14 Luglio 2020 - 00:29:15

Pecetto – KL Pertusa Under 15, Terminator Baldo, Genio Teobaldo

Le più lette

Pontogliese, Livio Sporchia confermato alla guida della prima squadra

Livio Sporchia guiderà la prima squadra della Pontogliese, in Seconda categoria, anche nella prossima stagione. La conferma del tecnico...

Forza e Costanza Eccellenza, tripla ufficialità: presi Iudica e Stuani, confermato El Hassani

Giornata importante per la Forza e Costanza che continua a costruire la rosa in vista della stagione 2020/2021 individuando...

Caravaggio Serie D, dopo le conferme ecco i botti: dal Brusaporto arriva Cristian Spampatti

Dopo le 7 conferme ufficializzate nel pomeriggio di mercoledì, il Caravaggio piazza un colpo per l'attacco: dal Brusaporto arriva...

Pecetto Beach, ultima spiaggia. La squadra di Alberto Bratti aveva un solo risultato a disposizione, la vittoria, per sperare di agganciare nella lotta per i Play Off promozione proprio il KL Pertusa, a sua volta a caccia di punti per tenere il passo del PSG capolista. Una prestazione perfetta dei neroverdi, che abbinata a uno dei peggior KL Pertusa della stagione fa 3-0 netto. Migliore in campo Simone Teobaldo, in dubbio fino alla fine e inserito nella lista dei titolari all’ultimo minuto, ma tutto il Pecetto ha offerto una prestazione gagliarda e determinata. Il Pertusa resta comunque lontano, a +8, un vantaggio abbastanza rassicurante, la matematica però tiene viva la lotta almeno per adesso.

Il Pertusa però parte molto bene, si fa vedere dalle parti di Zapata con Capelli su azione di Miceli, con Rexhaj da lontano e con El Gueddari che sgancia in porta dal vertice sinistro dell’area. Il 4-4-2 del Pecetto rintuzza, aspetta e colpisce: numero di Teobaldo che salta Munteanu e la mette per il piattone sotto misura di Baldo: 1-0. Schierato con il numero 17, Teobaldo continua a creare problemi alla retroguardia del KL Pertusa, Naourak lo deve fermare fallosamente, punizione che batte Guarneri, deviata dalla barriera tra le braccia di Garcea. Il raddoppio lo sfiora quello che meno ti aspetti, Gabriele Di Giovanni, da tiro dalla bandierina di Corinto, spedisce la palla alta a un metro dalla porta: doveva solo spingerla dentro. Capita quasi lo stesso dalla parte opposta quando, dal corner di Leonardo Capelli, capitan Yassin Naourak non ci arriva per un centimetro con la punta dei tacchetti. La gara è ancora in equilibrio, le punizioni di Capelli impegnano severamente Zapata; anche Miceli cerca i portare pericoli in area del Pecetto, al 28′ quando si invola perde una scarpa per un contatto con Di Giovanni, i due si beccano un po’: ammonizione per entrambi. Primo tempo con un bel Pecetto, bravo ad aspettare il momento giusto per colpire, il Pertusa non si aspettava forse di trovarsi sotto nei primi 35′ e inizia a patire il fatto che il gol non arriva. Nell’intervallo, mentre il Pecetto fa pausa negli spogliatoio, i gialloverdi restano in campo per preparare la ripresa.

Ci saranno infatti 5 cambi, fuori i due terzini, i due mediani, più Ciuraru al posto di Miceli uscito acciaccato. In campo anche il 2006 Alex Buda che con una bella girata di destro si fa subito vedere. Teobaldo nel frattempo non ha mai smesso di scorazzare sul fronte offensivo e dopo l’assist va a prendersi anche il rigore, forse un po’ cercato: doppio passo su Rexhaj, contatto, Burgo indica subito il dischetto. Va a calciare il centrale Samuele Guarneri che la piazza all’incrocio dei pali. Il Pecetto inizia a vedere la vittoria all’orizzonte, subisce ancora qualche sussulto del Pertusa che colpisce una traversa: cross di Severina, prolunga di testa Ciuraru, irrompe El Gueddari la cui conclusione si stampa sul legno. La chiude Alessandro Baldo d’astuzia, raccogliendo un disimpegno e scavalcando Garcea con un pallonetto millimetrico. Il numero 9 del Pecetto esulta con un inchino alla tribuna, mentre Garcea resta dolorante alla testa, per aver sbattuto a terra nel tentativo di evitare il 3-0. In tutto questo Severina e Cassardo se ne dicono un po’ e vengono sostituiti entrambi. Il Pecetto la porta a termine senza rischiare più nulla, vittoria che riapre qualche spiraglio per il secondo posto, il Pertusa invece vede allontanarsi la vetta della classifica.

