22 Giugno 2021

Mirafiori Under 14: c’è Matusala Plateroti dal Chisola per i 2007 di Maurizio Molinelli

Le più lette

Fanfulla-Crema Serie D: Pascali nel recupero e Spaneshi nei supplementari mandano il Guerriero in finale

Lo aveva detto Andrea Ciceri, alla vigilia. Chiaro e tondo. Fosse stato per lui, il Crema avrebbe fatto volentieri...

Corneliano Roero, è rivoluzione totale: salutano Brovia e Roman, Telesca in pole

A due giorni dalla fine del proprio campionato, il Corneliano Roero è già pronto a rovesciare tutte le proprie...

Venaria-Volpiano Under 14: All Stars, la fotogallery del big match vinto 2-1 dalle Foxes

La fotogallery di Girolamo Cassarà della sfida giocata sabato al campo del Barcanova per la fase a gironi: Venaria-Volpiano...

Dopo un buon inizio di stagione con il Chisola Under 14 B, caratterizzato anche dal gol vittoria nella partita casalinga contro la Novese (terminata proprio 1-0 per i vinovesi), Matusala Plateroti, esterno alto, ha voluto cambiare aria e da Dicembre si è trasferito al Mirafiori di Maurizio Molinelli. Nonostante il cambio di casacca Matu, chiamato così dai suoi compagni, ha lasciato un bel ricordo nella sua vecchia squadra, per il suo essere sempre allegro, gentile, e soprattutto un ottimo compagno di spogliatoio, qualità che hanno colpito fin da subito il suo nuovo tecnico: «Matu è sicuramente un buon giocatore, con caratteristiche fisiche molto importanti agevolate da una corporatura già ben strutturata; grazie all’ottimo lavoro del suo vecchio allenatore (Renato Tortello), sotto l’aspetto tecnico sta facendo notevoli progressi ma si vede che ha ampi margini di miglioramento. Come ragazzo è eccezionale, è sempre allegro, pronto a scherzare, simpatico, ma è anche uno che mette tanta serietà e dedizione in tutto quello che fa, me lo dimostra ogni volta in allenamento. Il suo ruolo più congeniale è l’esterno, sia alto sia basso, è indifferente, ma secondo me con le sue caratteristiche può anche fare l’attaccante perché lui è un calciatore che ha bisogno di spazi, e in quella posizione, a mio avviso, potrebbe davvero esprimere tutto il suo enorme potenziale da grande goleador. Matu è da Dicembre che si allena con noi e quello che ho potuto intravedere è la sua voglia di migliorarsi continuamente, di mettersi sempre alla prova, ma la cosa che mi ha stupito più di tutte è il suo voler aiutare i suoi compagni ogni volta che sono i difficoltà, e questo non si vede in tutti i ragazzi di 13/14 anni; si è aggregato a un buon gruppo, formato da bravi ragazzi e da buoni calciatori, che lo hanno fatto sentire a casa fin dal primo giorno che si è allenato, e da cui Matu sta già imparando moltissimo e lui a sua volta sta dando loro un’ulteriore mano a crescere tecnicamente e qualitativamente».

SCARICA LA NOSTRA APPLICAZIONE


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli