B.ta Cit Turin Vianney Under 16

La prassi vorrebbe che, al rientro dalle vacanze estive, lo stato di forma non sia dei migliori e che, di conseguenza, lo spettacolo dovrebbe risentirne, condannando gli spettatori alla noia più totale. Spoiler: non è andata così. Nemmeno il tempo di passare dallo stress per la prova costume a quello per l’inizio della scuola (ehm, pardon, del campionato) che, in Via Nitti, Borgata e Vianney danno il via ai fuochi d’artificio. Il primo sigillo della stagione si veste di gialloblù: arriva dopo 4 minuti e porta la firma di Matteo Vergari, bravo a capitalizzare una mezzo disastro difensivo di Memoli e ad insaccare alle spalle di Bertolino il pallone dello 0-1; al 19’, Savina rischia il raddoppio, raccogliendo il filtrante di Cozzolino che lo proietta a tu per tu con l’ultimo uomo del Borgata, che però gli strozza l’urlo di gioia in gola respingendo la sfera col piedone. Al 32’, l’occasionissima per il pareggio dei ragazzi di Tavola passa dai piedi di Zucchino, che sfrutta una disattenzione di Longo, si ritrova a un ciuffo d’erba dalla porta di Santoro e libera un destro violentissimo che, però, si infrange sulla traversa, mantenendo il risultato invariato. Due minuti dopo, ha inizio il vero spettacolo: il numero 4 gialloblù, Alessandro Di Giacomo, si cala nei panni di David Copperfield e decide di sciorinare un trucco di prestigio di rara bellezza, uno di quelli che fanno accademia. Golazo alla Del Piero da fuori area, destro autorevole, sfera all’incrocio sinistro dei pali e scrosci d’applausi da parte di ambedue le tifoserie: fantasia, intuizione, colpo d’occhio e velocità d’esecuzione (forse abbiamo già il premio Puskás dei Provinciali). Nella ripresa, Tavola mischia le carte in tavola, buttando sul campo centimetri e artiglieria pesante (nello specifico Muffo, Chiarelli e Muffo) per cercare di abbattere la muraglia gialloblù, oggi in stato di grazia. Dopo un inizio di secondo tempo vigoroso, però, lo sfortunato autogol di Pecoraro (che non inficia una prestazione di enorme applicazione e sacrificio) porta il parziale sullo 0-3. Al 20’, un rigore chirurgico messo a referto da Chiarelli riaccende le speranze del Borgata, che vengono però definitivamente spezzate dalla rete che chiude i conti, al 32’, con la bella incursione di Natale che beffa per la quarta volta Bertolino, regalando al Vianney i primi 3 punti della stagione e un’importante iniezione di fiducia in vista dei prossimi appuntamenti. La partita si chiude con un altro autogol, quello di Butucel, che porta il risultato sul 2-4 e cala il sipario sui primi ottanta minuti di una stagione che promette, sin da subito, risvolti pirotecnici. Che dire, come inizio non c’è male.

 

Il Borgata 2004 di Roberto Tavola

IL TABELLINO DI B.TA CIT TURIN VIANNEY UNDER 16

B.ta Cit Turin 2
Vianney 4
RETI (0-3, 1-3, 1-4, 2-4): 4′ Vergari (V), 34′ Di Giacomo (V), 10′ st aut. Pecoraro (B), 20′ st rig. Chiarelli (B), 32′ st Natale (V), 38′ st aut. Butucel (V).
AMMONITI:<cstyle:> 24’ st Panetta (V)
Arbitro: Tengang di Torino 7.5 Direzione esemplare e polso fermo.

LE PAGELLE DI B.TA CIT TURIN VIANNEY UNDER 16

BORGATA 4-3-3
All. Tavola 6.5 Prepara il terreno per il grande balzo.
Bertolino 6.5 Sporca i guantoni con un paio di interventi decisivi.
Altamirano 6.5 Maratoneta nato: chiamatelo chilometro kid.
Pecoraro 6.5 Sfortunato in occasione dell’autogol, che non macchia una prova coraggiosa. Memoli 6 Un po’ sottotono, deve recuperare condizione.
Giacovelli 7 Muscolare e combattivo. 1′ st Musso 6 Incisivo.
Lupo 7 Ci crede fino alla fine e sfiora la rete con un tiro velenosissimo nella ripresa.
Istoc 6.5 Gladiatorio in mezzo.
Baggetta 7 Muscoli e geometrie.
Gallon 7 Buona prova e uomo fairplay: bravo ragazzo.
Dascanio 6.5 Piede educato.
1′ st Muffo 6 Grintoso.
27′ st Francia 6.5 Irrobustisce la mediana e crea buoni spunti: bene col poco tempo a disposizione.
Zucchino 6.5 Sfiora il gol del pareggio con un gran destro, ma la sorte gli è avversa.
1′ st Chiarelli  Riapre una partita che sembrava conclusa, insaccando chirurgicamente il pallone del momentaneo 1-3.
Dir: Pecoraro-Lupo.

VIANNEY 4-2-3-1
Dir. Della Malva 9 Sostituisce il tecnico e fa faville.
Santoro 7.5 Attento e senza timori: la sua è un’ottima gara.
Fazzari 7.5 La fascia è il suo habitat naturale: una gazzella.
Panetta 7.5 Propensione offensiva.
36′ st Barale 6 Bel debutto.
Di Giacomo 9 Un gol da far strabuzzare gli occhi: prossimamente in blu-ray home video.
Butucel 7.5 Al netto dell’autorete, prova di spessore.
Longo 7.5 Fa buona guardia.
Vergari 8.5 La sblocca “icardianamente”, con l’opportunismo dei grandi.
22′ st Catarinotto 6.5 Si iscrive al ballo dei dei debuttanti senza sfigurare.
Cozzolino 7.5 Metronomo e incontrista.
9′ st Natale 6.5 Grande abnegazione.
Martinotti 8 Fa salire la squadra e distribuisce palloni interessanti.
12′ st Orrigo 6.5 Garra.
Savina 7.5 Agisce da boa e crea buone sponde, buona intesa con il comparto offensivo.
24′ st De Carlo 6.5 Impattante.
Barbuto 7.5 Prestazione da incorniciare, esattamente come quella dei compagni di reparto.
Dir: Vergari.