IL TABELLINO DI PECETTO KL PERTUSA UNDER 15

L’arbitro Stefano Burgo di Collegno con i capitani Gregorio Vercelli e Yassin Naourak

PECETTO-KL PERTUSA 3-0
RETI: 14′ Baldo (P), 10′ st rig. Guarneri (P), 31′ st Baldo (P).
PECETTO (4-4-2): Zapata 6.5, Di Giovanni 7.5, Tiozzo 7, Guarneri 7, Garruso 7, Davico Lupo 7 (27′ st Roncaglia 6), Teobaldo 8, Vercelli 7, Baldo 7.5, Corinto 7 (32′ st Chiavarini sv), Cassardo 7 (34′ st Iannotta sv). A disp. Nizzia. All. Bratti Alberto 7. Dir. Iannotta – Dovico Lupo.
KL PERTUSA (4-2-3-1): Garcea 6, Delfino 6 (1′ st Amato 6), Bueti 6 (1′ st Severina 6, 34′ st Denis sv), Malva 6 (1′ st Pierro 6), Naourak 6.5, Muntianu 6, Miceli 6 (1′ st Ciuraru 6), Rexhaj 6, El Gueddari 6 (30′ st Damoc 6), Capelli 6.5, Guia 6 (1′ st Buda 6.5). All. Capelli 6. Dir. Bueti – Severina.
ARBITRO: Burgo di Collegno 6.5: vede bene sul rigore e anche sui primi cartellini, ingiusto quello sventolato a Iannotta che dopo aver fatto fallo, nemmeno cattivo, era andato a chiedere scusa all’avversario.
AMMONITI: 28′ Miceli (K), 28′ Di Giovanni (P), 31′ Tiozzo (P), 19′ st Buda (K), 19′ st Cassardo (P), 37′ st Iannotta (P).

PAGELLE PECETTO UNDER 15

All. Alberto Bratti 7 La squadra tira fuori una gran prestazione nella gara più difficile.
Zapata 6.5 La maggior parte dei pericoli arrivano dalla distanza, soprattutto dalle famose punizione di Capelli, chiude il big match di giornata con un clean sheet. Che non è poco.
Di Giovanni 7.5 Per la qualità ripassare. Per impegno e determinazione non è secondo a nessuno. Chiude benissimo soprattutto su Miceli.
Tiozzo 7 Deve contenere Rexhaj e El Gueddari, lo fa con grande attenzione e dinamicità.
Guarneri 7 Difende con esperienza, tira un anche un rigore perfetto.
Garruso 7 Tiene la posizione e chiama le marcature.
Davico Lupo 7 Diligente e silenzioso sull’esterno mancino.
27′ st Roncaglia 6 Chiede di giocare di più.
Teobaldo 8 Era in dubbio fino alla fine, viene inserito tra i titolari all’ultimo minuto e risulta il migliore in campo. Assist per il primo gol e poi si prende il rigore. E non solo.
Vercelli 7 Capitano inesauribile, giostra a centrocampo per tutti i 70 minuti.
Baldo 7.5 Prima palla la butta dentro da vero bomber, il secondo gol è geniale.
Corinto 7 Tanta qualità in mezzo al campo, aiuta anche dietro.
32′ st Chiavarini sv
Cassardo 7 Velocissimo, quando è in giornata è difficile prenderlo. Nel finale si lascia un po’ andare a qualche battibecco, tanto che Bratti lo deve cambiare.
34′ st Iannotta sv

PAGELLE KL PERTUSA UNDER 15

All. Flavio Capelli 6 Giornata no della sua squadra che accusa tantissimo il colpo quando incassa l’1-0. Tuttavia, gli obiettivi stagionali restano ancora alla portata.
Garcea 6 In fin dei conti non è che gli arrivano tutti questi tiri, sui gol del Pecetto non può fare nulla. Si becca le urla di Naourak per aver esitato su un’uscita bassa.
Delfino 6 Non demerita, però spinge poco.
1′ st Amato 6 Anche lui bloccato dietro, la spinta dei terzini c’è stata poco.
Bueti 6 Si trova nell’occhio del ciclone, tra Cassardo e Teobaldo…
1′ st Severina 6 Mette qualche cross, resta però troppo nervoso. 34′ st Denis sv
Malva 6 Non riesce a fare abbastanza filtro in mezzo al campo.
1′ st Pierro 6 Bravo a prendere parecchi palloni di testa, non sempre è preciso.
Naourak 6.5 Non ci sta a perdere e si fa sentire in campo, prova anche a suonare la carica portando palla in avanti.
Muntianu 6 Non riesce a prendere le misure a Teobaldo, più rapido di lui. Va sempre a saltare sui calci piazzati.
Miceli 6 Primi minuti di grande intensità, quando la squadra va sotto cala anche lui. Esce dolorante. 1′ st Ciuraru 6 Qualche sponda.
Rexhaj 6 Bene in avvio, quando cerca spesso l’affondo e la via per andare al tiro. Nella ripresa ha compiti anche di contenimento e soffre un po’.
El Gueddari 6 Si muove su tutto il fronte offensivo, suo il primo tiro in porta e anche la traversa. 30′ st Damoc sv
Capelli 6.5 Tira da qualsiasi posizione, centrando il più delle volte la porta, pericoloso con le sue punizioni. Non basta però.
Guia 6 Manca la sua dinamicità al centrocampo del Pertusa. 1′ st Buda 6.5 Belle giocate, conclude, corre, si propone.

Le mamme del Pecetto sorridono per la vittoria

CLICCA QUI PER LE INTERVISTE A FLAVIO CAPELLI, GABRIELE DI GIOVANNI E ALBERTO BRATTI

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli