22 Giugno 2021

Venaria Under 14: Roberto Virardi, seguirò i ragazzi anche il prossimo anno

Le più lette

Vis Nova-Alcione Under 16: Di Munno, Notarianni, Vecchi e Gorla calano il poker per Brunetti

Si chiude sul risultato di 0-4 l'incontro tra i classe 2005 di Vis Nova e Alcione, che già si...

Volpiano-Chisola All Stars Under 14: Fiore apre le danze, Frazzetta e Peradotto completano la rimonta

Match giocato ad altissima intensità e con una fitta pioggia di occasioni da una parte e dall’altra. Le due...

Sette punti ottenuti in campionato, sesto posto in classifica, questi sono i numeri del Venaria Under 14 di Roberto Virardi, che fin qui ha svolto un buon campionato in un girone (B) molto tosto, dove ci sono colossi come l’Aygreville e l’Ivrea Calcio. Dell’annata dei suoi ragazzi è rimasto abbastanza contento il tecnico piemontese, che si aspettava sicuramente questi risultati e forse anche qualcosina in più:<< Il nostro è un gruppo molto, molto interessante, formato da ragazzi di qualità e quantità, sono seri e molto devoti al sacrificio e hanno sempre voglia di migliorarsi e di mettersi in gioco.

Roberto Virardi, il tecnico

Seguo questi ragazzi praticamente da sempre, indirettamente quando erano seguiti dal tecnico Desimone e io ero il responsabile della Scuola Calcio, e direttamente dal loro primo anno di esordienti fino a quest’anno, e fortunatamente avrò anche la possibilità di seguirli la prossima stagione. Conoscendo già questo gruppo da diversi anni non sono rimasto stupito dai giocatori della squadra, ma ho avuto solamente delle conferme di quello che già sapevo, mi vengono in mente il capitano Mattia Capogna, ai due esterni bassi Cristiano Triulcio e Umberto Procida (quest’ultimo ha fatto tre giorni con la Juventus e altrettanti con il Torino), fino alla punta Andrea Brunazzo, che sta facendo una stagione impressionante.

Cristiano Triulcio, terzino

Sfortunatamente questa stagione è andata come è andata, ma, in vista dell’anno prossimo, mi auguro ovviamente come tutti di ricominciare in sicurezza per poter tornare al più presto alla normalità e alla bellezza di questo sport, perché ci manca tutto, il campo l’adrenalina della partita, la preparazione dei match in allenamento e perché no, anche le polemiche che ci tengono vivi. Per ora non siamo alla ricerca di nessuno, perché ritengo che la mia squadra sia competitiva così come è, ma se ci dovesse essere qualche opportunità per migliorarci ulteriormente la valuteremo e ci faremo trovare pronti per coglierla>>.


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli