Il Leinì di Bertone nella gara contro l'Ardor

Il Leinì si aggiudica la asfida con l’Ardor San Francesco al termine di una bella gara. Si è assistito ad un match al quanto bizzarro, dove è emersa tutta l’imprevedibilità di questo gioco. Nei primi 10’ i padroni di casa hanno tenuto in mano il pallino del gioco ma andavano in svantaggio con il penalty realizzato da Paone. Calcio di rigore causato da Tagliaro che interrompeva la corsa a rete di Owusu. Il vantaggio galvanizzava però gli ospiti che iniziavano a dominare in lungo ed in largo. Al 16’ Owusu, questa volta nei panni di rifinitore, mette D’Alise in condizione di saltare il diretto marcatore e battere a rete. L’attaccante spiazza Russo, ma la sfera centra in pieno il palo, e nel proseguo dell’azione, i due compagni invertono i ruoli, con D’Alise che apparecchia per Owusu, il quale viene tuttavia anticipato dal provvidenziale intervento di Lagarese. Al 18’ il centravanti dell’Ardor sfugge alla difesa avversaria ed in diagonale sfiora il palo. Il Leinì a metà tempo esce dal torpore, e nel giro di 2’ sfiora il pareggio, prima con la bella giocata di D’Alessandro, che controlla ottimamente il lancio di Benedetto, il quale gli permette di prendere il tempo al difensore avversario, facilitandolo nella conclusione deviata in corner dal portiere. Nell’azione successiva invece Soma coglie la traversa a Caudera superato. Nella ripresa Bertone prova a dare più pericolosità ai suoi, togliendo un centrocampista (Estrada) per una punta(Fragale), ottenendo più movimento in area avversaria. Al 13’ arriva il meritato pareggio, grazie a Lagarese che crossa dalla sinistra per D’Alessandro che, al volo col mancino, infila la palla nel sette. Al 24’ i gialloblù, effettuano il sorpasso, ancora con un perfetto schema, con Bergamini, sempre dalla sinistra, che compie un cambio gioco permettendo a D’Alessandro di stopparla, controllarla e incrociarla sul 2° palo. L’Ardor, in pieno recupero, spreca il pari, sempre con Owusu, che solo davanti a Russo non inquadra la porta.

Leinì 4-3-3
All. Bertone 7 Predica calma e applicazione.
Russo 7 Buona guardia tra i pali.
Benedetto 6.5 Difende bene.
Catalano 6 Difensivamente ottimale. Spingesse di più… 6’st Mirabella 6.5 Crea qualche grattacapo con i suoi allunghi.
Tagliaro 7 Il rigore provocato, sporca di poco la prova maiuscola espressa.
Pansini 6.5 Spesso al posto giusto, buon tempismo.
Lagarese Montuori 7 Buona visione di gioco.
Micheletto 6.5 Tanta sostanza.
Estrada 6 Non particolarmente brillante. 1’st Fragale 6.5 Più vivace del compagno sostituito.
Bergamini 7 Ottime geometrie.
D’Alessandro 8 L’uomo della provvidenza, 2 reti splendide.
Soma 7 Lotta su tutti i palloni.
Dir: Soma.

Il gruppo di Valter Ragusa

Ardor San Francesco 4-3-2-1
All. Ragusa 7 Dirige bene i suoi, a credito con la fortuna.
Caudera 7 Sempre pronto.
Brigotti 6.5 Corre senza sosta. 30’st Massa Riccardo sv.
Sderlenga 6 Limita i danni a sinistra.
Paone 7 Freddo dal dischetto, padronanza in campo.
Modena 6 Qualche imprecisione.
Cerlini 6.5 Mostra i muscoli.
Manocchio 5 Poco concreto. 14’st Massa Gabriele 6.5 Scorribande sulla fascia.
Carelli 6 Ordinato 32’st Messaglia sv.
Owusu 7.5 Vera Spina nel fianco della difesa avversaria.
D’Alise 7.5 Parte in sordina, poi si riprende e come.
Redruello 6 Si rende più volte pericoloso. 20’st Cosoleto 6 Entra subito in partita.
Dir: Sderlenga.