10 Luglio 2020 - 18:11:12

Mercadante-Fiano Plus Under 16: affondo Memaj-Piazza, granata terzi

Le più lette

Azzano Fiorente Grassobbio, tre conferme e quattro nuovi innesti: ecco tutti i nomi

Importanti riconferme e nuovi innesti: la Prima squadra dell’Azzano Fiorente Grassobbio prende sempre più forma e definisce la sua...

Serie D al via domenica 27 settembre, la settimana prima tocca alla Coppa Italia

La Lega Nazionale Dilettanti ha comunicato oggi le date di avvio della stagione 2020/21 di Serie D. Domenica 27...

Virtus Feralpi Lonato, Alessandro Testa ricomincia dal camp estivo del Guidizzolo

Se si potesse misurare la voglia di ricominciare che persiste tra allenatori e addetti ai lavori, un buon punto...

Compatto, veloce, mordace. Avanza a ranghi serrati il Mercadante, sfruttando ali alte (Vessichelli e Zappavigna) a supporto del duo d’attacco Piazza-Bardascino, e accecando il Fiano in un primo tempo di spinta rapace. A spianar la strada ai granata un rigore al 2′ che i rossoblù contestano – Busuioc sanziona un tocco di gomito in mischia, il diretto interessato Bisello e la curva negano, Memaj dal dischetto zittisce tutti, 1-0. E la partita immaginata da Stanizzi («Volevo un tempo di contenimento e una ripresa di spinta»), si complica: fra i rossoblù costretti sulla difensiva spicca l’attenzione di Irimie, mentre faticano a stare al passo il centrocampo e Giacomino in trequarti. Approfittando della confusione ospite al 12′ il Mercadante parte fulmineo con Vessichelli che imposta per Piazza, rimpallato, da fuori ci prova Gentile, alto. 3′ dopo riecco Piazza stoppare nell’area ospite e caricare il rasoterra, Nepote si accuccia e respinge, spazza l’area Cristian Geninatti. Il reparto di mezzo granata ringhia su ogni pallone tenendo stretta l’iniziativa, e al 23′ ecco il raddoppio: Roma tocca a destra per Gentile che scarica su Piazza, palla a Bardascino che non sorprende Nepote, ma sulla ribattuta del portiere rossoblù si fionda Piazza e insacca secco, 2-0. Prima della mezz’ora il Fiano si affaccia in area su rimessa, Donati calcia di poco alto; risponde subito il Mercadante, Bardascino supera Irimie e piazza un pallonetto facile per il portiere ospite. Stanizzi inverte un paio di pedine dietro – Bisello ora è terzino sinistro, Geninatti centrodestra. Il Fiano si fa sotto col vigoroso Maimone, Gentile si oppone alla conclusione col corpo. Al 35′ i rossoblù han l’occasione più ghiotta per riaprirla: Giacomino s’incunea in area, stretto fra due è toccato sul piede d’appoggio e atterrato, rigore (tutti d’accordo): ma Zorzan spara alto, e il risultato non si muove. Come allo scadere, Fiano in contropiede con Cordola che appoggia su Bisello, atterrato: punizione dal limite battuta da Donati, non trova l’impatto Cordola, tutti negli spogliatoi. Nella ripresa Stanizzi prova a dar più spinta ai suoi buttando in mischia Soffietti sull’out di destra e in avanti Carlo Geninatti per l’incerto ’05 Lupo, mentre Cristian Geninatti sale a centrocampo: i risultati si vedono, al 7′ fallo di Memaj su Cordola, del piazzato s’incarica Carlo Geninatti, la sforbiciata al volo di Soffietti sfila out di poco. Al 9′ la prima parata di Ricciotti: il Fiano affonda a destra, bel taglio da fuori di Giacomino, coi piedi dice no il portiere del Mercadante. E se all’11’ esce di poco la conclusione in corsa di Soffietti su angolo di Zorzan, ci vuole l’urlo di Comentale («Siamo messi maleeee! Più voglia di correre e aiutare il compagno!») per risvegliare i granata, che affondano a sinistra in tre tocchi: Gentile per Vessichelli, Roma al tiro, para Nepote. Al 15′ ancora sugli scudi il portiere ospite che felino storna sulla traversa una punizione velenosa di Piazza. 26′, si riaffaccia nell’area granata il Fiano con Giacomino che testa i riflessi – ottimi – di Ricciotti. Alla mezz’ora è capitan Vessichelli a cercare di chiuderla su cross di Cristian Geninatti, la palla sporca è intercettata da Nepote. E nonostante la grinta del subentrato Perna, il Fiano non sfonda e il sipario cala sull’esultanza granata per il terzo posto agganciato.

A caldo Raffaele Comentale commenta: «Nel primo tempo ci abbiamo messo molta grinta ma abbiamo anche sbagliato tanto sul piano tecnico – come sul rigore concesso: al limite dell’area devi coprire a zona, se no ti saltano. Ma eravamo un po’ in difficoltà con la formazione e di fronte avevamo una buona squadra. Anche nella ripresa non abbiamo concesso troppo, qualcosa abbiamo creato. Il focus? Io penso a una crescita continua, anche in vista del prossimo anno: se l’Under 17 continua così, questo gruppo andrà ai regionali, bisogna prepararsi». Il controcanto di Salvatore Stanizzi: «Il rigore ci ha condizionati, rovinando i miei piani; il secondo gol l’abbiamo preso perché non ci eravamo ancora riorganizzati. Davanti ci mancavano la seconda punta Polidoro, elemento importante, e Scolaro, e sapevo che con una squadra veloce come loro ci sarebbe stato da soffrire. Ma la reazione c’è stata e mi è piaciuta: è solo la quarta sconfitta della stagione, il nostro è un percorso positivo».

IL TABELLINO DI MERCADANTE FIANO PLUS UNDER 16

MERCADANTE-FIANO PLUS 2-0
RETI: 2′ rig. Memaj (M), 23′ Piazza (M).
MERCADANTE (4-4-2): Ricciotti 6.5, Ahamed Sakie 6.5, Barbieri 7, Verlucca 7, Memaj 8, Roma 7, Zappavigna 7.5, Gentile 7 (30′ st Apostolo 6), Piazza 8, Vessichelli 8, Bardascino 7 (16′ st Coriasco 6). A disp. Nardella, Olanrewaju, Burei, Carlucci. All. Comentale 7.5. Dir. Barboso – Aleati.
FIANO PLUS (4-3-1-2): Nepote 7, Maimone 6 (1′ st Soffietti 7), Donati 6.5, Irimie 7, Bisello 6.5, Del Moro 6 (33′ st Perna 6), Geninatti Chiolero Cr. 7, Zorzan 6, Cordola 6.5, Giacomino 7, Lupo 5.5 (1′ st Geninatti Chiolero Ca. 6.5). A disp. Pagnoncelli, Papa, Vivenza. All. Stanizzi 6. Dir. Olivetti.
ARBITRO: Busuioc di Asti 6.5 Si muove con lucidità, senza arroganza; decisione forte il rigore iniziale, e al netto delle proteste non si fa sfuggire il match di mano.
AMMONITI: 16′ st Zappavigna (M), 36′ st Donati (F).
NOTE: 35′ Zorzan (F) fallisce rigore.

