Il successo del Lucento, maturato dopo una vera e propria battaglia, scatena la festa di Ferrari e dei suoi ragazzi. Sì, perché adesso anche la matematica lo conferma: il Lucento è campione del girone B, con la bellezza di tre turni d’anticipo. Il Rosta è sceso in campo con grande determinazione e volontà d’incidere, la formazione di Pedone ha però dovuto fare i conti con la compagine rossoblu di corso Lombardia, che di rimandare la festa campionato non aveva nessuna voglia. Sono gli ospiti a partire forte, al 12’ ottimo lancio di Rapallo per Mennai che, con una suolata fantastica, si gira e calcia a botta sicura ma Meotto è attentissimo e respinge a mano aperta. Col passare dei minuti aumenta il forcing del Lucento e al 23’ ecco l’0-1. Punizione col contagiri di Botta dalla sinistra, Fioccardi si fa spazio e con un super tuffo di testa, alla Van Persie contro la Spagna nel mondiale del 2014, spedisce la sfera in fondo al sacco, esultanza scatenata. 10’ più tardi, l’undici di Emiliano Ferrari sfiora il raddoppio. Armando Merlo calcia una punizione dai 20 metri, la barriera respinge e la sfera torna proprio sui piedi di Merlo che sfodera un destro velenosissimo ma, ancora una volta, Meotto è superlativo, riuscendo a salvare i suoi con una straordinaria parata bassa. Nella ripresa è il Rosta a cercare la rete. Al 3’ Prizzi serve Edoardo Merlo, abile a scagliare un bolide di destro ma Bergonzi si supera, salvando i suoi con un volo decisivo che mantiene il vantaggio. Il duello Merlo – Bergonzi si ripete, con l’estremo difensore rossoblù che para ancora al 26’. Al 35’ lo scatenato Fioccardi pesca perfettamente Mennai, ma il suo tentativo si spegne di poco a lato. Ultimo brivido per gli ospiti al 43’. Geninatti lascia partire un sinistro al bacio direttamente da una punizione dai 25 metri, la palla finisce alta e può finalmente iniziare la festa del Lucento. È il trionfo della squadra di Ferrari, tredicesimo successo consecutivo e titolo conquistato, i tifosi rossoblu possono finalmente stappare lo Champagne.

Rosta Calcio 0
Lucento 1
RETI: 23′ Fioccardi (L).
AMMONITI: 34′ Fioccardi (L), 43′ st Mennai (L).
ARBITRO: Mhaida di Pinerolo 6. Non sempre posizionato al meglio, commette qualche errore ma la gara era difficile da gestire.

4-3-3
All. Pedone 6.5 Grande voglia dei suoi, danno tutto.
Meotto 7 Parata super al 33’, sempre una garanzia.
Franzoso 6 Parte in sordina ma poi si riprende.
Mandrini 6.5 Tanta spinta sulla fascia sinistra.
Carrus 7 Si muove molto, crea più di un grattacapo. 20′ st Corbella 6 Energia fresca per i suoi.
Tessore 6.5 Buone chiusure.
Cossetto 6 A fasi alterne.
Limone 6.5 Si sacrifica per la squadra. 20′ st Galia 6 Garantisce nuova linfa.
Prizzi 6.5 Manovre intriganti. 31′ st Caramiello sv
Merlo 7 Grande lottatore.
Geninatti 7 Crea trame pericolosissime.
Varacalli 6 Un po’ in ombra. 18′ st Moroni 6 Non brilla.
Dir: Meotto.

4-4-2
All. Ferrari 8 Trionfo superlativo, stagione incredibile!
Bergonzi 7.5 Riflessi da gatto su Merlo, dà sicurezza.
Rapallo 7 Fattore costante a destra. 28′ st Ujica Petru sv
Botta 7.5 Capitano indomabile, non molla veramente mai.
Smeriglio 7 Ottimo temperamento in mezzo. 21′ st Millico sv
Ech Cherqaoui 7 Partita di sostanza a sinistra.
Fioccardi 8 L’anima della squadra, dietro non fa passare nulla e davanti è letale. Totem.
Merlo 7.5 Movimenti pungenti.
Pasquale 7 Sempre la scelta giusta palla al piede.
Mennai 7.5 Pericolo costante, scappa via alla difesa di casa.
Caminiti 7 Ottimi guizzi in avanti. 24′ st Tuveri sv
Gallo 7 Aiuta in entrambi i reparti.
Dir: Malano.

LA FOTOGALLERY A CURA DI ANDREA NOCERA:

LE PAROLE A FINE GARA: EMILIANO FERRARI(LUCENTO) APPENA PRIMA DEL GAVETTONE