Dalla sofferenza alla grande gioia. Lo strepitoso cammino della Rappresentativa Femminile si racchiude tutto nella partita con il Trento, dove le ragazze di Riccardi vincono ancora, confermando un passo mostruoso, che le ha viste raccogliere sempre e solo i 3 punti. Una finale meritatissima per un gruppo che ha asfaltato la concorrenza in tutta la competizione. Il Trento è una squadra rognosa, che chiude bene gli spazi limitando l’azione offensiva del Piemonte, spento nel primo tempo. Manca però alla squadra di Genta un attacco in grado di superare la difesa granitica di Riccardi, con Faudella, Sala, Sorleto e Ottone che bloccano tutti i tiri. Per il Trento l’occasione maggiore arriva con una punizione dal limite di Bertolini, che però spara altissimo sopra la traversa. Il Piemonte invece, nonostante un avvio a rilento, complici anche le tante energie spese finora, trova qualche spunto con gli scambi tra Serena Accoliti e Francesca Mellano, con la seconda che centra in pieno il pao. Anche Giada Bagnasco si inserisce bene, ma Martina Niosi si supera su ogni tiro.

“Testa” è quello che chiede Gianluca Riccardi alla sua Rappresentativa nel secondo tempo. La mentalità da grande squadra, il salto di qualità per trasformare una partita entrata in impasse in un trionfo. Riesce ancora la magia al Piemonte, che fa subito capire il cambio di passo al Trento. Giada Bagnasco si inventa un pallonetto a scendere sotto la traversa, con Martina Niosi che ancora una volta vola. Cresce la fiducia e il gol arriva: dalla bandierina Francesca Mellano trova la stacco di Serena Accoliti, che di testa imbuca Niosi, per la prima volta in ritardo sulla traiettoria del pallone. Trovato il vantaggio, il Piemonte si carica e trova subito il raddoppio con Giada Bagnasco, che riceve perfettamente un lancio lungo, involandosi a sinistra. Il recupero di Planchestainer e Tonelli non basta, a Giada Bagnasco basta un tocco delizioso con il sinistro per il 2-0, con il pallone che scende sotto la traversa.

Manca solo l’ultimo tassello alla Rappresentativa Femminile. Ora attende la Liguria, nella finalissima domani alle 13. L’ultimo sforzo, a coronare mesi di raduni, amichevoli e un Torneo sfiancante ma vissuto da protagoniste. Fino alla fine ragazze!

PAGELLE
De Filippo 6.5 Quasi mai impegnata, si gode la vittoria delle sue compagne da spettatrice.
Faudella 7 Sviluppa con grande dinamismo tutta l’azione a destra. 21′ st Beccaria 7 Anche oggi senza sbavature, granitica.
Sala 8 Torre difensiva. Arriva per prima su tutte le palle alte, annullando completamente Casapu. Dalle sue parti non si passa.
Sorleto 7 Non lascia niente al caso, impeccabile.
Ottone 7.5 Spinta fondamentale a sinistra. Padrona della fascia, fa il salto di qualità.
Zecchino 7 Un po’ affaticata nel primo tempo, cresce nella ripresa.
Colombero 7 Spende tantissime energie, dando l’anima in campo. Esce stremata ma è l’ultima a mollare. 16′ st Ponzio 7 Apporta forze fresche al centrocampo. Dinamica.
Aloi 6.5 Solo un tempo per il capitano, non ancora al meglio, tenuta a riposo per la finale. 6′ st Papagna 7 Entra bene in partita, inserendosi subito nell’azione offensiva.
Mellano 7 Il Trento si chiude per evitare le sue ripartenze veloci, lei ancora una volta firma l’assist ma dalla bandierina. 27′ st Frasson 7 Pronti via, veronica in mezzo a tre. Esplosiva.
Accoliti 7.5 On fire. Due partite di fila in gol, con due reti fondamentali.
Bagnasco 8 Sfodera tutte le sue qualità facendo impazzire la difesa del Trento. Si esalta con il gol del 2-0 che regala la sicurezza della finale.
All. Riccardi 8 Porta alla finale il suo gruppo da vero condottiero. Crede tanto nel suo gruppo e si vede. Manca solo l’ultimo passo.

TRENTO – PIEMONTE VDA 0-2
RETI (0-2): 22′ Accoliti (P), 26′ st Bagnasco (P).
TRENTO (4-5-1): Niosi; Planchestainer; Tonelli, Carabelli, Ruaben; Chemotti, Panizza (17′ st Monaco), Baroldi, Fuganti, Bertolini (6′ st Conci); Casapu. A disp: De Marco, Farina, Vesco, Slomic, Stringari. All. Genta
PIEMONTE VDA (4-2-1-3): De Filippo; Faudella (21′ st Beccaria), Sala, Sorleto, Ottone; Zecchino, Colombero (16′ st Ponzio); Aloi (11′ st Papagna); Mellano (27′ st Frasson), Accoliti, Bagnasco. A disp: Gennari, Serale, Ghibaudo, Biggi.