10 Agosto 2020 - 21:52:35

Borgaro – Caselle Under 15, Rognetta e Garbin piegano le resistenze rossonere

Le più lette

Telenovela Aloia, la spunta il Fossano

Come anticipato stamattina, il Fossano non ha mollato l'osso Aloia neanche dopo la notizia dell'allenamento tenuto in casa del...

Castellazzo, Nobili al posto di Adamo in panchina

D'un tratto il Castellazzo diventa l'ultima panchina di Eccellenza a registrare uno scossone. Dopo due anni la strada di...

Novità dall’ultimo DPCM: Via libera agli allenamenti e competizioni a porte aperte per i dilettanti dall’1 settembre

La comunicazione più attesa alla fine è arrivata, in attesa di capire se tra le righe ci sono delle...

Il Borgaro guidato da Andrea Simonetti riesce a trionfare nel derby con il Caselle di fronte ai propri sostenitori, ringraziando la fortuna e approfittando delle realizzazioni di Garbin e Rognetta. Bisogna certamente rendere onore agli avversari che hanno messo in mostra un gioco ed un’intensità incredibile, non arrendendosi nemmeno nei minuti finali di fronte al doppio svantaggio. Rispetto e determinazione hanno contraddistinto le due compagini, autori di un avvio spumeggiante, con il Borgaro che prova ad imporre il proprio gioco ed i rossoneri che si dedicano allo studio delle dinamiche del match. All’8′ sembrerebbe arrivare la prima svolta della gara, con il tap-in involontario di Cireddu sul tiro in mischia del capitano Rossin. L’urlo per il gol rimane strozzato in gola a causa della chiamata dell’offside da parte del direttore di gara Sacchitella. Il pericolo scampato risveglia gli animi del Caselle che, al 17′, sfiora il vantaggio con la punizione capolavoro da 30 metri di Civetta, ingiustamente terminata sul montante della porta di Maggio. Avrebbe sicuramente meritato miglior sorte e, come la più classica delle leggi sul gioco del pallone, sul ribaltamento di fronte arriva la rete del momentaneo 1-0: Salini resiste ad un fallo e serve sulla corsa Garbin che riesce a lottare con il fisico e ad insaccare il pallone in scivolata, anche favorito dal terreno scivoloso che non facilita il bloccaggio a Di Pierdomenico, apparso però colpevole di troppa sicurezza. Gli ospiti cercano di reagire e si affidano al solito Civetta; il numero tre al 24′ lascia partire un missile dalla distanza che termina la propria corsa nuovamente sulla traversa della porta difesa da Maggio. Non sembra proprio essere giornata. Il secondo tempo riparte con gli stessi ritmi elevati del primo, già dopo 40 secondi di gioco il Borgaro si rende pericolosissimo: Rognetta protegge palla e scarica per Garbin che, a botta sicura, spiazza Di Pierdomenico trovando il legno. Brivido per la formazione di Zullo. La giornata del capitano rossonero Civetta prosegue all’insegna della sfortuna, al 21′ è di nuovo la traversa a negargli la possibilità del pareggio, questa volta direttamente da corner. La dea bendata sembra a loro totalmente estranea. Il tempo scorre inesorabile ed il Caselle continua il pressing nella metà campo avversaria, non riuscendo ad abbattere il muro eretto dalla difesa. Al 30′ i padroni di casa chiudono definitivamente la contesa, approfittando degli ampi spazi concessi dalla retroguardia avversaria per punire Di Pierdomenico. Rognetta mette la firma con un lob perfetto, il portiere non può far altro che raccogliere il pallone in fondo alla rete. 2-0, Gioco, Partita, Incontro.

IL TABELLINO DI BORGARO – CASELLE UNDER 15

BORGARO – CASELLE 2-0
RETI:
18′ Garbin, 30′ st Rognetta.

BORGARO (4-3-3): Maggio, La Torre, Motteran, Piscitelli, Porto, Salini, Cireddu, Balmasseda, Garbin (6′ st Guasti), Rognetta, Rossin (17′ st Puttinati). All. Simonetti. A disp. Franco, Marchetti, Scimone, Puttinati, Tricarico, Guccione, Gregorutti, Acampa, Guasti. Dir. Scimone, Guasti, Maggio.
CASELLE (3-5-2): Di Pierdomenico, Bonfiglio, Civetta, Merolla, Traina, Totu, Albano (30′ st Bogiatto), Bertolotti, Turchio (5’st Parisi), Giancola, Biancolella (1′ st Natale). All. Zullo. A disp. Puzzutiello, Bogiatto, Ciavarello, Fontana, Natale, Parisi, Pomero. Dir. Pomero, Bonfiglio, Civetta.
ARBITRO: Sacchitella di Collegno 7 Ineccepibile nelle chiamate degli offsides, Zullo recrimina per due calci di rigore dubbi. Ottima prova nel globale.

LE PAGELLE DI BORGARO – CASELLE UNDER 15

 

BORGARO

under-15-regionale-Borgaro-caselle-ROGNETTA
Il Man of the Match Christian Rognetta, risolutore del derby nei minuti finali con un lob da incorniciare.


All. Simonetti 7.5 Legge la partita alla perfezione e nel secondo tempo cambia l’assetto tattico con astuzia e freddezza. Il risultato lo ripaga.
Maggio 6 Salvato dai legni in diverse circostanze, non brilla nel gioco con i piedi.
La Torre 7 Sostiene la manovra offensiva con un numero elevato di sovrapposizioni, arrivando spesso al cross con facilità.
Motteran 7 Brilla in fase difensiva, non sbaglia quasi mai nell’uno contro uno. Sicurezza.
Piscitelli 7 Imposta al meglio partendo dal basso, è il fulcro del gioco nella mediana. Preciso.
Porto 7.5 Comanda la retroguardia con tenacia e determinazione, ruggisce su tutti i palloni. Leone.
Salini 7 Si propone spesso in zona offensiva, le sue ripartenze sono l’arma in più della ripresa.
Cireddu 7 L’offside gli nega la gioia della realizzazione, non si abbatte ed aiuta i compagni. Altruista.
Balmasseda 7 Pericoloso nel breve, chiede l’aiuto dei suoi con scambi rapidi e decisi.
Garbin 7.5 Fa tanto lavoro sporco per la squadra, trova il guizzo per il vantaggio. 6′ st Guasti 7 Entra con la giusta voglia, pericoloso in campo aperto.
Rognetta 8 Illumina il gioco con inserimenti e giocate, risolve la partita con una giocata fenomenale. Trascinatore.
Rossin 7.5 Leader silenzioso, mai una parola di troppo e tanto sacrificio. Modello. 17′ st Puttinati 7 Viene inserito per dare brio all’attacco, si impegna.

Il Borgaro di Andrea SImonetti
Il Borgaro di Andrea SImonetti

CASELLE

All. Zullo 7 La squadra mette in mostra una condizione invidiabile, ha poco da recriminare. La sorte non lo aiuta.
Di Pierdomenico 6 L’errore sul primo gol è evidente, si riscatta nella ripresa con ottimi interventi.
Bonfiglio 6.5 Contiene le offensive dei padroni di casa, pecca di poca spinta offensiva.
Civetta 7.5 Non sembra essere la sua giornata, colpisce tre traverse e si deve arrendere. Ha una marcia in più.
Merolla 6.5 Gestisce alla perfezione tutti i contrasti aerei, è deciso ed efficace.
Traina 6 Solido in copertura, meno bene tecnicamente. Tanti errori di superficialità.
Totu 6 Partita sufficiente, non si prende rischi e fa quello che gli viene chiesto. Soldatino.
Albano 6.5 La rapidità è la sua arma in più, nel secondo tempo paga la stanchezza. 30′ st Bogiatto sv
Bertolotti 7 Dialoga alla perfezione con Giancola, è uno dei più pericolosi.
Turchio 6 Poco cattivo sotto porta, crea tanto ma fallisce sul più bello. 5′ st Parisi 6.5 La sua vivacità cambia la partita ma non riesce a trovare la rete.
Giancola 7.5 Prestazione sontuosa per la punta rossonera, combatte come un vero guerriero.
Biancolella 5.5 Primo tempo opaco, Zullo preferisce sostituirlo per cambiare l’assetto tattico. 1′ st Natale 6 Muscoli e cervello per il centrocampo, contiene quanto può.

 

LE INTERVISTE DEL POST PARTITA: SIMONETTI ESULTA E MOSTRA RISPETTO, ZULLO SI CONFERMA ORGOGLIOSO DELLA SQUADRA. 

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli