Da sinistra verso destra: Andrea Migliore, Alfredo Gentileschi (Eventi Sport Academy)
Da sinistra verso destra: Andrea Migliore, Alfredo Gentileschi (Eventi Sport Academy) e Andrea Bari

Cinematograficamente parlando, siamo passati da David Lynch a Dario Argento, dal “Velluto Blu” al “Profondo Rosso”. Per almeno venti minuti, infatti, la partita sembrava saldamente nelle mani dei blues di Fazio, bravissimi a imporre coattamente il proprio ritmo ai red devils di Villastellone: al 6’, Sbreglia è subito costretto a compiere il primo (dei due) miracoli della partita, piazzando un provvidenziale guantone sulla conclusione a colpo sicuro di un ispiratissimo Restagno; al 10’, l’ESA affonda il colpo: lungolinea di Schena a pescare Maestrini sulla destra, controllo, tiro al volo violentissimo e palla nel sette: 1-0; per fortuna, Ciro Lotti non ha avuto bisogno di discorsi motivazionali alla Al Pacino e neppure della pozione di Panoramix per dare una svegliata al suo Villastellone: è bastata la botta secca di Bari dal dischetto, scaturito da un’intervento scomposto di Napolitano su Cappella alla mezz’ora, per infiammare gli animi dei red divelle. Da lì in poi, gli ospiti hanno riacceso la lampadina, riprendendo in mano una partita che, fino a qualche minuto prima, sembrava destinata a tingersi di blu. All’inizio della ripresa, l’Eventi ha l’occasione per riportarsi avanti, con la stupenda punizione di Gentileschi dalla tre quarti, e probabilmente, se uno sciamanico Sbreglia non si fosse inventato la seconda mandrakata della giornata, sarebbe finita proprio così: paratone in tuffo con la mano di richiamo, palla in corner e il Villastellone preserva il pareggio. Al 24’, Gariglio dalla sinistra sporca la tela con la seconda pennellata scarlatta della domenica, quella più bella: conclusione rasoterra dall’esterno, palla all’angolino destro a beffare Sandi e 1-2 in ghiacciaia: V per Villastellone, in Via Servais è profondo rosso.

Il Villastellone 2004 di Ciro Lotti
L’Eventi Sport Academy 2004 di Maurizio Fazio

Eventi Sport A.-Villastellone 1-2
RETI (1-0, 1-2): 11′ Maestrini (E), 29′ rig. Bari (V), 24′ st Gariglio (V).
EVENTI SPORT A.(4-5-1): Sandi Andrea 6, Sferlazza 7 (33′ st Napolitano D. sv), Sandi Gabriele 6, Schena 6.5, Carrera 6.5, Napolitano Samuele 6, Reggio 6.5 (1′ st Guarena 6.5), Restagno 7 (31′ st Sferrazzo sv), Maestrini 7.5, Gentileschi 6.5, Striano 6.5 (16′ st Bigotti 6). A disp. Borinato. All. Fazio M. 6.5 Dir. Carrera – Fazio S.
VILLASTELLONE (4-3-3): Sbreglia 7.5, Gariglio 8, Barbasso 6.5 (18′ st Rosano 6.5), Barge 6.5, Suriano 7, Migliore 6.5 (1′ st Scialdone 6.5), Perrone 7 (35′ st Lisanti sv), Ciccone 7, Naumann 7.5 (33′ st Piccardoni sv), Bari 8, Capella 7. A disp. Stramandinoli, Pasino, Principi, Iachetta, D’Aloia. All. Lotti 8. Dir. Monte – Naumann.
ARBITRO: Polimeno di Nichelino 7 Grande personalità nella chiamata dei fuorigioco; zelante nell’applicazione del regolamento.

EVENTI SPORT ACADEMY 4-5-1
Sandi A. 6 Non la sua domenica, insicuro nelle uscite.
Sferlazza 7 Lo chiamavano Capitan speranza: l’ultimo ad appendere gli scarpini. 33′ st Napolitano D. sv
Sandi G. 6 Cauto nella retroguardia, poco mordente in avanti.
Schena 6.5 Rimane incollato a Nauman.
Carrera 6.5 Limita i danni e fa valere i centimetri.
Napolitano S. 6 Fa scaturire il penalty della discordia.
Reggio 6.5 Incursioni pericolose. 1′ st Guarena 6.5 Grintoso.
Restagno 7 Baluardo nella terra di mezzo.31′ st Sferrazzo sv
Maestrini 7.5 Il Blues più pericoloso: una freccia. E un golazo.
Gentileschi 7 La marcatura a uomo lo limita, ma si destreggia.
Striano 6.5 Luci e ombre.16′ st Bigotti 6 Ingresso positivo.
All. Fazio 7 Coi suoi ragazzi ha fatto un capolavoro: chapeau.

VILLASTELLONE 4-3-3
Sbreglia 8 Non compare nel tabellino dei marcatori, ma la sua doppietta personale pesa sul risultato: due parate strepitose.
Gariglio 8 Partita sontuosa: sortite offensive e gol vittoria.
Barbasso 6.5 Diligente e ponderato. 18′ st Rosano 6 Stoico.
Barge 7 Giganteggia come Gulliver in mezzo ai lillipuzziani.
Suriano 7 Chiude con sicurezza, imposta e chiama gli schemi.
Migliore 6.5 Belle intuizioni. 1′ st Scialdone 6.5 Battagliero.
Perrone 7 Letale quando ha campo libero. 35′ st Lisanti sv
Ciccone 7 Muscoli, chilometri, impeto.
Naumann 7.5 Il trequartista dei sogni. 33′ st Piccardoni sv
Bari 8 Non si tira indietro davanti all’onere più grande.
Capella 7 Agisce da boa favorendo gli esterni.
All. Lotti 8 Questo Villastellone è frizzante e ci fa divertire.