Under 15 juve toro

Un tête-à-tête combattuto fino all’ultimo minuto (di troppo?) quello disputatosi tra le due squadre in vetta alla classifica. Queste ultime mostrano subito dei segni distintivi: da una parte la Juventus molto tecnica, dall’altra il Torino con una grande prestanza atletica. Siamo a 57 secondi di gioco e ai bianconeri viene fischiato un calcio di rigore. Batte Zani e colpisce dritto in porta, allarmando un Torino che non ha alcuna intenzione di rimanere indietro. All’11’ arriva infatti il gol di Lupo che intercetta una palla crossata dalla fascia sinistra e porta la sua squadra al pareggio. I granata lasciano la fascia destra spesso libera, permettendo a Morganti di risalire più volte verso la porta e di creare numerevoli occasioni che Dumai, però, non riesce a sfruttare appieno. La difesa del Torino può contare però su Laureana, che si lancia intrepido a protezione del portiere, evitando un gol che a distanza di pochi secondi, però, imbuca Barale: il primo di una serie. La palla scorre per tutto il campo, cercando di trovare la rete ed è sul finire del primo tempo, al 30’, che l’inarrestabile Caschetto la lancia oltre il portiere su calcio di punizione e porta nuovamente al pareggio. Insaziabile, il numero 6 granata dà anche un tono nuovo alla partita, colorandola con la palla del vantaggio al 2’. I bianconeri colgono la sfida e al 19’ Barale lancia un siluro rasoterra che inganna il portiere. Caschetto spreca qualche punizione d’occasione, ma non tarda a far esplodere di nuovo la tribuna torinese: al 26’ sferra il rigore che fa credere che la partita possa concludersi col 4 a 3. La tensione cresce, in tribuna e sul campo. Si vorrebbe sentire il fischio di fine partita, ma si sente il rumore del colpo letale di Barale, che imbuca la rete del pareggio definitivo e fa esplodere i tifosi juventini. Se da una parte si palesa la gioia del gol sul finale, dall’altra emerge qualche lamentela su un tempo di troppo concesso dall’arbitro. In ogni caso, un derby spettacolare e ricco di colpi di scena fino all’ultimo.

TROVI QUI LE FOTO SCATTATE DURANTE LA PARTITA!

Juventus 4 – Torino 4

RETI: 1′ rig. Zani (J), 11′ Lupo (T), 21′ Barale (J), 26′ rig. Caschetto (T), 30′ Caschetto (T), 2′ st Caschetto (T), 19′ st Barale (J), 38′ st Barale (J).
ARBITRO: Stefano Vegrescu di Nichelino 6 Concede qualcosa di troppo e non fischia in alcune occasioni.

JUVENTUS 4-2-3-1
All. Lampo 7 Attento a indirizzare i suoi.
Berger 6.5 Abbastanza reattivo.
Sbiera 7.5 Rapido, deciso, dribla. 30′ st Mongelluzzi 7 Fa sentire la sua presenza negli ultimi minuti.
Morganti 7.5 Ha il dominio della fascia sinistra. 30′ st Barillà sv
Zani 6.5 Non nel pieno delle forze.
Fantini 7 Resta attento.
Cappai 6.5 Manca di agilità.
Barale 8 Potenza inarrestabile.
Borgia 7 Aggredisce più volte la porta ma non riesce a concludere. 30′ st Boussik sv
Cavallotti 7 Crea occasioni. 9′ st Buscemi 7 Bene nel suo, ma poco determinante.
Tallone 7.5 Pronto a scattare, cerca il gol quando può.
Dumani 7 Si fa sfuggire un po’ di occasioni. 1′ st De Fazio 7.5 Rinforza la difesa.
Dir: Ruffino.

TORINO 4-3-3
All. Zaza 7.5 Corretto e carica la squadra.
Gamerro 6.5 Resta attento ma compie qualche errore.
Lupo 7.5 Gran gol. Si lancia nella difesa senza paura.
Gallone 7.5 Prestanza fisica tutta nella velocità.
Laureana 7.5 Si infila e difende con unghie e denti.
Bonanno 6.5 Presente ma non abbastanza incisivo.
Caschetto 8 Indomabile matador. Lancia calci letali.
Gramuglia 7.5 Aggressività e potenza allo stato puro.
Ferreri 6.5 Ci prova.
De Simone 6.5 Compie qualche errore.
Colletta 7 Attento e ricettivo.
Mengozzi 7 Tenta il gol. 4′ st Cafà Eric Sta sul pezzo e scatta rapido.
Dir: Meli.