Barcanova Under 19: dopo l’esonero arrivano le amare parole di Di Gennaro

Le più lette

Ivrea Banchette – Rivarolese Under 16, la fotogallery

Gli scatti del Big Match di Albiano tra Ivrea Banchette e Rivarolese

Chiuduno Grumellese – Valcalepio Coppa Eccellenza: Delpiano soffre, ma conquista la finale

Dopo la vittoria casalinga per 3-0 nell'andata delle semifinali, la Valcalepio cade contro la Chiuduno Grumellese nel ritorno, ma...

Albinogandino -Verolese Under 19: gol, regali e dintorni

Con il black friday appena passato gli sconti sono finiti. D’accordo con questa politica Albinogandino e Verolese, alla ricerca...

Ferdinando Di Gennaro, ex allenatore dell’Under 19 del Barcanova recentemente sostituito da Emanuele Strazzo, attualmente alla guida tecnica anche della Prima Squadra, ha voluto esprimere la sua opinione riguardo alla situazione:

«A fine agosto io stavo ultimando i dettagli per allenare i ragazzi del 2007, ma l’U19 che aveva iniziato da una settimana si era trovata con un allenatore che aveva avuto da ridire con la società e quindi mi hanno chiamato per prendere la guida della squadra. Io, felicissimo dell’incarico che mi era stato assegnato, ho chiesto delle sicurezze sulla composizione delle rosa poiché c’erano tante cose non definite, tanti ragazzi con cui ho fatto le amichevoli all’inizio della stagione non li ho mai più visti. A due giorni dalla mia prima partita di campionato eravamo solamente in nove ragazzi, di cui solo quattro erano 2002 reduci dalla scorsa stagione» – Continua Ferdinando – «Da qui sono iniziati i problemi perché io e Franco Della Donna ci siamo messi a tavolino e mi ha rassicurato dicendomi che ogni weekend sarebbero arrivati ragazzi dalla prima squadra e dal 2003 per la gara del sabato, ma io in settimana allenavo solamente pochi ragazzi e i pochi che mi venivano concessi, in particolare dall’Under 17 di Cignola, non stando con noi durante i giorni di preparazione arrivavano il sabato e dovevano adattarsi. A pochi giorni dalla fine del mercato si è deciso poi di tesserare ragazzi per arrivare ad una rosa con un numero congruo, ma erano ragazzi che avevano bisogno di un gran percorso per arrivare in U19, quasi nessuno di loro era pronto per questa categoria. La realtà è stata che dalla prima squadra Strazzo mi ha lasciato solo un ragazzo, Giovanni Ricci, poiché diceva sempre che non poteva darmi altri ragazzi, mentre ora invece nell’ultima partita Strazzo ha portato giù quasi tutta la linea difensiva e il portiere e sicuramente ciò ha contribuito alla loro ampia vittoria contro il Leinì».

L’ex allenatore conclude analizzando la scelta societaria: «Le responsabilità sono mie per quanto riguarda la guida tecnica ma non per ciò che concerne la composizione della rosa che è stato un percorso molto tortuoso, fino alla quarta giornata molti ragazzi si sono avvicinati per provare, ma dalla società mi è stato detto di no perché secondo loro eravamo numericamente a posto, ma loro contavano anche quelli che sarebbero dovuti scendere dalla prima squadra e che io non ho mai visto. Io sono sereno perché ho provato a fare il possibile, è giusto che ci sia stato questo cambiamento, sopratutto perché ora i ragazzi della prima squadra scenderanno con frequenza ad aiutare l’Under 19 del Barcanova».

Di Gennaro si è anche espresso sul futuro, dichiarando che per questa stagione sarà senza panchina e guarderà dunque le partite da esterno attendendo una nuova opportunità per la prossima stagione.

Vivi Sprint e Sport al 100%, scarica l’applicazione e scopri tutte le sue funzioni.

L’APP PER ANDROID

L’APP PER IPHONE

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli

Indietro
Privacy Policy Cookie Policy