con il solito Adrian e poi con il valzer dei subentrati (Pellizzer, Bellucci e Konjinaj, quest’ultimo a segno direttamente dal corner). L’Avigliana, rimaneggiata negli uomini, prova a resistere come può al calcio totale dei ragazzi di Loddo, ma non c’è verso: 6-0, quest’oggi è totaalvoetbal.

L’Avigliana 2004 di Luca Viglietti
Giuseppe Lentini, Andrea Cerato, Ludovico Gozzo e Stefano Calò (Cit Turin)

CIT TURIN 6
AVIGLIANA 0 

RETI: 4′ Ansah Yeboh (C), 16′ Calò (C), 1′ st Ansah Yeboh (C), 26′ st Pellizzer (C), 33′ st Bellucci (C), 35′ st Kongjinaj (C).

Arbitro: Emanuele Muscatello di Torino 7 Arbitraggio al riparo da ogni polemica, buon carattere e belle speranze.

CIT TURIN 4-3-3
De Stermich 7 Poco sollecitato, ma mai disattento.
Mursone 7 Shinkansen. 32′ Kongjinaj 7 Instant gol.
D’Ambrosio 7.5 Un punto di riferiento. 33′ st Gozzo sv
Balocco 7 Difende alto e non disdegna la cabina di regia.
Zorzi 7 Ordinato, coriaceo, insuperabile: una grande prova.
Calò 8.5 Un gran gol e inserimenti da mezz’ala navigata: MVP.
9′ st Carlino 7 Mette ordine in mezzo.
Lentini 8 Doppio assist. 26′ st Cerato 6 Bene da subentrato.
Pascale 7.5 La diga rossoverde. 2′ st Barbasso 7 Arrembante.
Lamorte D.S. 7 Con un po’ meno di leziosità poteva essere 8.
Sesa 7 Crea superiorità numerica. 17′ st Pellizzer 7 Cecchino.
Ansah 8 Golazo alla Robben. 19′ st Bellucci 7 Mette la quinta.
All. Loddo 9 La sua squadra è un piacere per gli occhi.

AVIGLIANA 4-4-2
Toshkollari 7 Salvifico al 12’ sul gran tiro di Calò.
Rovelli 6 Bravo a contenere gli affondi di Sesa.
Jannon 6.5 Nega la rete a Lamorte in due occasioni.
Archinà 6.5 Limita i danni come meglio può.
Carpinello 6 Diligente, ma gli avversari erano in stato di grazia.
Vacchiotti 6.5 Recupera palloni e spezza il gioco avversario.
Martoglio 6 Prova a scavalcare il muro rossoverde.
4′ st Moda 6 Discreta prova nei 31’ in cui è chiamato in causa.
Porcu 6.5 Morde le caviglie per 70’.
Alessandro 6 Poco servito.
Natale 6.5 Gioca di sponda.
Cenacchi 6 Pochi, velleitari tentativi. 12′ st Lorico 6 Caparbio.
All. Viglietti 7 Chiude la stagione con un ottimo quinto posto.