martedì 2 Giugno 2020 - 08:56:32

Lotta infuocata per fuggire dall’inferno

Le più lette

Arca Under 14, a tu per tu con Matteo Montaruli: «Ho vissuto bene il passaggio all’agonistica, mi ha aiutato essere una persona competitiva»

Matteo Montaruli, allenatore dell’Arca U14, nonostante abbia solo vent’anni ha già le idee molto chiare riguardo a come gestire...

Scanzorosciate Under 15: a tu per tu con Agatino Russo, tecnico dei giallorossi

  Agatino Russo è l'allenatore dello Scanzorosciate Under 15 che milita nei regionali della Lombardia. La sua squadra si trovava...

Collaborazione Carignano e Villastellone, trovato l’accordo

Trovato l'accordo ieri sera, ufficializzato questa mattina: i due presidenti Roberto Pautasso e Guido Pochettino hanno avviato una collaborazione...

Nel mezzo del cammin del campionato ci ritrovammo nel pieno della corsa salvezza. Che si tratti del purgatorio dei play out o dell’inferno della retrocessione diretta la sostanza non cambia: la lotta, a quattro giornate dal termine, è più che mai aperta. L’unica sentenza che pare già scritta, malgrado il mancato apporto dell’aritmetica, è l’ultimo posto di Valle Elvo (girone A) e Accademia Real Torino (girone C), praticamente già condannate alla perdita della categoria. Scartando questa eccezione, i giochi si fanno interessanti. Partiamo con ordine. Nel girone A, in 7 punti, Academy Novara, Juve Domo, Casale e Volpiano si contendono tre piazze: a rincorrere è l’imprevedibile Volpiano (capace d’imprese come l’ultimo pareggio in casa con la capolista Sparta), 11° a quattro lunghezze da nerostellati (in grande crescita) e ossolani. Fuori dalla zona calda, anche loro a -4, ci sono i novaresi, acciaccati e reduci da due sconfitte proprio con Casale e Juve Domo, e cossatesi, attualmente in un buon momento di forma. Due fronti aperti, invece, nel girone B. Da una parte Barcanova e Rivoli si lanciano la patata bollente del fanalino di coda: il calendario sorride al Barca, ma ad essere decisivo sarà il face-to-face della terzultima; dall’altra Venaria (23), Pianezza e Charvensod (17) si giocano un posto per evitare gli spareggi-salvezza, con i cervotti che, oltre al corposo vantaggio e agli scontri diretti favorevoli, potrebbero approfittare anche di un calendario più agevole. Il trio diventa un poker nel girone di ferro, il C, dove si preannuncia una bagarre senza quartiere. Ad un Lucento (20) che pare inarrestabile nella sua risalita fa da contraltare un Atletico Torino (22) in crisi nerissima: se la svolta, per i ragazzi di Bisecco, tarderà ad arrivare, Cit Turin (24) e Cbs (25) non avranno di che preoccuparsi. Dulcis in fundo il girone D, teatro di due corse serratissime. Il Monregale (22), nonostante l’ottimo periodo di Olmo (24) e Fossano (24) e un’agenda impegnativa, può giocarsi le sue carte, una su tutte il suo bomber Assamoua; è però il terzetto che chiude la classifica a pronosticare faville: Bacigalupo (10), Morevilla (9) e Bruinese (8) non mollano di un centimetro. Per gli ultimi in graduatoria non è ancora arrivata la prima vittoria, al contrario dei risultati sorprendenti, come i pareggi con Nichelino e Area Calcio: rossoverdi e nerazzurri, visti gli scontri diretti incombenti, sono avvisati.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli

Privacy Policy Cookie Policy