22 Giugno 2021

RR7, il nuovo bomber dell’Alessandria Under 14

Le più lette

LG Trino-La Biellese Eccellenza: Kambo scaccia la paura ma non evita lo spareggio, sarà “finale” con l’RG Ticino

È successo di tutto. Partiamo da ciò che conta di più, ovvero il risultato. Il 2-2 finale tra LG...

Torneo Ciatto, la Supercoppa è della Virtus Ciserano Bergamo Under 15: la squadra di Cavalli s’impone con quattro gol nel derby casalingo

La Virtus Ciserano Bergamo di Luca Cavalli non sbaglia nel derby casalingo contro i classe 2007 e si porta...

Alcione in Serie D! Il Pavia cala il poker in casa del Club Milano e chiude il discorso promozione nel Girone B

L'Alcione conquista la promozione in Serie D a una settimana di distanza dalla fine del campionato. Un risultato storico...

Dopo un ottimo inizio di stagione, impreziosito da 5 gol in 3 presenze, Riccardo Ricciu si è fatto notare, a tal punto da essere chiamato dall’Alessandria per svolgere dei provini a Dicembre, e per poi essere preso a Gennaio dalla stessa squadra piemontese. Una buona parte del risultato ottenuto va al suo vecchio tecnico, Daniele Pellegrino, che ha saputo valorizzare al meglio un talento cristallino come Riccardo, che ha fatto fin qui una stagione meravigliosa, ma sicuramente una grandissima parte del merito è dell’attaccante, che è stato bravo prima a farsi vedere a e poi a cogliere subito la palla al balzo:<<Ho sempre giocato nella Novese, dove ho condiviso vittorie e sconfitte, momenti felici e momenti tristi, e dove sono cresciuto tantissimo come giocatore e come persona. Una volta che ho saputo che avrei giocato per l’Alessandria, ho provato due sensazioni contrastanti, una di completo dispiacere perché avrei lasciato gli amici e i compagni di squadra, e un’altra di assoluta gioia perché avrei militato in una società professionista. Essendo arrivato a Gennaio, fuori dal campo ho fatto tante amicizie e mi sono integrato molto bene nel gruppo, dentro al campo invece posso dire che c’è molta intesa con tutti, ma devo ancora vedere alcuni modi di giocare di vari compagni di squadra. Per il momento ho avuto l’occasione di partecipare a una sola amichevole (persa 7-0) contro il gruppo Under 15, dove fortunatamente mi è stato assegnato il mio numero di maglia preferito, il 7, che indossa il mio idolo Cristiano Ronaldo, giocatore fantastico a cui mi ispiro ogni giorno e che spero di imitare nel mondo del calcio. Il mio sogno nel cassetto è quello di diventare un calciatore di alti livelli e, grazie a questa splendida società, credo di avere tutti i mezzi per farcela, ma tanto dipenderà da me e dalla mia voglia di emergere, che però, lo posso affermare tranquillamente, è tanta>>.


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli