Centrocampo
Centrocampo

Chi dorme non piglia pesci. O, in questo caso, non piglia punti. E’ il caso del River Leinì di Alessio Negro, che dopo l’iniziale vantaggio si specchia in se stesso e non trova più risposte ad un Centrocampo, al contrario, deciso e cinico, che sfrutta le poche occasioni concessegli e ribalta la gara. I padroni di casa, dopo un’iniziale pericolo corso con un tiro dalla distanza di Mbathie, alzano il ritmo nelle prime battute, con una doppia occasione per Jerrari, che prima calcia debole tra le braccia di Latifaj, e pochi minuti più tardi non si presenta all’appuntamento con il gol, dopo la bella spizzata di Kallow su una punizione insidiosa di Sadraoui. E’ solo il preludio al vantaggio leinicese però, che si materializza a dieci minuti dalla fine, con Altieri che viene accerchiato da tre difensori biancoblù, che inevitabilmente lo atterrano; il più ispirato di tutti, Jerrari, non sbaglia dal dischetto e spiazza Latifaj, dopo una rincorsa singhiozzante. Non succede sostanzialmente più nulla fino all’intervallo, quando la strigliata di Pandolfo sembra fruttare gli effetti desiderati: dopo una decina di minuti, infatti, il Centrocampo livella, grazie al subentrato Bama, che è bravissimo a girarsi e a trovare, con la coda dell’occhio, un Coco lasciato colpevolmente solo; il numero 9 ha tutto il tempo di prendere la mira e di scaraventare al volo la palla che vale il pareggio. Una timida reazione dei padroni di casa arriva ancora da palla inattiva, e ancora una volta è Sadraoui a creare pericoli con i suoi spioventi: questa volta il bersaglio è Allab, che però colpisce alto di testa da pochi passi. Dopo un tiro velleitario di Di Cicco da fuori area, ancora Coco sale in cattedra per i biancorossi: la punta riceve palla spalle alla porta, si gira e rapidissimo tira di destro, mirando l’angolo destro più lontano; Celaj può solo guardare il pallone terminare in fondo alla rete per la seconda volta. Da quel punto in poi, il River Leinì prende il comando delle operazioni, ma non riesce mai a rendersi pericoloso, grazie anche all’ottimo lavoro corale della squadra di Pandolfo, che sui novanta minuti ha sicuramente meritato la vittoria. Tempo di riflessioni, invece, per il River, che più che sulla tecnica, deve concentrarsi sull’atteggiamento passivo dei giocatori, arrendevoli in troppo poco tempo.

RIVER LEINÌ-CENTROCAMPO 1-2
RETI (1-0, 1-2): 34′ rig. Jerrari (R), 12′ st Coco (C), 27′ st Coco (C).
RIVER LEINÌ (4-3-3): Celaj 6 (31′ st Garella sv), Ghribi 6, Pianu 5.5 (35′ st Ciardullo sv), Allab 5.5, Cerrone 6 (24′ st Bihaj 6), Sadraoui 6.5, Kallow 6.5 (7′ st Saletta 5.5), Antonacci 6, Larizza 6, Jerrari 6.5, Altieri 6 (4′ st Latorre 5.5). A disp. Tripolone, Castelli, Khotbi. All. Negro 5.5.
CENTROCAMPO (4-3-3): Latifaj 6, Piancastelli 5.5 (15′ st Leonardi 6), El Aya 6, Russo 6, Giuffrida 6, Mbathie 6.5, Lyadi H. 6.5, Cribari 6 (7′ st Bama 7), Coco 8 (33′ st Sandova sv), Argiolas 6 (36′ st Posella sv), Princi 6 (7′ st Di Cicco 6.5). A disp. Lyadi M., Goldic Dragos. All. Pandolfo 7.
AMMONITI: 34′ st Saletta (R).
ESPULSI: 45′ st Ghribi (R).

PAGELLE RIVER LEINI’
All. Negro 5.5 Troppo appagamento dopo il gol iniziale. I suoi non reggono l’irruenza ospite.
Celaj 6 Due gol subiti non per demeriti suoi.
Ghribi 6 Espulsione un po’ sciocca, ma la sua prestazione va al di là del rosso.
Pianu 5.5 Sbaglia spesso e volentieri le diagonali.
Allab 5.5 Cerca spesso la giocata di fino, risultando dannoso.
Cerrone 6 Primo tempo di sostanza, ma diverse sviste nella ripresa. 24′ st Bihaj 6 La volontà non gli manca.
Sadraoui 6.5 I suoi spioventi in area fanno male.
Kallow 6.5 Davanti è tra i più attivi. 7′ st Saletta 5.5 Non incide come ci si aspetterebbe.
Antonacci 6 Mette un po’ d’ordine.
Larizza 6 Qualche buona discesa, che però non porta ad occasioni concrete.
Jerrari 6.5 Dagli undici metri non sbaglia. L’unico che prova la giocata.
Altieri 6 Sparisce nella ripresa. 4′ st Latorre 5.5 Tocca pochi palloni, e li sbaglia.

River Leinì
River Leinì

PAGELLE CENTROCAMPO
All. Pandolfo 7 La garra dei suoi è invidiabile. Cambi giusti.
Latifaj 6 Non corre grossissimi pericoli.
Piancastelli 5.5 Perde quasi tutti i duelli e causa il rigore. 15′ st Leonardi 6 Più impostato di Piancastelli.
El Aya 6 Giusta cattiveria agonistica. Riparte bene.
Russo 6 Il primo sui contrasti.
Giuffrida 6 Si muove bene in coppia con Russo.
Mbathie 6.5 Una diga in mezzo al campo, che non disdegna qualche discesa.
Lyadi H. 6.5 Mai domo. Corre a perdifiato e salta spesso l’uomo.
Cribari 6 Non verticalizza mai. 7′ st Bama 7 Entra e serve perfettamente Coco.
Coco 8 Doppietta decisiva, dopo una gara tutto sommato silente.
Argiolas 6 Nel primo tempo crea panico. Si cheta con il tempo.
Princi 6 Battaglia con cuore. Poca inventiva. 7′ st Di Cicco 6.5 Qualche conclusione e dribbling interessante.