Cbs d’amianto, Pinerolo KO: è finale!

«Avevamo un girone di ferro, un altro triangolare d’acciaio e ce la siamo giocata». Così Giuseppe Quinto del Pinerolo 2002 commenta il cammino conclusosi in semifinale della sua squadra. Semifinale giocata a testa alta dai biancoblu contro una CBS d’amianto, avversario degno di una partita di questo livello e in grado di spossare il buon gioco del Pinerolo, lavorando di ripartenza  e colpendo con tanta qualità in attacco.

Il Pinerolo cerca di allargare le maglie avversarie con un 4-4-2 che nei primi minuti lavora molto bene sulla corsia di sinistra, laddove Garcetti, Vottero e Francese riescono ad arrivare sul fondo in più di un’occasione, quasi sempre chiusi da un onnipresente Girelli. La CBS si dimostra da subito cinica e alla prima vera occasione, dopo una girata sballata di Ferrara, raddrizza la mira e colpisce: da un rinvio va a vuoto di testa Laurenti, la palla rimbalza nella zona presidiata da Bert e Giay che pasticciano e la regalano a Ferrara, bravissimo a non pensarci su un attimo e a scaricare un esterno destro dalla trequarti che Gianni può solo guardare infilarsi sotto la traversa.

Nonostante la batosta del gol, il Pinerolo si riorganizza, continua a gestire il campo per buona parte del parziale e costringe Roscio ad ergersi come ultimo baluardo rossonero: al 14′ una bellissima azione di sfondamento di Francese serve in area dalla sinistra Pellissone ma il portiere di Stella si supera murandolo nell’uno contro uno. Pellissone dopo due minuti prova ancora con un mancino secco da fuori troppo centrale per impensierire Roscio e al 22′, dopo tante altre azioni in chiusura di Girelli, una girata in area da attaccante vero di Francese è sfiorata con la punta delle dita da Roscio, colto in controtempo in tuffo alla propria sinistra e miracoloso nell’occasione.

La CBS, nonostante tutto, è brava nell’abbassare i ritmi e nello sfruttare ogni singola chance: al 29′ infatti un cambio di gioco di Ferrara sembra troppo lungo per tutti, invece arriva velocissimo sul pallone Sbriccoli, che evita la rimessa laterale e serve dalla sinistra nuovamente Ferrara. Film già visto, controllo, destro senza pensarci dalla stessa zolla dell’1-0 e palla proprio sotto l’incrocio sul primo palo di Gianni.

Al Pinerolo non resta altro che recriminare per un contatto in area al 32′ di Girelli su Pellissone ma l’enorme stazza e esperienza del difensore rossonero lasciano presagire come si fosse trattato di uno spalla a spalla, più che di una spinta, e che la differenza fisica abbia prevalso senza strabordare nel contatto scorretto.

Così nella ripresa il Pinerolo le prova tutte, Quinto in un primo momento pensa al 3-4-3 ma poi l’ingresso in campo di Leonardo Costabello lasciano la squadra più libera di svariare dal 4-4-2 (o 4-2-4) iniziale alla difesa a 3 e 4 punte là davanti, negli ultimi minuti. Al di là di questi tatticismi, però, la CBS resta solida mentalmente e non crolla. Così i tentativi di Maio e di capitan Novo tra il quarto d’ora e il 20′ non portano al tanto atteso gol che riaprirebbe la contesa, la palla non vuole proprio entrare e al 27′ eccone la dimostrazione: da una punizione sul versante sinistro ecco in area Giay ma la violenta girata di destro esce di pochi centimetri sul fondo.

La serranda è abbassata, Roscio al 29′ con un tuffo plastico sventa l’ultimo colpo di testa di Francese e la CBS amministra fino al triplice fischio: solo 70′ al sogno!

Al termine della gara, Quinto del Pinerolo: «Un po’ ci avevo creduto… Come contro la Pro. Però non è andata proprio dentro. Oggi è stata superiore la CBS. Questa è stata proprio una semifinale: due squadre che mostrano di avere materiale di qualità in campo, noi abbiamo mostrato di aver meritato di essere arrivati fin qui e che siamo una buona squadra».

Gioia incontenibile che invece straborda dalle parole di Antonio Luca Stella, tecnico della CBS: «Spesso abbiamo trovato noi il pallino del gioco, senza chiudere la partita. Stavolta abbiamo giocato di rimessa e chiuso con due grandi gol di Ferrara. Sono tre anni che ho questo gruppo, speriamo di chiudere il ciclo in bellezza».

PINEROLO-CBS 0-2
Reti: 8′, 29′ Ferrara.

Pinerolo (4-4-2): Gianni 6, Bert 5.5, Garcetti 6 (5′ st Costabello L. 6), Giay 6, Novo 6.5 (39′ st Costabello E. sv), Laurenti 5.5, Albanese 6, Maio 6.5, Francese 7, Vottero 6.5 (23′ st Barotto 6), Pellissone 6.5 (17′ st Dolce 6). A disp. Bertoglio, Gaido, Carotenuto. All. Quinto 6.5.
CBS (4-3-3): Roscio 7.5, Leanza 6, Dianni 6 (13′ st D’Amico 5.5), Zanon 6, Girelli 8, Scimé 6.5, Haras 6.5, Cesarano 6.5 (33′ st Riccardi sv), Ferrara 7.5 (20′ st Nacu 6), Femia 6 (5′ st Caveglia 6.5), Sbriccoli 7 (11′ st D’Arienzo 6). A disp. Marina, Manzani. All. Stella 8.
Arbitro: Perticari di Collegno 7.

Condividi
GuidoSprint
Mi occupo su Sprint del Settore Giovanile di Pinerolo, della Scuola Calcio di Pinerolo e della Prima Categoria Gironi E/F ;)