LE PAGELLE DEL MERCADANTE

(4-4-2)
All. Comentale 7.5 Carica i suoi a mille non smettendo mai di incitarli a giocare pulito e veloce: coach e motivatore, li tiene sul pezzo.
Ricciotti 6.5 Nel primo tempo rischia l’abbiocco, nella ripresa dimostra che sa cosa vuol dire restare in vigile attesa: due tentativi rossoblù, due bei guizzi.
Ahamed Sakie 6.5 Un tempo rilassato a gestire il demotivato Lupo, nella ripresa si rimbocca le maniche mostrandosi capace di lotta e vigore.
Barbieri 7 Gran spinta dal primo minuto, a sinistra vola per farsi trovare pronto alla sovrapposizione.
Verlucca 7 Suda sette camicie per mantenere mobile ed efficiente la diga difensiva.
Memaj 8 Tiene alta e serrata la difesa granata, sganciandosi in proiezioni pungenti quando c’è un varco. Rigore angolato e rasoterra.
Roma 7.5 Dinamico e attento, detta il ritmo in mezzo facendo inceppare l’iniziativa rossoblù, e si propone sui piazzati.
Zappavigna 7.5 Bravo a cercare il compagno, velocizza e dà respiro all’azione con belle sovrapposizioni e scarichi puntuali.
Gentile 7 Si spende molto a centrocampo, tenace e aggressivo: rompe e ricostruisce a modo suo, con tagli velenosi.
30′ st Apostolo 6 Pochi minuti, ma si butta subito in mischia.
Piazza 8 Svaria molto lungo la linea d’attacco, mandando in tilt le bussole ospiti; bravo anche in rifinitura, trova un gran gol da rapace.
Vessichelli 8 I cori nello spogliatoio sono per lui: il capitano passa il tosaerba a sinistra facendo piazza pulita. I wanna rock, sembra pensare avanzando. Provate a fermarlo!
Bardascino 7 Seconda punta grintosa, sempre impegnato a disturbare la difesa del Fiano. Non resta ad aspettare.
16′ st Coriasco 6 Cerca la palla e lo spazio, sul filo del fuorigioco.
Dir: Barboso – Aleati.

LE PAGELLE DEL FIANO PLUS

(4-3-1-2)
All. Stanizzi 6 Formazione titolare pensata per ammortizzare il colpo e invece affondata. Più gagliarda la ripresa, ma la mancanza di punte si sente.
Nepote 7 Merito suo se il passivo non si gonfia: reattivo e veloce, in tuffo quasi intercetta anche il rigore, che però – ben calciato – gli passa sotto. Benji rulez!
Maimone 6 Ha iniziativa, ma anche un esplosivo Vessichelli davanti: prova a non cedere troppi metri.
1′ st Soffietti 7 Porta una sferzata di energia, volando alto, molto alto e facendosi trovare sottoporta su piazzato.
Donati 6.5 Gran dinamismo e voglia, lotta alto a sinistra cercando di incunearsi fra le maglie del gioco granata.
Irimie 7 Ci pensa lui a spazzare l’area, attento e ordinato, limitando un po’ gli affanni di Nepote.
Bisello 6.5 Concentrato e propositivo – sul rigore nega il tocco ma non si perde in proteste, e riparte a testa bassa. Un quarto d’ora di sacrificio da terzino sinistro a cavallo dei tempi.
Del Moro 6 Non facile strappar zolle a Roma e Gentile, lui non smette di andare a disturbo ma non trova lasciapassare.
33′ st Perna 6 Pochi minuti per il ’05, ma bastano a capire che ha fame da vendere. Bell’impatto!
Geninatti Chiolero Cr. 7 La scossa nella ripresa la dà anche lui, avanzato a centrocampo: ruba palloni e traccia linee pulite che azionano i compagni in velocità.
Zorzan 6 Un tempo nella morsa, poi il rigore: non facile evitare di rimuginare e deconcentrarsi, ma quando ci riesce semina buoni spunti.
Cordola 6.5 Troppo solo là davanti, specie nel primo tempo; fa movimento per non lasciare i suoi schiacciati sulla difensiva ma non sfodera guizzi allarmanti.
Giacomino 7 Un tempo in trincea dietro le punte, ha più appoggio e vede più spazi nella ripresa da punta. Il più pericoloso fra i suoi, si procura il rigore.
Lupo 5.5 Troppo molle il ’05: fra i molossi granata non sarà facile insinuarsi, ma la postura rinunciataria fa capire che non intende neanche provarci.
1′ st Geninatti Chiolero Ca. 6.5 Alto a sinistra, mette subito ‘piede’ al barometro alzando la pressione con cross e piazzati.
Dir: Olivetti.

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli