Settimo 2003
Il Settimo di Rocco Del Sonno

Come Juventus-Atlético Madrid, con la differenza che si tratta di una partita secca e con il fatto che la “remuntada” avviene tutta quanta nel secondo tempo, all’insegna di un Assante in formato Cr7, voglioso di dimostrare il suo valore soprattutto dinnanzi agli occhi del suo ex allenatore al Volpiano Enzo Vogliotti, presente in tribuna. Il vantaggio è immediato ed è tuttavia di matrice rossoblù: filtrante al bacio targato Huayamares per Iozza, che gela il portiere settimese Bellone e l’intera retroguardia sotto la guida del grande ex di giornata: il tecnico viola Rocco Del Sonno. Gli ospiti provano a rialzarsi nell’immediato, con una percussione formidabile seguita da ingresso in area e tiro di Assante, che tuttavia si infrange soltanto sul palo destro. Nei minuti successivi il Settimo alza il baricentro, riuscendo a trovare l’1-1 al 22’ con Assante, abile nel capitalizzare un’incertezza macroscopica da parte del duo Pecorella-Solimine, che regalano platealmente il pallone all’affamatissimo centravanti viola. Il gol pare galvanizzare la squadra di Del Sonno, sfiorante il vantaggio al 35’ con Salerno, la cui zuccata termina di poco alta sopra la traversa. Nella seconda frazione scende in campo tutto un altro Settimo. Passano infatti appena 2’ e, ancora una volta, Assante ribalta la pratica, prendendo lestamente il tempo a Ranciu, capitalizzando così un assist al bacio del subentrato Gradia. Successivamente il portiere rossoblù Solimine compie due autentici miracoli (riscattando così l’errore sul primo gol) su Capato al 18’ prima e su Assante al 20’ poi. Il monologo viola prosegue, con ancora Solimine irreprensibile nel negare la gioia del gol a Assante lanciato a rete (dopo aver bruciato in velocità Sallah) al 30’, e sul tap-in successivo a chiudere la porta in faccia a Salerno, inseritosi dalle retrovie nel frattempo. Settimo dunque vincente e sempre più in vetta.

CLICCA QUI PER LE INTERVISTE

Barcanova 1
Settimo 2
Reti (1-0, 1-2): 2’ Iozza (B), 22’ Assante, 2’ st Assante.
Ammonito: 44’ Iozza (B).
Arbitro: Casarotto di Torino 6.5 Arbitraggio più che discreto in un contesto di certo non semplice da gestire.

Barcanova 3-4-1-2
All. Onorato 6 In piena emergenza infortuni.
Solimine 6 Riscatta nel secondo tempo l’erroraccio sull’1-1.
Sallah 5.5 Quando Assante si allarga sono guai.
Pecorella 5 Imbarazzante sull’1-1.
Cecchini 6 Si infortuna dopo pochi minuti.
9’ Farinella 5.5 Pare spaesato.
24’ st Gomaa 5.5 Ingresso vano.
Ranciu 5.5 Si perde Assante sull’1-2.
8’ st Frascà 5 Impreciso.
Caputo 6 Perlomeno si impegna.
35’ st Tattoli sv
Conte 6 Due buoni spunti.
Giovannini 5.5 Schicciato da Trovato.
22’ st Shefiti 5.5 Deludente.
Iozza 6.5 Apre, illudendo, le danze.
Huayamares 6 L’assist a Iozza.
13’ st Cerminara 5.5 Ex non pericoloso.
Tonanni 5.5 Poco dinamico.
1’ st Di Franca 6 Entra e si batte. A disp. Indelicato, Orso.
Dir. Bertolino.

Barcanova 2003
Il Barcanova di Michele Onorato
Umberto Assante
Umberto Assante

Settimo 4-2-3-1
All. Del Sonno 8 Ex dal dente avvelenato, la sua rivincita.
Bellone 6 Incolpevole sul gol.
Leone 7 Annienta Tonanni. 20’ st Trovato 6.5 Inchioda Giovannini.
Nervo 6.5 Fisco e caparbio. Lo zio, tecnico degli Esordienti al San Mauro, se lo gode.
Triggiani 6 Minimo sindacale.
Oddone 6 Risolutivo.
Salerno 6 Mezzo punto in meno per il gol divorato.
Capato 6.5 Grinta e dinamismo.
Carlone 5.5 Non al top. 1’ st Gradia 8 Suo l’assist dell’1-2.
Assante 9 Abbina rapidità a fiuto del gol: pare letteralmente indomabile.
Esposito 5.5 Impreciso nei passaggi. 22’ st Genuario 6 Nel vivo del match.
Montesano 7 Una furia sulla sinistra.
Dir: Sattin.