Martino Bertoletti
Martino Bertoletti

Nelle sfide da dentro o fuori, da ultima spiaggia, spesso parte determinante la giocano dettagli, particolari, scaramanzie. Nel cielo monregalese le stelle parlano chiaro: i numeri da giocarsi al lotto sono 9,10,11. Il 9 simboleggia la sfida tra punte di diamante e uomini copertina Abbrescia-Bertoletti, vinta dal puntero biancorosso. Entrambi capaci di far salire la squadra, arieggiare il gioco spalle alla porta e rappresentare una minaccia costante per Orsi e Verrigni. I due nueve si lanciano in un botta risposta per tutto l’arco della gara: quando Bertoletti impegna Verrigni con tiri fuori, sul cambio di gioco tocca ad Abbrescia a portare a spasso Seghesio e Marelli procurando palle gol a pioggia per sé e Zanella. Ma soprattutto i due affondano i rispettivi colpi di fioretto ai minuti 10 e 11 di entrambi i tempi (da qui la scaramanzia). Nella prima frazione Abbrescia protegge palla in area, giravolta fulminea che manda al bar Marelli e tiro che fa la barba al palo; pochi secondi dopo è Bertoletti a danzare sulla trequarti e servire un filtrante per Domi che a tupertu trafigge Verrigni per l’1-0. Nella ripresa il copione cambia di poco: l’assedio granata, durato per gran parte della partita, trova concretezza sempre al 10’ con il cross di Lloti dalla destra e l’incornata vincente del predetto Abbrescia. Neanche il tempo di festeggiare che dall’altra parte (all’11’ appunto) Domi restituisce il favore a Bertoletti e il vantaggio al Monregale. La RoCe si rilancia all’attacco sulle ali di un Colori che dietro alza un buon muro e non disdegna l’impostazione e di un Policastro che nella ripresa mette a ferro e fuoco l’out sinistro. I galletti resistono e con la girandola di cambi chiudono la gara: Acomo e Bedarida duellano di prima regalando al killer Bertoletti un cioccolatino solo da scartare per far partire la gioia monregalese. Non basta il cuore e una partita generosamente offensiva dei novaresi che si piega al cinismo e all’organizzazione cuneese che vale l’enplein regionale del settore giovanile del Monregale.

Ro.Ce. 1
Monregale Calcio 3
RETI (0-1, 1-1, 1-3): 11′ Domi (M), 10′ st Abbrescia (R), 11′ st Bertoletti (M), 22′ st Bertoletti (M).
RO.CE. (4-3-1-2): Verrigni 6.5, Lloti 6 (21′ st Fittipaldi sv), Policastro 7, Velata 5.5, Bondì 7, Colori 7.5, Di Salvo 6.5, Pasquadebisceglia 7, Abbrescia 7, Moustafa Salim Aiman 6.5, Zanella 6.5. A disp. Di Napoli, Gentile, Grassi. All. Gentile 6.5. Dir. Freri.
MONREGALE CALCIO (4-2-3-1): Orsi 6.5 (6′ st Giuliano Mat. 7), Viglione 7 (36′ st Poggio sv), Seghesio 6.5, Marelli 6.5, Rizzi 7, Mulassano 7, Kombi Malong 7 (1′ st Acomo 7.5), Veglia 7, Bertoletti 9 (37′ st Chiera sv), Domi 8 (28′ st Vallinotti sv), Bertone 7 (21′ st Bedarida 7.5). All. Filippi 8.5.
ARBITRO: Cavallo di Collegno 7.5 Direzione senza intoppi, non difficile in generale, ma bravo lui a non innervosirla; zero cartellini e zero problemi.

Roce Under 15
Ro.Ce. Under 15

Ro.Ce.
All. Gentile 6.5 Buon gioco e spirito intraprendente. Un pizzico di sfortuna.
Verrigni 6.5 Rimanda più volte la sentenza.
Lloti 6 Avvio solido, ma nella ripresa si fa vedere davanti solo con l’assist pennellato.
Policastro 7 Trova la benzina all’intervallo e da lì in avanti è inarrestabile.
Velata 5.5 Palle perse pericolose e regia non sempre precisissima.
Bondì 7 Battagliero. Tiene bene la linea con Colori.
Colori 7.5 Tiranno nelle palle aeree e fa la cosa giusta anche quando sbaglia.
Di Salvo 6.5 Ottima prova in entrambe le fasi. Picchia e costruisce.
Pasquadebisceglia 7 Dribbling corto che apre spazi interessanti per la manovra.
Abbrescia 7 Maestro nella protezione, meno freddo in finalizzazione.
Moustafa 6.5 Avvio da protagonista con invenzioni geniali. Assente nella ripresa.
Zanella 6.5 Intesa collaudata con Abbrescia. Pericoloso in tandem.

Monregale Under 15
Monregale Under 15

Monregale Calcio
All. Filippi 8.5 Cocktail perfetto di organizzazione e gestione forze. Completa la manita.
Orsi 6.5 Qualche uscita incerta, ma si fa perdonare. 6′ st Giuliano 7 Leader carismatico.
Viglione 7 Non fa complimenti con e senza palla.
Seghesio 6.5 Fa la sua parte ostacolando Zanella. Preciso in chiusura.
Marelli 6.5 Difficilissimo arginare Abbrescia, ma la difesa regge. Fa gli straordinari.
Rizzi 7 Poco elegante in impostazione, ma il filtro davanti alla difesa è perfetto.
Mulassano 7 Classico terzino bloccato. Gestisce bene la zona.
Kombi Malong 7 Buone idee in velocità. 1′ st Acomo 7.5 Subito pungente.
Veglia 7 Con Rizzi alza il muro in mediana. Professionista di contrasti.
Bertoletti 9 Fa salire i suoi, regala palloni d’oro e punisce. Golden boy.
Domi 8 Duetta e scaglia la prima pietra. Folletto letale sulla trequarti.
Bertone 7 Scambi veloci e insidiosi. 21′ st Bedarida 7.5 Entra e fa segnare. Altro?

LE PAROLE A FINE GARA: CLAUDIO FILIPPI