18 Giugno 2021

Borgaro – Pro Eureka Under 15: Borgaro straripante, Alfinito brilla

Le più lette

“Tutti pazzi per i Regionali”, il podcast: ospite della terza puntata Luca Mascaro, allenatore del Ponte San Pietro

"Tutti pazzi per i Regionali", la nuova rubrica podcast settimanale dedicata ai campionati giovanili regionali, giunge alla terza puntata....

Zibido-Segrate Esordienti: Soprani fa la voce grossa con una tripletta, Zelante e Troncone rispondono per i padroni di casa

Un Segrate ben organizzato e grazie ad alcune personalità di rilievo presenti nella formazione di Napolitano, per esempio Soprani,...

Dove siamo stati Regionali: tutte le partite seguite sul campo, dalla goleada del Vanchiglia U14 al tris dello Charva U19

Il torneo All Stars entra nel vivo. Per Under 14 e Under 15 si concludono i gironi; per l'Under...

Che il Borgaro fosse una delle favorite, una delle storiche corazzate dei 2006, si sapeva. Ma il 5-0 rifilato alla Pro Eureka, un’avversaria ostica e una delle protagoniste del girone A dello scorso anno, è la dimostrazione di quanto la squadra di Mario Gentile sia cresciuta nel tempo. I gialloblù hanno dettato il ritmo, finalizzato le occasioni e gestito il risultato senza nessun tentennamento, e portano a casa un successo in piena regola.

Dopo i primi i minuti la Pro Eureka cerca lo strappo affidandosi alla velocità di Lazzaron sulla corsia mancina. Il numero 11, involato, viene però bloccato dall’anticipo con i piedi di Reale, lucido in questa situazione. Il Borgaro prova a farsi vedere dalla bandierina, con Ferrante in battuta, che disegna la traiettoria perfetta per lo stacco imperioso di Alfinito, un cecchino di testa. Occasione sfruttata al meglio e vantaggio trovato al 12′. Dieci minuti dopo il Borgaro trova con un’azione lampo il raddoppio. E’ ancora Alfinito a penetrare nella retroguardia della PES, ma questa volta veste i panni del assistman e ripaga Ferrante con un filtrante che lo lancia in porta. Ferrante con il destro colpisce sul palo lontano, il suo diagonale rasoterra non è potente, ma è ben angolato e basta per battere Cecchetto. Neanche il tempo di recuperare il fiato e arriva il tris. Questa volta si tratta di una magia, un’invenzione personale del terzino Lorenzo Tridico, che da posizione defilata, vicino alla lunetta di centrocampo con il mancino si inventa un cross-tiro, una parabola imprendibile che si insacca in rete sotto la traversa. La Pro Eureka in questa fase è in difficoltà, e rischia di subire anche lo scacco matto di Di Girolamo, su cui interviene però la certezza Cena. Questione di poco tempo, Alfinito è una macchina da guerra e con il mancino gonfia ancora la rete prima della fine del primo tempo.

Nella ripresa la Pro Eureka cambia ritmo, opponendo molta più resistenza e creando più occasioni sottoporta per mettere in difficoltà i gialloblù. Ma il pressing del Borgaro non accenna ad arrestarsi, e i pericoli arrivano ancora su calcio d’angolo con il tap-in tentato da Tridico e con la traversa piena centrata da Ferrante. La PES cerca di farsi vedere invece con le incursioni di Passuello. Per il Borgaro ci prova poi Cirulli, con una gran botta murata da Cecchetto. Anche nei momenti di maggiore sofferenza per la PES ad aiutare c’è sempre Lazzaron che spesso torna indietro per recuperare palloni importanti. I ragazzi di Marco Ferreri trovano l’ultimo squillo arriva nel finale con Passuello che arriva a due passi da Reale, prova il tiro sporco, ma Mancino salva sulla linea. Allo scadere arriva anche la doppia ammonizione per Cirulli, costretto ad abbandonare il campo subito prima del triplice fischio. L’espulsione però non preclude al Borgaro la possibilità di coronare la giornata con la quinta rete all’ultimo secondo: uno-due tra Pizzicoli e Ferraro, con il n.15 che insacca la palle alle spalle di Cecchetto con un bel diagonale.

IL TABELLINO

BORGARO 5
PRO EUREKA 0
RETI: 12′ Alfinito (B), 18′ Ferrante (B), 21′ Tridico (B), 30′ Alfinito (B), 37′ st Ferraro (B). AMMONITI: 23′ Cirulli (B), 29′ Tridico (B), 31′ Massafra (B), 35′ Bofalo (B).
ESPULSI: 35′ st Cirulli (B).
BORGARO (4-3-3): Reale 6.5, Perinetti 6.5 (21′ st Ferraro 7), Tridico 8 (29′ st Cacucciolo sv), Greco 7 (21′ st Pomella 7), Massafra 7, Mancino 7.5, Ferrante 7, Bofalo 6.5 (14′ st Pizzicoli 6.5), Di Girolamo 7, Cirulli 6.5, Alfinito 8. A disp. Sartore Paolo, Pugno. All. Gentile 8. Dir. Ferrante – Mancino.
PRO EUREKA (4-3-3): Cecchetto 6 (32′ st Rua sv), Garavaglia 6.5, Garetto 5.5 (12′ st Deliperi 6), Rebotti 6, Tortorella 6 (21′ st Tornello 6), Cena 6.5, Caforio 6 (14′ st Cotroneo 6), Passuello 6.5, Sado 5.5 (7′ st Filomeno 6.5), Gallo 6 (8′ st Dinu 6.5), Lazzaron 7. A disp. Ansaloni. All. Ferreri 5.5. Dir. Cena – Barana.
ARBITRO: Manzella di Collegno 7 Tiene in mano le redini della partita, impedendo che si innervosisca dopo i numerosi gialli.

LE PAGELLE

BORGARO 4-3-3

All. Gentile 8 Una prima così forse non se la immaginava. Primo tempo impeccabile, secondo in controllo. Se queste sono le premesse il campionato promette benissimo.
Reale 6.5 Attento in avvio sull’incursione di Lazzaron, poi non ha più occasioni per mettersi alla prova fino alla sassata di Rebotti su cui risponde presente.
Perinetti 6.5  A lui spetta il duello con Lazzaron, tolto un brivido la sfida la vince lui. 27′ st Ferraro 7 Mentalità giusta, mette la ciliegina sulla torta alla manita del Borgaro.
Tridico 8 Impressionante sulla fascia sinistra, notevole spinta offensiva e ottimi scambi con i compagni. In più il terzo gol, una perla che gli regala l’applauso di tutti i compagni. 29′ st Cacucciolo sv
Greco 7 Gestisce la manovra con sicurezza, ottima visione di gioco. 21′ st Pomella 7 Ispirato, buone geometrie in mezzo al campo.
Massafra 7 Gara pulita, non corre rischi e affina l’intesa con Mancino.
Mancino 7.5 Chiusure difensive pulite, gestisce in sicurezza la difesa. E’ una torre, sulle palle alte ci arriva sempre lui.
Ferrante 7 Assistman dalla bandierina per il gol di Alfinito, battuta impeccabile.
Bofalo 6.5 A centrocampo apporta sostanza, contribuisce tanto a far salire la squadra. 14′ st Pizzicoli 6.5 Entra carico, da subito nei ritmi della partita.
Di Girolamo 6.5 Spende tante energie a centrocampo, come al solito cerca anche lo squillo offensivo, ma Cena gli nega la gioia del gol.
Cirulli 6.5 Lavora di quantità in mezzo al campo, sempre a sostegno dei compagni. Nella ripresa prova la gran botta.
Alfinito  8 Di testa non ha rivali, lasciarlo libero di staccare in area è stato l’errore della PES. A fine primo tempo si regala il bis, cecchino.
Dir: Ferrante

PRO EUREKA 4-3-3

All. Ferreri 5.5 Gli errori del primo tempo pregiudicano tantissimo la prestazione dei suoi, calati mentalmente dopo l’1-0. Nella ripresa il piglio cambia, ma è tardi per una rimonta. La sua PES può fare molto di più.
Cecchetto 6 Cinque gol subiti sono un parziale pesante, ma non pesano tutti sul suo groppone. 32′ st Rua sv
Garavaglia 6.5 Tanto lavoro sporco sia in fase difensiva, sia in spinta.
Garetto 5.5 Patisce la presenza di Di Girolamo, fatica a contrastarlo. 12′ st Deliperi 6 Prova a invertire la rotta dei suoi.
Rebotti  6 Di testa toglie tanti pericoli, ma commette anche qualche errore di troppo.
Tortorella 6 Prova a far salire i suoi, ma il centrocampo del Borgaro non concede spazi. 21′ st Tornello 6 Continua l’operato del compagno, costante.
Cena 6.5 Prova a dar ordine alla retroguardia, ottimo l’intervento in scivolata su Di Girolamo, della difesa è il migliore.
Caforio 6 Come tutto il reparto offensivo non riesce a imporsi sulla difesa gialloblù, però continua a provarci. 14′ st Cotroneo 6 Prova a mettere pressione per contrastare il possesso del Borgaro.
Passuello 6.5 Si lancia in avanti, provando incursioni centrali, vicino alla rete nel finale.
Sado 5.5 Chiuso nel primo tempo dalle torri del Borgaro, fatica a trovare spazio. 7′ st Filomeno 6.5 Lo scontro  con le torri rischia di essere proibitivo, ma lui non si tira mai indietro
Gallo 6.5 In una partita così difficile lotta senza sosta. 8′ st Dinu 6 Dà manforte da subito ai suoi.
Lazzaron 7 La sua velocità è un fattore non trascurabile, ma la difesa del Borgaro è impeccabile. E’ un lottatore e spesso torna ad aiutare la difesa.
Dir: Barana, Cena.


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli