A sorpresa, ma con pieno merito, il Valle Elvo supera il favoritissimo Baveno per 3-1 e mette fieno in cascina nel tentativo di allontanarsi dalla temuta zona play out. Gara che stenta a decollare con i padroni di casa capaci di una leggera prevalenza nel possesso palla ma sterili in zona gol. L’equilibrio si rompe al 13′ minuto con Davide Fraire che dal dischetto trasforma un calcio di rigore, apparso per la verità molto generoso, concesso dal giovane Emanuele Innocente. Malgrado lo svantaggio subito il Baveno fatica a reagire, capitan D’Elia e Piccini, centrali di centrocampo, raramente riescono a innescare Campion e Garbagni. Il Valle Elvo invece gioca un calcio in cui il fraseggio non prevede un giro palla troppo articolato ma una verticalizzazione che ha in Gabriele Candido, il migliore in campo, punto di riferimento e che costringe Samuele Cimenti agli straordinari. E il primo tempo si chiude con il vantaggio dei padroni di casa. In avvio di ripresa il Baveno sembra avere il piglio giusto e la condizione fisica per agguantare il pareggio ma il gioco latita. Al 5′ minuto la gara torna comunque in parità grazie ad un altro rigore: D’Elia viene atterrato in area e Didomenico, subentrato a Garbagni, spiazza Broglia. Ma chi pensa che sia l’inizio della riscossa bianconera rimane presto deluso. Il Valle Elvo al 14’ minuto torna infatti in vantaggio, con la complicità della difesa ospite. Candido, solo soletto nell’area piccola, di testa infila Matteo Limoni. La reazione è veemente ma manca la giocata, la tranquillità anche per imbastire una manovra che non porti al lancio in area dove Lorenzo Ghione svetta con sicurezza e spazza senza badare troppo allo stile. Al 31’ minuto, poi, su un rapido capovolgimento di fronte, Antonio Masi, partito sul filo del fuorigioco, arriva a tu per tu con Limoni e lo trafigge. Finisce, non senza qualche polemica nei confronti della giovane giacchetta nera che, malgrado un rigore negato al Baveno, non ha inciso sul risultato.

Valle Elvo Occh.-Baveno 3-1
RETI (1-0, 1-1, 3-1): 13′ rig. Fraire (V), 5′ st rig. Didomenico (B), 14′ st Candido (V), 31′ st Masi (V).
ARBITRO: Innocente di Biella  6. Troppe ammonizioni, concede il primo rigore in modo generoso.

Pagelle curate da Gabriele Muja

Valle Elvo 4-3-3
All. Basile 7 La sua squadra compie l’impresa.
Broglia Patron 7 Decisivo in più circostanze.
Riva 6.5 Attento in copertura.
Fraire 7 Freddo dal dischetto e abile nel far salire la squadra.
Martinazzo 6.5 Fa valere il fisico in mezzo al campo.
Ghione 6.5 Deciso in chiusura.
Rami 6 Migliora nella ripresa.
Bassotto 6.5 Pericoloso in fase offensiva. 29’ Magliola 6.5 Dimostra un buon controllo di palla.
Linty 6.5 Lotta a centrocampo.
Raco 6.5 Dà il suo contributo in attacco. 13’ st Masi 7 Chiude i giochi.
Candido 8 Ogni pallone che tocca un pericolo. 30’ st Mosca sv
Caucino 6.5 Buono in fase avanzata e nel ripiegamento. 19’ st Palma 6.5 Buoni recuperi difensivi.
A disp: Travaglia, Lepri,Pilan.
Dir: Raco-Zanchetta

Baveno 4-4-2
All. Moz 6 Il Baveno non riesce ad incidere.
Beltrami 6 Esce a vuoto sul 2-1.
Limoni 6.5 Preciso in chiusura.
Marnoni 6.5 Concentrato dietro. 3’ st Mariniello 6.5 Buon impatto.
D’Elia 7 Personalità a centrocampo e abilità nei contrasti. 34’ st Margaroli sv.
Cimenti 6.5 Lotta in difesa.
Argano 6.5 Buona fase difensiva.
Franzetti 6.5 Buon dribbling. 34’ st Gagliardi sv.
Piccini 6.5 Buon contributo a centrocampo. 8’ st Lilla 6.5 Fa il suo.
Campion 6 Poco incisivo. Cresce un po’ nella ripresa. 28’ st Blardone 6.5 Prova a dare la scossa.
Limido 6 Pericoloso solo a tratti. 20’ st Cantadore 6.5 Ci prova.
Garbagni 6 Fa quel che può. 1’ st Didomenico 7 Pareggia.
A DISP: Lagostina,Lanzetti.
DIR: Beltrami.