Nichelino Hesperia under 15
I 2004 di Francesco Starace

Qual è il miglior modo per rendere avvincente una gara di ritorno, dopo un 2-0 netto dell’andata? Semplice, segnare 2 reti nei primi 7 minuti. La Piscinese getta il cuore oltre l’ostacolo e saluta il proprio pubblico uscendo dalla Coppa Piemonte solo dopo i rigori, contro un Nichelino che paga fin troppo caro un avvio di assestamento sul campo e si rimette in carreggiata con un secondo tempo grintoso e convincente. Come accennato, al tiro-cross di Capuzzo a 10’’ dall’inizio, la Piscinese risponde vibrante: combinazione veloce tra Solari e Sabbatella al 3’, palla di ritorno no-look che sorprende una linea difensiva malmessa e invita al gol l’infallibile puntero di casa. Il Nichelino accusa il colpo e rischia di annegare sotto l’onda dell’entusiasmo biancorossa. Al 6’ disastroso retropassaggio di Ponte verso Costantino, Solari capisce tutto e anticipa l’uscita del portiere avversario, trovando il contatto che vale il tiro dagli 11. Sul dischetto il suo destro è angolatissimo, Costantino intuisce ma nulla può sulla doppietta dell’avversario. La grinta dei padroni di casa non si placa, al 12’ un’uscita poco convinta di pugno di Costantino porta al tiro di Delpiano ma la sfera sfiora soltanto la traversa. Poi, pian piano, i ritmi si assestano e (complici anche le condizioni difficili del terreno) le azioni si frammentano, alla ricerca di una “palla sopra” la linea difensiva avversaria che mette in bella luce le doti aeree dei vari Ferrato, Pucci e Zaccaria. Per altre grosse chance bisogna attendere la ripresa; al 2’ Ruggiero si scatena mettendosi in proprio e battendo a rete, con un destro che Cudemo controlla in due tempi. Poi serve un gran diagonale di Sorrentino per chiudere la ghiotta palla che al 5’ arriva sui piedi di Sabbatella, mentre al 7’ la spinta del Nichelino produce la chance più ghiotta del fronte biancoblù: Ruggiero dalla destra crossa sulla testa di Capuzzo, palla che buca Cudemo ma sulla riga il recupero di Pedrini e soprattutto capitan Pucci è miracoloso, con la palla allontanata a pochi millimetri dalla marcatura. Da qui alla fine dei supplementari le conclusioni arriveranno tutte dai piazzati di Pucci e Zaccaria ma i rispettivi portieri faranno buona guardia. Al 3’ del secondo supplementare Nisci rischia di sparare via una ribattuta che vale una qualificazione ma, dal dischetto della lotteria Costantino si mette il mantello e vola a neutralizzare Bana e Rosson. Al fischio finale onore delle armi alla squadra di Bove, mentre Starace può tirare un sospiro di sollievo e iniziare a progettare il piano-semifinale.

PISCINESE RIVA 3
NICHELINO HESPERIA 4
Reti:
3’ e 7’ rig. Solari (P).
Sequenza rigori: Comba (N) gol, Ferrato (P) gol, Ruggiero (N) gol, Barreca (P) parato, Sorrentino (N) gol, Rosson (P) parato, Zaccaria (N) gol.
Arbitro: Ariotti di Collegno 6.5 Difficile, da solo, migliorare sui fuorigioco.

PISCINESE RIVA 4-4-2

I 2004 di Giuseppe Bove

All. Bove 7 Ennesima impresa di una squadra sorprendente..
Cudemo 6.5 Le bombe di Zaccaria non fanno male.
Pedrini 6.5 Cerca spesso la palla sopra per alleggerire la pressione.
Cianalino 6.5 Sfortunato su dei contrasti che porta a suo vantaggio.
Delpiano 7 Pulce muscolosa, legge il gioco e sa dove va la palla.
Ferrato 7 Si coordina in pochi istanti, spazza via palloni sporchi.
Pucci 7 Risponde a tono ai piazzati di “Zac” e salva spesso i suoi.
Grimaldi 6 Qualche incursione. 14’ st Bana 6 Maluccio dagli 11.
Rosson 6 Tantissima corsa.
Solari 7.5 Fischio d’inizio e lui mischia subito le carte, croupier.
Sabbatella 6.5 Assist immediato. 26’ st Vaira 6 Prova qualche strappo.
Bosio 6.5 I falli guadagnati con astuzia alzano il baricentro.

NICHELINO HESPERIA 4-3-3

Federico Costantino e Gabriele Ruggiero Nichelino Hesperia Under15
Federico Costantino e Gabriele Ruggiero

All. Starace 7 Il secondo tempo giustifica una semifinale meritata.
Costantino 7.5 Irresponsabile sul rigore, poi si prende la scena.
Zalmieri 6 Gara di sostanza, Bosio guadagna su di lui dei piazzati.
Demetrica 6.5 Cerca di verticalizzare sugli attaccanti. 6’ sts Bianco
Ruggiero 7.5 Il duello con Delpiano vale l’intero prezzo del biglietto.
Ponte 5.5 Due disattenzioni gravi, saprà rifarsi. 6’ st Nita 6.5 In avanti.
Zaccaria 7 Si riassesta, calcia bene, si assume il rigore decisivo: leader.
Capuzzo 6.5 Tanto sacrificio.
Starace 6 Partenza rilassata, pian piano prende confidenza.
Comba 7 Davanti o dietro se si parla di sacrificio, lui ne è l’esempio.
Nisci 6 Spara alle stelle la palla che vale la qualificazione immediata.
Menga 6 Poco pungente. 1’ st Sorrentino 7 Dà il ritmo.