FCP 2002, Lucento già in finale, rimonta Alpignano

458
Pianezza 2002, waiting for match

Seconda giornata della Fair Play Cup, categoria Under 17 (2002), l’Alpignano rimonta la Sca, mentre il Lucento dilaga col Pianezza ed è già in finale (oggi alle 18:30 in via Ragazzoni 2, campo Vanchiglia).

Classifica Girone A: Lucento 6, Vanchiglia 0, Pianezza 0.
Oggi H 12:15 Vanchiglia-Pianezza

Classifica Girone B: Chieri 3, Sca 1, Alpignano 1.
Oggi H 11:15 Chieri-Sca

Finale H 18:30: Lucento vs Chieri/Sca


Ecco come sono andate le due sfide di ieri.

ALPIGNANO-SCA 2-2
RETI (0-2, 2-2): 8′ Papa (S), 7′ st Petruccio (S), 11′ st Leone, 15′ st Provenzano.
ALPIGNANO (4-3-3): Prandino (14′ st Zilli); Tommaselli (10′ st Piumatti), Cammisa,  Imperadore (10′ st Balduzzi), Caponnetto; Provenzano, Leone, Pistillo; Grosso, Lignana (5′ st Iiripino), Pacchiardo. All. Schiavo.
SCA ASTI (4-3-1-2): Iunissi; Shane, Garro, Petruccio, Cardello; Bracco (8′ st Mansueto),  Falletta (1′ st 14 Delli Poggi), Licata (1′ st Driza); Dellagaren; Papa, Cadeddu (18′ Gianotto). All. Buscemi.
ARBITRO: Evelina Bagnoli di Torino.
NOTE: Angoli 1-4. Spettatori circa 70.

CRONACA: Nella prima partita della seconda giornata del Torneo Fairplay, valevole per il gruppo b, bel pareggio per 2-2 tra la Sca di Buscemi, all’esordio in questo torneo, e l’Alpignano di Schiavo. I ragazzi di Schiavo vogliono riscattarsi dopo la prima uscita persa per 4-1 contro il Chieri e partano a spron battuto, ma sono i ragazzi di Buscemi a passare in vantaggio alla prima occasione. Errore in uscita della difesa dell’Alpignano, Alessandro Papa (classe ’03) recupera palla e con un bel mancino angolato batte un incolpevole Prandino. La reazione dell’Alpignano c’è, ed è consistente, ma la Sca riesce a chiudersi bene dalle incursioni di Caponnetto e Pacchiardo lungo l’out di sinistra e a bloccare i tentativi di Lignana. Da segnalare per la Sca l’uscita per infortunio al gomito, intorno al 14′, di Cadeddu (anche lui classe ’03), sostituito da Gianotto. Nei primi minuti della ripresa il copione non cambia, con l’Alpignano che si riversa subito all’attacco con un bel tentativo di Grosso, sventato da un attento Iunissi. Ma nonostante i continui attacchi dell’Alpignano, è la Sca che raddoppia. Dagli sviluppi di calcio d’angolo, battuto da Delli Poggi, capitan Petruccio insacca di testa. Potrebbe essere la fine della gara, ma i giocatori di Tommaso Schiavo hanno una reazione d’orgoglio commovente. Prima Caponnetto, al 9′, su punizione impegna severamente Iunissi, che poi è costretto a capitolare dopo qualche minuto. Sugli sviluppi di corner, nella mischia, dopo un batti e ribatti Leone insacca, con il pallone che sbatte sulla traversa e poi nei pressi della linea di porta. Bagnoli è incerta, ma alla fine convalida la rete. L’Alpignano continua ad attaccare ed arriva al meritato pareggio con Provenzano, favorito da un velo intelligente di Grosso. L’Alpignano addirittura riesce ad andare in vantaggio con Cammisa: su sviluppi di calcio piazzato Caponnetto ribatte il primo tiro. Cammisa, da posizione dubbia di fuorigioco, mette dentro. Bagnoli inizialmente convalida la rete, che poi verrà annullata grazie anche alla decisione di Tommaso Schiavo, con un gran bel gesto di fair-play. La partita si accende con altre occasioni importanti di Leone e Grosso da una parte e dall’altra di capitan Petruccio, che in contropiede sciupa una buona possibilità per rimandare la Sca in vantaggio. Ma il divertimento e le emozioni non sono comunque mancate, in una partita che ha dato tuttavia anche indicazioni molto importanti ai due tecnici.

Cataldo Bruno


Lucento-Pianezza  5-2
RETI (3-0, 3-1, 4-1, 4-2, 5-2): 2′ Mariello (L), 11′ Vailatti (L), 21′ Mazzara (L), 16′ st e 21′ st Prigitano, 20′ st Scopellitti (L), 23′ Dimitri (L).
LUCENTO (4-2-3-1): Beruto, Velardita, Lontrato, Ghiazza (3′ st Millico), Spione, Vailatti, Mazzara (1′ st Dimitri), Mariello (1′ st Ndiaye), Nania (1′ st Castellino), Totaro (10′ st Scopellitti). A disp. Allamano. All. Pierro.
PIANEZZA (4-4-2): Fucà (1′ st Stoica), Bianco (3′ st Borione), Damato, Cavallaro, Noto,D Dedome, Giacalone (8′ st Capon), Leanza, Abderrechid, Prigitano. A disp. Stoica, Deoregi. All. Bovolenta.
ARBITRO: Corianò di Torino.

CRONACA: Bastano 60” al Lucento di Alessandro Pierro per avere ragione di un tenero Pianezza, ancora “acerbo” per i ritmi e i valori tecnici dei Regionali. Un primo tempo senza storia – dove i ragazzi di Bovolenta perdono tutti gli 1 vs 1 e il Lucento affonda soprattutto sulle fasce con Mariello e Nania – si chiude per 3-0. Nella ripresa il Lucento infarcito di seconde linee si rilassa e subisce la reazione rossoblù con Prigitano abile a siglare una doppietta. Ristabiliranno la differenza affermatasi nei primi 45′ prima Scopellitti e infine Dimitri. Partenza a razzo dell’11 di Pierro dunque, che affronterà con tutta probabilità nella finale del torneo il Chieri. Per il Pianezza, vale la perfetta sintesi di mister Bovolenta in mixed zone: “ai miei serve più coraggio”.

Giuseppe Mastrangelo