L'esultanza della capolista KL Pertusa a fine partita

Finale esplosivo al Vavassori di Rivoli: i colpi di scena in chiusura regalano la vittoria al Pertusa, ma il Rivoli esce a testa altissima dalla contesa. Decide una versione ridotta della lotteria dei calci di rigore: il Pertusa realizza il suo, mentre quello del Rivoli viene parato da Homoreanu. Nei primi 40′ figura meglio il Rivoli, soprattutto per quanto riguarda il numero di occasioni; Ferreri schiera i suoi con un 4-1-4-1 molto spregiudicato in fase offensiva. Boldrino e Gastaldo, fermati da Homoreanu in avvio, sono ben supportati dalla corsa di Pregnolato e Costa. I torinesi crescono alla distanza, ma creano poche chances, tra cui però quella enorme che càpita al 21′ (traversa colpita da Gramendola dalla grande distanza). In avvio di ripresa il Pertusa sfiora il vantaggio con Scremin, su cui è bravo a uscire Barbale, poi Gramendola, a botta sicura, trova l’opposizione di Pisano. Marcone, sul ribaltamento di fronte, è autore di un altro grande intervento difensivo bloccando il dribbling di Boldrino. Il secondo tempo è più equilibrato del primo, ma più vivace: le squadre giocano a viso aperto, con Ferreri che propone un più offensivo 4-3-3 con due ali pure, e il Pertusa ancora più proiettato in avanti e pericoloso soprattutto con Gramendola e Kanani, il cui tiro al volo al 24′ è bloccato da Barbale. L’espulsione per doppio giallo di Astuti costringe il Pertusa a giocare in dieci gli ultimi, emozionanti, dieci minuti. Apre le danze Gramendola al 37′: l’attaccante spiazza Barbale dal dischetto(penalty concesso dopo una mischia su calcio di punizione). L’autore del gol, già ammonito, prende il secondo giallo: il Pertusa, in nove, si vede poi assegnare contro un altro calcio di rigore (punito un fallo di mano in seguito a corner). Pisano angola, ma non troppo, il pesantissimo pallone del possibile 1-1, ma Homoreanu è bravo a intuire e regalare ai suoi tre punti d’oro.

Il Rivoli

Rivoli 4-1-4-1

All. Ferreri 7 Tattica offensiva coraggiosa. Sfortunato.
Barbale 6.5 Pochi interventi, puliti.
Orzi 7 Terzino di qualità, sempre avanti. Inesauribile.
Pagliuca 6.5 Tosto dietro.
Barbero 7 Ottime impostazioni.
Goffi 6.5 Come Orzi, spinge molto.
Squeglia 7.5 Diga in mediana, fa partire le azioni. 18′ st Peluso 6 Ordinato al centro.
Congiu 6.5 Bravo a connettere le fasi. 5′ st Pisano 7 Evita un gol. Si prende la responsabilità del rigore.
Pregnolato 7 Problema in fascia per la difesa. 10′ st Corraro 6.5 Presenza di qualità.
Gastaldo 7 Entra in tutte le azioni. Buon piede.
Costa 7 Motorino irrefrenabile.
Boldrino 7 Difficile contenerlo, ha clienti difficili. 21′ st Cicala 6 Prova a spingere più che può.
Dir: Congiu.

Il KL Pertusa

KL Pertusa 4-2-3-1

All. Gramendola 7 Il Pertusa lotta e vince. Out per proteste.
Homoreanu 8 Monumentale.
Saponaro 6.5 Calmo e concentrato. 19′ st Iorio 6.5 Supera la prova.
Casaretto 7.5 Invalicabile.
Marcone 7 Salvataggi importanti.
Grande 6.5 A suo agio in fascia. 11′ st Dughera 6.5 Attento nella fase decisiva.
Astuti 5.5 Lascia in dieci i suoi.
Graziano 6.5 Da poco rientrato, si fa male di nuovo. 1′ st Rampino 6.5 Autoritario.
Pini 6.5 Si alterna con Gramendola. Mobile. 33′ st Calivo 6 Casaretto dice che l’ha presa con il naso…
Albenga 6.5 Sguscia in attacco. 8′ st Kanani 6 Partecipa, si sente.
Gramendola 7 Freddo dal dischetto. Esagera nell’esultanza.
Scremin 7 Bel tocco e rapidità. 22′ st Halilaj 6.5 C’è nell’acceso finale.
Dir: Albenga.