Nella sfida contro la Sampdoria il Torino di Fioratti fa la gara, crea una miriade di occasioni, gioca ottimi schemi sui calci piazzati ma si ferma sull’1-1 per la poca concretezza sotto porta; a dirla tutta i granata vengono fermati da una super prestazione di Gentile, il portiere blucerchiato, e da due legni colpiti a tempo ormai scaduto, il tutto condito da un arbitraggio che nuoce entrambe le squadre. Il canovaccio della partita vede i torelli giocare la palla per i 70’ in modo efficace e i liguri difendere molto ordinati e sfruttare al meglio le ripartenze. Nei primi 20’ tre occasioni create dal trio Broccanello-Ciammaglichella-Ascoli sull’out di destra, ma nonostante il fraseggio che porta i granata dentro l’area di rigore manca il passaggio decisivo per sbloccare il risultato. Al 22’ ci prova anche Serra di testa, sull’angolo di Panetta, ma la palla finisce alta. Gli ultimi 5’ del primo tempo vedono anche i sampdoriani proporsi in fase offensiva: al 31’ Valente chiama Gamerro ad un super intervento sulla sua conclusione di controbalzo dal limite dell’area. Alla seconda occasione blucerchiata arriva il vantaggio ospite: palla alta giocata per Valente che preso nella morsa di Serra e Coppola cade in area, e dal dischetto và Paccagnini che calcia centrale e fa 1-0. Nella ripresa solo i granata giocano la fase offensiva, con Gentile che sigilla il risultato fin che puo’: prima a mano aperta sul tiro ravvicinato di Gerarca, poi sulla capocciata angolata di Ciammaglichella da dentro l’area. Al 18’ il Toro fa 1-1 con Di Federico che sfrutta bene il cross di Moretto dentro l’area di rigore. Nei minuti di recupero Gerarca colpisce una traversa d’esterno e un palo di testa nella stessa azione in mischia in area, ma la Samp si salva. Pari immeritato ma difeso bene dagli ospiti.

TORINO-SAMPDORIA 1-1
RETI (0-1, 1-1): 35′ rig. Paccagnini (S), 19′ st Di Federico (T).
TORINO (4-3-3): Gamerro 6.5, Broccanello 7 (30′ st Ciociola sv), Moretto 7, Serra 6.5, Scariano 6.5, Coppola 6.5, Ascoli 7 (15′ st Di Federico 7), Benrhouzile 7 (15′ st Prete 6.5), Gerarca 6, Ciammaglichella 7, Panetta Stefano 6 (10′ st De Simone 6.5). A disp. Brezzo, Omorogbe, Gallea Beidi, Luwana, Tahiri. All. Fioratti.
SAMPDORIA (4-4-1-1): Gentile 7.5, Mazzarello 6, Garrone 6.5, Galvani 6.5, Mata 7, Giupponi 6.5, Civano 6, Meloni 6 (33′ st Murgia sv), Valente 7, Galluccio 7, Paccagnini 7 (18′ st Trevisan 6). A disp. Ghiso, Traverso, Tordiglione, Neagu. All. Pepe.

Pagelle del Torino (4-3-3)
Gamerro 6.5 Tanta sicurezza, la trasmette a tutti i compagni.
Broccanello 7 Primo tempo sopra le righe, una costante in fase offensiva e una certezza in quella difensiva. 30′ st Ciociola sv
Moretto 7 Partita in crescendo, scatenato nella ripresa. Suo il cross da cui nasce il pari.
Serra 6.5 Di testa è insuperabile, dirige la difesa granata.
Scariano 6.5 Prova ad organizzare la manovra, Galluccio lo marca ad uomo.
Coppola 6.5 Qualche intervento non irresistibile, tuttavia efficace.
Ascoli 7 Incontenibile in avvio di gara, crea molti problemi alla retroguardia blucerchiata. 15′ st Di Federico 7 La seconda palla che tocca la butta in rete, decisivo.
Benrhouzile 7 Un mastino nel mezzo, intensità e grinta. 15′ st Prete 6.5 Guida un paio di ripartenze.
Gerarca 6 Bravo ad usare il fisico, poco incisivo davanti a Gentile.
Ciammaglichella 7 Mette lo zampino in tutte le occasioni granata. Fantasista, incursore e metronomo.
Panetta 6 Poco presente nella manovra granata, non la sua migliore partita. 10′ st De Simone 6.5 Ottimo impatto sulla gara, prova ad incidere.
All. Fioratti 6.5 Al Toro manca solo la zampata finale, molto sfortunato.