10 Agosto 2020 - 21:32:08

Cenisia – Acqui Under 14: Corrarati’s karma, le violette ritrovano il sorriso

Le più lette

#stiamoincontatto Brescia: ripartono campionato e BresciaOggi. Pasquali: «Fiducioso sui protocolli»

Condotta e moderata dal delegato Alberto Pasquali, martedì 4 agosto alle ore 20 sulla piattaforma Cisco Webex si è...

Telenovela Aloia, la spunta il Fossano

Come anticipato stamattina, il Fossano non ha mollato l'osso Aloia neanche dopo la notizia dell'allenamento tenuto in casa del...

Città di Varese Serie D, il primo under per Sassarini è il francese Hervè Otelè

Settimo arrivo per il Città di Varese che nella giornata di oggi si è assicurata l'esterno offensivo classe 2000...
Guido Lesen
Guido Lesen
Chiedetemi ciò che volete sul Settore Giovanile/Scuola Calcio di Pinerolo. Passato recente sulla Prima Categoria e sui 2004 provinciali, ora a pieno ritmo sui gironi Regionali dei Giovanissimi FB 😉

Un giro di boa dopo, il Cenisia di Polizzi si prende una piccola rivincita a fondo classifica contro l’Acqui e, come all’andata a parti invertite, strappa tre punti che danno fiato alla propria classifica nei minuti conclusivi della contesa.

Le chance centellinate su entrambi i fronti si dividono equamente tra un avvio di partita dove il Cenisia sembra trovare i punti deboli del 3-4-1-2 avversario con le progressioni di Di Chiara sulla fascia destra, e un secondo tempo dove Bobbio sembra pescare le carte giuste dalla panchina, salvo il tonfo, inaspettato, finale.

I viola di Polizzi trovano già dopo appena quattro giri di lancette un’ottima chance sulla corsia destra, dove Gabriele Lanza va in difficoltà lisciando un disimpegno e apre la strada a Di Chiara, che tuttavia spara incredibilmente alle stelle un destro da posizione più che invitante.

La costruzione dell’Acqui passa per i piedi educati di Riccardo Gallo, tuttavia dalla trequarti in su le geometrie si inceppano puntualmente e l’azione non arriva praticamente mai nella zona calda; il Cenisia sposta gradualmente il baricentro più al centro ma la decisione si rivela poco azzeccata perché l’Acqui è bravo a stringere le linee e a compattare la propria retroguardia.

Sembra che qualche errore individuale possa sbloccare la contesa ma nemmeno l’occasione più ghiotta del primo tempo per parte si rivela essere quella buona: lato Acqui, al 27′ da un rinvio corto della retroguardia avversaria Zunino schiaccia bene a terra un destro che Girardi in qualche modo controlla; risponde Corrarati un minuto dopo lanciato davanti a Stefano Gallo ma l’uscita a mezza altezza è decisa e sulla palla, pericolo sventato.

Al rientro dagli spogliatoi Corrarati va ad un passo dall’eurogol quando raccoglie un cross di Di Chiara che attraversa tutta l’area e in mezza rovesciata va a pochi centimetri dal palo destro. Il Cenisia non trova la giusta mira nemmeno dai calci piazzati e, quando lo fa come al 15′ con Di Chiara, sulla respinta corta di Gallo nessun giocatore in tenuta viola è abbastanza lesto da ribattere a rete.

Dal quarto d’ora in poi, tuttavia, l’Acqui cresce esponenzialmente in intensità, gioco e occasioni create, schiacciando a tutti gli effetti i padroni di casa dalla propria trequarti in giù. Al 22′ Giacoletto allontana fuori dall’area un cross dalla fascia sinistra, Nanetto prova la battuta a rete ma la palla sfiora solamente il palo più lontano; mentre al 28′ Nanetto stesso serve un bel pallone sulla trequarti a Giachero, che senza pensarci troppo carica il destro, batte a rete e trova incredibilmente il (non) gol-fantasma, con la palla che batte sulla parte inferiore della traversa, rimbalza all’altezza della riga di porta e viene allontanata dalla retroguardia di casa.

Ed è proprio nel miglior momento per gli ospiti che il Cenisia compie la beffa: Corrarati chiude un bell’uno-due al limite dell’area, resiste alla carica degli avversari e buca Stefano Gallo con un mancino ad incrociare.

I ragazzi di Polizzi provano anche ad arrotondare il risultato in pieno recupero ma sulla conclusione a spiovere di Di Chiara, Gallo compie un autentico miracolo smanacciando la sfera diretta proprio sotto la traversa.

Non c’è più tempo nemmeno per gli ultimi palloni lanciati in area alla disperata dall’Acqui. Capitan Barone spazza tutto ciò che gli capita a tiro, così il Cenisia chiude il proprio credito con il karma portandosi a casa bottino pieno e una vittoria che può rilanciare un’intera chiusura di stagione.

IL TABELLINO DI CENISIA – ACQUI UNDER 14 

CENISIA-ACQUI: 1-0
RETE: 34′ st Corrarati (C).
CENISIA (4-4-2): Girardi 6.5, Tripepi 6.5 (29′ st Galasso sv), Aluisio 6.5, Giacoletto 6 (16′ st Mocciola 7), De Marco F. 6.5, Barone 7, Di Chiara 6.5, Peyron 6, Camiolo 6 (9′ st Graffino 7), Stagnitto 6, Corrarati 7.5. A disp. Crespo, Actis, Di Stefano, Stefanucci. All. Polizzi 6.5. Dir. Aluisio.
ACQUI (3-4-1-2): Gallo S. 7, Trucco 6.5, Lanza G. 6 (6′ st Gillardo 7), Nanetto 6.5, Lanza A. 6.5 (25′ st Barisone L. 6), Gallo R. 7 (21′ st Gallo F. 6), Badano 6 (10′ st Siriano 6.5), Zunino 6.5, Luparelli 6, Giachero 6.5, Facci 6 (13′ st Bobbio 6.5). A disp. Perigolo, Barisone M. All. Bobbio 6. Dir. Pastorino.
ARBITRO: Orlando di Torino 7 Esperienza dalla propria parte in una gara comunque sempre tranquilla.
AMMONITI: 29′ st Tripepi (C), 35′ st Corrarati (C).

LE PAGELLE DI CENISIA – ACQUI UNDER 14 

CENISIA 4-4-2

Stefano Corrarati

Girardi 6.5 Seppure non sempre elegantissimo, quando è convinto è super efficace.
Tripepi 6.5 Entrata dura sull’ammonizione ma comunque sintomo di grinta. 29′ st Galasso sv.
Aluisio 6.5 Nei minuti finali tiene bene botta sugli attacchi subìti.
Giacoletto 6 Il centrocampo dell’Acqui spicca, alla lunga, in costruzione. 16′ st Mocciola 7 Dal suo bell’ingresso, i suoi iniziano a crederci pian piano.
De Marco 6.5 Ottima “ombra” di capitan Barone, arriva sempre dove il compagno non può.
Barone 7 Distrugge le certezze dell’Acqui con autorità e tenacia nelle chiusure.
Di Chiara 6.5 Sembra poter essere in grado di abbattere da solo l’intera difesa avversaria, però al centro si perde.
Peyron 6 Non trova sempre la mira giusta sui piazzati.
Camiolo 6 Pasticcia ogni tanto in progressione. 9′ st Graffino 7 Guadagna un’infinità di punizioni utilissime sulla trequarti ed è co-protagonista del colpaccio.
Stagnitto 6 Si desta pian piano nel finale.
Corrarati 7.5 Ogni tanto Di Chiara è fumoso, lui è l'”arrosto” necessario a Polizzi.
Polizzi 6.5 Non far insistere la squadra sulla destra è stata una scelta poco redditizia; l’ingresso di Gillardo, comunque, l’ha giustificata. Bravo a tenere sul filo tutta la squadra.

ACQUI 3-4-1-2

Gallo S. 7 Il colpo di reni nel recupero vale il prezzo del biglietto; peccato il gol subìto, fin lì e anche oltre è stato perfetto.
Trucco 6.5 Non lascia mai nulla al caso, gettandosi in avanti sulla corsia destra nel finale.
Lanza G. 6 Fatica non poco a tenere a bada Di Chiara, specie in avvio. 6′ st Gillardo 7 Mostra una facilità di calcio fuori da questa categoria e si presta spesso a diagonali profonde e decisive.
Nanetto 6.5 Muove bene la squadra gettando il cuore oltre l’ostacolo.
Lanza A. 6.5 Dà l’impressione di poter reggere da solo il peso di tutta la retroguardia, peccato l’uscita prematura. 25′ st Barisone L. 6 Ingresso iellato, poco prima del gol.
Gallo R. 7 Strappa applausi e complimenti, diamante grezzo, da lavorare. 21′ st Gallo F. 6 Ha poche chance pulite.
Badano 6 Gara un po’ anonima negli ultimi metri. 10′ st Siriano 6.5 Ci mette l’atteggiamento giusto.
Zunino 6.5 Fa scappare all’indietro la retroguardia con strappi sulla corsia destra.
Luparelli 6 Sembra dover ancora affinare l’intesa con Facci.
Giachero 6.5 Poteva essere la sua giornata, a volte il confine tra vittoria e sconfitta è spesso pochi millimetri.
Facci 6 Registra pochi pericoli verso la porta avversaria. 13′ st Bobbio 6.5 Punta e salta l’uomo, fornisce una marcia in più.
All. Bobbio 6 Amarezza più che comprensibile, ci sarà da lavorare sui dettagli che ben conosce per trasformare i limiti in pregi.

L’Acqui di Roberto Bobbio

LE INTERVISTE DI CENISIA ACQUI UNDER 14

CLICCA QUI PER ASCOLTARE LE PAROLE DI RAIMONDO POLIZZI (CENISIA)

CLICCA QUI PER ASCOLTARE LE PAROLE DI ROBERTO BOBBIO (ACQUI)

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli