venerdì 5 Giugno 2020 - 23:54:08

Carmagnola – Atletico Torino Under 17: Garcea incrina Pappalardo, “Atleti” fino al Finizio

Le più lette

Offanenghese Eccellenza, è ufficiale: si dividono le strade dei giallorossi e di Steffenoni

Arriva quasi in nottata il primo passo dell'Offanenghese verso la stagione 2020/2021: Simone Steffenoni non è più il tecnico...

Cisanese Under 19, Stefano Passoni è il nuovo allenatore: prende il posto di Daniele Cadelano

Cisanese Under 19, cambio della guardia in panchina: saluta Daniele Cadelano, Stefano Passoni è il nuovo allenatore. Passoni in...

Anche il mondo della comunicazione non sarà più la stesso, ma la consapevolezza del ruolo che la stampa locale ha svolto resta

Anche per il mondo della comunicazione dopo questa crisi nulla sarà più come prima. Questo è un dato di...
Guido Lesen
Guido Lesen
Chiedetemi ciò che volete sul Settore Giovanile/Scuola Calcio di Pinerolo. Passato recente sulla Prima Categoria e sui 2004 provinciali, ora a pieno ritmo sui gironi Regionali dei Giovanissimi FB 😉

La parabola dei portieri precoci inizia sempre dalle emergenze. Come accaduto in serie A a “Gigio” Donnarumma il 25 ottobre di ormai 4 anni fa, così sul campo zolloso di Carmagnola, Silvio “Gigione” Pappalardo sembra intonare a suon di parate un “Ricominciamo” che l’Atletico Torino si godrà al ritorno dalla meritata pausa, dopo il primo stop stagionale arrivato proprio nello scontro diretto, a conclusione di un periodo di difficoltà fisica e ottimi risultati.

I ragazzi di Rega giocano all’arrembaggio, con la convinzione d’aver nulla da perdere e tutto da guadagnare, in un’eventuale vittoria che li avrebbe portati pericolosamente a ridosso della vetta e lanciati ad un inseguimento punto su punto, da gennaio a fine campionato.

Così, al 3-5-2 di Pastore risponde un 4-3-3 di Rega molto propositivo nella costruzione e nel calcio ragionato e praticato, per quanto possibile, palla a terra; l’avvio è piuttosto sterile e studiato, il solo Falconi tra le linee fa ammattire il centrocampo e la difesa ospite, mentre al 21′ l’uscita prematura di Bonanno per Perlo priverà Rega di uno dei suoi tenori nel giro-palla, nonché l’autore di un paio di bei piazzati in mezzo, che in avvio hanno creato qualche grattacapo ai gialloblù. Primo vero squillo al 17′, quando Falconi mette sostanzialmente in porta Appendino con un lancio calibrato al millimetro, l’esterno scatta, finta un paio di volte la conclusione ma sul destro a botta sicuro Pappalardo resta in piedi e respinge con un gran riflesso in tuffo, alla propria destra.

Questo è solo il primo di una lunga serie di interventi d’alto livello dell’estremo difensore ospite, chiamato nuovamente in causa al 23′ con la punizione ad uscire da lontano di Garcea; i piazzati sembrano essere il modo migliore per sbloccare una gara molto equilibrata ma il momento non è ancora propizio e il direttore di gara annulla, al 29′, una rete in mischia di bomber Foti sugli sviluppi di un calcio d’angolo, per un blocco-carica sul portiere ad opera di Calla in mischia.

Da questa sliding door ad un’altra, il Carmagnola in avvio di ripresa ha la terza chance enorme per portarsi avanti, nonché quella di più facile realizzazione: ingresso in area con la solita serpentina dalla sinistra di Falconi, ingenuità congiunta di Nordio e Calla che chiudono a sandwich e trattengono il fantasista di casa, provocando un rigore piuttosto netto. Dal dischetto si presenta D’Amato che sbomba a mezza altezza, propiziando il riflesso di uno straordinario Pappalardo, agilissimo nella deviazione in tuffo alla propria destra. Il Carmagnola inizia a dare qualche segno di cedimento nervoso ma, anche sul ribaltamento di fronte, la mira dell’Atletico con il bell’esterno destro di Piredda, è ancora lontana dal bersaglio.

Come nella più classica delle narrazioni, sembrerebbe il migliore in campo di Rega, Falconi, l’eroe addetto a sbloccare la contesa ma nemmeno il liscio di Bascone e il relativo uno contro uno con Pappalardo bastano: ennesima ipnosi e destro deviato con un bel riflesso in tuffo basso. La gara sale di tono agonistico, anche la direzione di gara finisce un po’ nel caos (con una punizione a due per un retropassaggio inesistente fischiata contro l’Atletico al 13′, poi revocata anche grazie al fair play del tecnico di casa Rega a colloquio con l’arbitro) e fioccano i primi cartellini.

L’Atletico, tuttavia, abbassa troppo il baricentro; il solo Ribba non basta per caricare l’intero peso delle manovre offensive verso l’area avversaria, mentre la porta di Pappalardo sembra stregata anche per Garcea, che al 22′ grazia l’uscita un po’ avventata del portierone avversario con un destro discutibilmente efficace.

A Rega non resta che voltarsi verso la propria panchina e giocare tutte le carte nel proprio mazzo, e proprio quella con il numero 17 di Trimarchi stampato su di essa sembra poterla risolvere: ingresso al 25′, al 31′ palla sulla corsia mancina, uomo puntato e saltato e cross dentro perfetto per Garcea, che in area piccola sbuca dietro Bascone, controlla e scarica di rabbia un destro sul quale, stavolta, Pappalardo non può opporsi. Il vantaggio tanto sperato è arrivato, un Atletico raramente così nervoso sembra destinato ad uscire dal campo a tasche vuote ma l’episodio decisivo è un harakiri del Carmagnola: fallo di Garcea (piuttosto generoso nella valutazione, probabilmente un po’ irruento), Abbà non si fida del probabile cross dentro dalla destra di Finizio e lascia un solo uomo in barriera; lo stesso Finizio fiuta la chance e batte teso a mezza altezza sul primo palo, sorprendendo un Abbà un po’ goffo nella deviazione – nella propria rete – del pallone dell’1-1.

Per fortuna del portiere di casa, apparso un po’ nel pallone negli istanti finali, l’Atletico non arriva più a tirare in porta e anche l’ultimo corner, in pieno recupero, vede il colpo di testa di Trimarchi sfiorare soltanto la traversa. Pastore può tirare un sospiro di sollievo, raccogliere le proprie fiches sul tavolo e organizzare un girone di ritorno da voler nuovamente dominare. Rega fa nuovamente i conti con dei minuti finali di evitabile follia; la strada per la gloria passerà anche da questa maturità da ritrovare.

IL TABELLINO DI CARMAGNOLA – ATLETICO TORINO UNDER 17

Carmagnola Atletico Torino Under 17 Pappalardo Atletico Torino
Carmagnola Atletico Torino Under 17 Pappalardo Atletico Torino

RETI (1-0, 1-1): 31′ st Garcea, 38′ st Finizio (A).

CARMAGNOLA (4-3-3): Abbà 5, Quaglia 7, D’Amato 6, Fidale 6, Cavaglià D. 6.5, Burdese 6.5, Appendino 6.5 (1′ st Cavaglià F. 6.5), Bonanno 6.5 (21′ Perlo 6), Garcea 7, Falconi 7.5 (25′ st Trimarchi 7), Rocca 6.5 (16′ st Rebola 6.5). A disp. Burdese, Umbro, Bori, Galluccio, Giaimo. All. Rega 7. Dir. Viteritti.

ATLETICO TORINO (3-5-2): Pappalardo 8, Benini 6.5, Pizzoglio 6.5 (9′ st Ribba 7), Bascone 5.5, Calla 5.5, Bermond 5 (33′ st De Zen sv), Martoriello 6, Nordio 6, Piredda 6 (38′ st Conte sv), Davito 5.5 (23′ st Finizio 7), Foti 6. A disp. Demi, Enoma, Mihali. All. Pastore 6. Dir. Finizio

ARBITRO: Bottacin di Collegno 5.5 Inizia con un buon piglio, poi nel momento più difficile del secondo tempo va in confusione. Grave l’errore sul retropassaggio a Pappalardo, bravo a tornare sui propri passi.

AMMONITI: 29′ st Fidale (C), 31′ st Bascone (A), 34′ st Martoriello (A), 34′ st Nordio (A).

LE PAGELLE DI CARMAGNOLA – ATLETICO TORINO UNDER 17

CARMAGNOLA (4-3-3)

Carmagnola Atletico Torino Under 17 Falconi Carmagnola
Carmagnola Atletico Torino Under 17 Falconi Carmagnola

Abbà 5 Innegabile, l’ingenuità sulla punizione. Un errore pagato con due punti, avrà modo di rifarsi.
Quaglia 7 Classe sopraffina e tecnica raffinata, per un terzino.
D’Amato 6 Per superare Pappalardo non basta nemmeno un rigore.
Fidale 6 Qualche incomprensione coi compagni e pallone giocato inspiegabilmente alto, però cerca sempre di giocarla.
Cavaglià D. 6.5 Atteggiamento prudente ma propositivo.
Burdese 6.5 Fa buona guardia nella zona calda.
Appendino 6.5 Il riflesso di Pappalardo gli strozza in gola l’urlo di gioia.
1′ st Cavaglià F. 6.5 Dall’esclusione iniziale al buon contributo, anche in fase di copertura.
Bonanno 6.5 In una manciata di minuti riesce comunque a rendersi pericoloso.
21′ Perlo 6 Resta meno al centro della manovra di Bonanno.
Garcea 7 Sembra non essere in giornata, poi nel lungo periodo timbra, da vero bomber.
Falconi 7.5 Scivola tra le linee per colpire con il destro avvelenato, cobra.
25′ st Trimarchi 7 Gli bastano pochissime azioni per incidere.
Rocca 6.5 Corre quanto può, dà tutto sé stesso.
16′ st Rebola 6.5 Non sfigura, sulla corsia mancina.
All. Rega 7 Nulla da aggiungere, era una gara totalmente in pugno.

ATLETICO TORINO (3-5-2)

Carmagnola Atletico Under 17 Atletico Torino
Carmagnola Atletico Under 17 Atletico Torino

Pappalardo 8 Può essere l’inizio di un sogno, nonostante il gol subito.
Benini 6.5 Nei minuti finali offre una spinta costante dal basso. Geyser.
Pizzoglio 6.5 Ottiene metri rugbistici dalle touches.
9′ st Ribba 7 Mette in crisi la corsia bassa mancina del Carmagnola per tutto il secondo tempo.
Bascone 5.5 In generale, una buona gara, però tra il liscio che manda in porta Falconi e la marcatura sul gol, il risultato è compromesso.
Calla 5.5 Cade nel tranello attuato dal “cobra” Falconi.
Bermond 5 L’avvio di gara è un incubo, in ritardo anche l’uscita su Trimarchi che porta al gol.
33′ st De Zen sv
Martoriello 6 A suo agio nelle lotte corpo a corpo.
Nordio 6 Mette in mezzo buoni piazzati, cade nell’ingenuità con Calla sul rigore.
Piredda 6 Per poco non trova un eurogol d’esterno, corre da una parte all’altra dell’attacco.
38′ st Conte sv.
Davito 5.5 Pochissime giocate da annotare sul taccuino degli appunti.
23′ st Finizio 7 L’intuizione giusta, al momento giusto. Una volpe.
Foti 6 Era l’osservato speciale, ha un po’ deluso le aspettative. Lo salva un gol segnato, che avrebbe probabilmente condizionato in positivo la partita sua e dei compagni.
All. Pastore 6 Può davvero ringraziare “il ragazzino” tra i pali. Un punto preziosissimo, prima di una sosta necessaria per rifiatare.

LE PAROLE A FINE GARA: ANTONIO REGA DEL CARMAGNOLA

LE PAROLE A FINE GARA: VINCENZO PASTORE DELL’ATLETICO TORINO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli

Privacy Policy Cookie Policy