16 Gennaio 2021

Winter Challenge Pininfarina: en plein Pozzo, Lascaris a ruota

Le più lette

Casale – Fossano Serie D: Merlano e i pali fermano i nerostellati, Viassi soffre ma coglie un punto prezioso

Un pareggio a due facce. Da una parte c'è l'enorme rammarico per il Casale, che ha dominato praticamente per...

Forza e Costanza Eccellenza, Longhi quantità e qualità in mezzo al campo per Foglio: «Non tiro mai indietro la gamba»

Arrivato all'ultimo momento del mercato estivo tra le fila del Forza e Costanza Matteo Longhi, centrocampista classe 2001 si...

Ripresa Settore Giovanile, pubblicate le linee guide per i test match

Tramite un comunicato ufficiale sono state ufficializzate le linee guida per l'organizzazione dei test match, incontri amichevoli per sopperire...

Le prime 4 giornate del torneo Pininfarina sono giunte al termine, riservando qualche colpo di scena da parte di un paio di outsider. Il secondo gruppo del Borgaro ha raccolto 8 punti in quattro partite, riuscendo ad avere la meglio anche sulle più quotate Mirafiori e Lascaris. Convincono anche i padroni di casa del Mercadante che, pur essendo gli unici non regionali, hanno messo a dura prova compagini di alto profilo come Pozzomaina e Cbs, riuscendo anche a raccogliere i 3 punti con il Cenisia. È proprio il Pozzomaina, invece, a rispettare i pronostici, attestandosi a punteggio pieno in cima alla classifica provvisoria, seguito a ruota dal Lascaris. Questa settimana si completerà il quadro della Winter Challenge: solo le prime due classificate, in aggiunta al Mercadante già qualificato di diritto in quanto società ospitante, passeranno alla fase finale. È proprio qui che subentra l’elemento di novità della 6ª edizione del Pininfarina (3ª per quella invernale): ad affiancare Mercadante e le vincenti della Winter Challenge in corso ci saranno altre due squadre non professioniste, selezionate da un girone tutto lombardo con l’eccezione del Chieri. Le 5 squadre dilettantistiche sfideranno, a giugno, 5 top club professionisti: Sassuolo, Fiorentina, Brescia, Torino e Juventus. Gianfranco Albertini, CFO del gruppo Pininfarina e ideatore del torneo, non nasconde la sua soddisfazione per la continua crescita della manifestazione e le novità apportate nella corrente edizione: «È una manifestazione unica nel suo genere, un girone all’italiana in cui avversarie di ottimo livello si sfidano tutte tra di loro. Paradossalmente, le professioniste sono state le prime ad accettare l’invito, riconoscendo l’alta caratura delle squadre che vi partecipano. Rispetto all’anno scorso, in cui già partecipava una squadra dilettante lombarda (la Lombardia 1) a cui però spettava di diritto l’accesso, abbiamo ideato questa ulteriore fase preliminare che avrà luogo a gennaio». Al successo della kermesse ha contribuito anche l’efficienza degli impianti messi a disposizione dal Mercadante, che può vantare due campi sintetici e uno splendido campo in erba. Un vero orgoglio per il presidente Benito Russo: «Siamo contenti di ospitare l’evento, tutto ciò va di pari passo con la crescita della nostra società, che ha investito su impianti diventando un punto di riferimento per la circoscrizione. Il clima è sereno, con 350 iscritti e solo 4 svincoli dall’inizio della stagione».

Il Pozzomaina di Andrea Mirasola

Il secondo gruppo del Borgaro

Lorenzo Delli Carri (Borgaro)

Lorenzo Abela e Filippo Nirta (Pozzomaina)

L’Alpignano di Alessandro Campasso

La Cbs di Alessandro Malagrinò

 

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli