5 Agosto 2020 - 13:55:43

Lascaris – Quincitava Under 14: Viotto firma l’impresa sulla capolista

Le più lette

Elezioni Federcalcio, schiaffo (politico) di Gabriele Gravina a Cosimo Sibilia

La Lega Nazionale Dilettanti stava cercando con un blitz di organizzare tutte le assemblee elettive regionali il 15 settembre...

Melzo Under 19, la scelta per la panchina della Juniores ricade su Flavio Cereda

Flavio Cereda è il nuovo allenatore del Melzo Under 19. Ad annunciarlo è lo stesso club tramite un comunicato...

Ponte San Pietro Under 17: intervista doppia a Brusamolino e Bonassi, coppia di stelle dei blues

Una coppia stellare che rappresenta la ciliegina sulla torta di una rosa, quella 2004 blues, formidabile. Parliamo di Brusamolino...

La “Ciurma” Quincitava ha fatto cadere i giganti. La capolista Lascaris perde di misura in casa dopo una prestazione sfortunata: ora al gruppo di Contiero spetta di diritto il ruolo di squadra rivelazione del girone. I ragazzi di Meschieri, vincenti all’andata per 4-2, non pensavano assolutamente di uscire sconfitti, dopo una gara dominata ma iellata. Complice il periodo poco positivo, vuoi per le assenze forzate che hanno condizionato la formazione iniziale, i bianconeri, pur mantenendo la vetta della classifica, si vedono sempre più avvicinare dalle inseguitrici, che ringraziano. Partono molto concentrati e ben schierati in campo gli ospiti: al primo vero affondo in area Viotto, servito da un lancio lungo dal centrocampo, raccoglie la sfera e buca Lavina. I padroni di casa ci provano in contropiede con il veloce Adamo, scattante in fascia destra: cross preciso al centro per Ferram, destro a giro, ma è bravo Gazzola a chiudere la palla in angolo. Poco dopo altro affondo in velocità per il Lascaris, ma nelle retrovie c’è l’onnipresente Gianola, che blocca e rilancia lungo per la ripartenza del Quincitava. Da segnalare l’ottimo giro palla dei locali che con due tocchi calciano la sfera in modo preciso e ben modulato. Al 30’ il Quinci ha una grossa opportunità per chiudere la gara: ci prova Viotto, ma questa volta Lavina è attento e neutralizza il tiro. Allo scadere i biancazzurri vanno ancora vicini al raddoppio con Colombo che, solo di fronte alla porta, non imprime precisione e forza al tiro, facile preda nelle braccia del portiere del Lascaris. Nella ripresa Meschieri cambia modulo con l’inserimento di Lastella a rinforzo delle punte, Contiero invece effettua un solo cambio per chiudere gli spazi, mantenendo però la formazione iniziale. I bianconeri si riversano in avanti, creando molte chances, ma al momento della finalizzazione risultano poco precisi per trovare la parità. All’8′ ci prova Favilla ma il suo destro vola a lato; poco più tardi è Galliani a calciare sicuro in porta, ma Gazzola gli nega ancora la gioia della rete. La panchina del Lascaris ci crede e spinge tutta la squadra in avanti mentre la Ciurma, stanca e provata, si chiude nella sua metà campo. L’inserimento di Caputo porta vivacità e coordinazione in mediana, creando scompiglio. Al 23′ Galliani serve un buon pallone in area per Ferram che, sotto porta, calcia a lato. Alla mezz’ora altra occasione per agguantare la parità: punizione di Scarlatelli, pallone preciso in area piccola, testa di Ferram e la sfera vola ancora fuori. Nonostante la tanta pressione messa in campo dalla capolista, la gara termina con la vittoria di misura per gli ospiti e la gioia incontenibile dei ragazzi di Contiero, coscienti di aver fatto l’impresa e di aver conquistato meritatamente i tre punti. «Questa vittoria – ci confida il tecnico al termine della partita – oltre a portare gioia per il risultato, evidenzia il buon livello dei nostri ragazzi, che possono sicuramente giocarsela a testa alta con tutte le altre squadre». Amarezza per Luca Meschieri al termine dell’incontro: «Ci sta la sconfitta, ci sono periodi in cui tutto gira male e non possiamo farci nulla, al momento raccogliamo poco ma restiamo una delle forze del campionato e ce la giocheremo certamente per non mollare niente fino alla fine».

IL TABELLINO DI LASCARIS QUINCITAVA UNDER 14

LASCARIS-QUINCITAVA 0-1
RETI: 6′ Viotto (Q).
LASCARIS (4-3-3): Lavina 6, Adamo 6, Scarlatelli 6 (31′ st Trombini sv), De Salvo 6, Nabih 6, Qanaj 6, Malavasi 6 (21′ st Caputo 6), Rubini 6 (10′ st La Stella 6), Ferram 6, Favilla 6, Galliani 6. A disp. Allegretti, Luongo. All. Meschieri. Dir. Adamo – Favilla.
QUINCITAVA (3-4-2-1): Gazzola 7, Moore 6.5, Gianola 8, Tricerri 6.5, Colombo 6.5, Brusoni 6.5, Castiglioni 6.5, Viotto 7.5, Melis 7, Vola 6.5 (37′ st Ferri 6.5), Coda 6.5. A disp. Iamonte, D’onofrio, Romano, Romano, Imanon. All. Contiero. Dir. Melis – Izzo.
ARBITRO: Tchalle di Collegno 5.5. Oltre al ritardo si dimentica il fischietto!

 

LE PAGELLE DI LASCARIS QUINCITAVA UNDER 14

LASCARIS 4-3-3
All. Meschieri 6 Prova a spingere la squadra, poco fortunata, accusa il momento no!
Lavina 6 Buon primo tempo: salva due palle pericolose.
Adamo 6 Costanza e buona gestione del possesso: tiene bene la posizione nella retroguardia.
Scarlatelli 6 Esce bene palla al piede. 30′ st Trombini sv
De Salvo 6 Lanci in profondità di qualità e precisione.
Nabih 6 Sempre attento al centrocampo, bravo a chiudere i varchi dietro.
Qanaj 6 Tanto fisico: le palle alte sono prerogativa sua, svetta sopra tutti.
Malavasi 6 Primo tempo da funambolo, si dimostra attento. 21′ st Caputo 6 Aiuta la squadra a spingere alla ricerca del pareggio.
Rubini 6 Ottima corsa, polmoni per la mediana. 10′ st Lastella 6 Porta coraggio ma non spinge.
Ferram 6 Si divora almeno due palle da rete, bravo però a farsi trovare.
Favilla 6 Poteva osare di più sotto rete, resta uno dei più insidiosi nel tridente bianconero.
Galliani 6 Buoni spunti, ma è poco fortunato nella conclusione finale.
Dirigenti: Nabih – Adamo – Favilla.

QUINCITAVA 3-4-2-1
All. Contiero 7 Tanta concentrazione e voglia di fare bene alla fine premiano.
Gazzola 7 Salva in più occasioni la porta sulle diverse occasioni di Ferram.
Moore 6.5 Chiusure puntuali ed efficaci, roccioso.
Gianola 8 Il migliore in campo, dietro non passa un pallone: ministro della difesa!
Tricerri 6.5 Partita ordinata, si dimostra attento e preciso in ogni frangente.
Colombo 6.5 Gara di sacrificio e coraggio in entrambe le fasi.
Brusoni 6.5 Lanci in verticale sempre molto ben calibrati.
Castiglioni 6.5 Mette in campo vivacità e freschezza, mostrando anche qualità.
Viotto 7.5 Segna il gol vittoria e si crea diverse palle gol. Valore aggiunto della squadra.
Melis 7 Ottimi spunti in contropiede, innesca le offensive della Ciurma.
Vola 6.5 Poteva chiudere la gara nel primo tempo, sfiora il colpo del k.o. per un nulla. 4′ st Ferri 6.5 Ottimo inserimento, apporta dinamismo.
Coda 6.5 Coordina i compagni alla vittoria.
Dirigenti: Melis – Izzo.

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli