Bra-Pinerolo: Cavaliere non spunta la spada, reti bianche

302
Il Pinerolo di Gianfilippo Laspina
Il Pinerolo di Gianfilippo Laspina

Ancora non siamo dotati di telepatia, ma se dovessimo scommettere qualcosa, proveremmo ad indovinare che nella mente delle due squadre regnava un solo pensiero: togliersi dalla testa le performance non proprio correttissime nell’ultima partita. Questo mantra ha forse distratto un pochino i giocatori in avvio, ma una volta nel pieno dell’azione non sono mancati tutti gli ingredienti che una sfida come questa può regalare. L’unica pecca è quel gol che i padroni di casa hanno tanto cercato, soprattutto nella ripresa, e che gli ospiti hanno annusato poche volte, senza trovare la via della rete. Pareggio a reti bianche, dunque, che scontenta in maggior misura Floris, consapevole che i suoi abbiano buttato al vento una ghiotta occasione per mettere pressione al Pinerolo in vista del ritorno. La prima vera occasione, però, è di marca ospite, quando al 26’ Campanella batte un corner, che Grosso riesce in qualche modo ad indirizzare in rete, ma La Rosa è al posto giusto al momento giusto, e salva sulla linea. Quattro minuti dopo lo stesso La Rosa si incarica della battuta di una punizione dai 25 metri: il tiro scavalca la barriera ma è troppo docile per bucare Fava, che respinge bene. Sul finire di tempo capitan Bosio trova uno spiraglio per calciare dal limite, ma Ricatto è bravo a non farsi sorprendere sul suo palo e devia in angolo. L’ingresso nella ripresa dei due bomber Cavaliere e Squillaciotti sposta il peso della bilancia dal lato giallorosso. La squadra di Floris gioca bene, e mette il Pine sulla difensiva, costringendo La Spina ad optare per la difesa a 5. Alla mezz’ora Squillaciotti ha sulla testa il pallone del vantaggio, ma Fava alza in angolo prontamente; dagli sviluppi del corner arriva un cross basso dalla destra di Guzzo, sul quale però non arriva nessuno, e ancora Fava è prontissimo ad allontanare la minaccia. Ad inizio recupero oltre al danno per i braidesi arriva pure la beffa: dopo un contrasto di gioco infatti si fa molto male bomber Squillaciotti, che è costretto ad abbandonare il campo, lasciando quasi nessuna speranza per la sua presenza nel ritorno.

Bra 0
Pinerolo 0

Lama di Bra
Lama di Bra

BRA (4-2-3-1): Ricatto 6.5, Guzzo 6.5, Filippi 7, Marchisio 7, Todisco 7, Ternavasio 7, Gatti 5.5 (44′ st Scommegna sv), Barbuto 6.5, Garcea 6 (15′ st Cavaliere 7), De Faveri 6.5, La Rosa 7 (15′ st Squillaciotti 7, 44′ st Dashi sv). A disp. Giaccardi, Santero, Messa, Petitti, Preka. All. Floris 7. Dir. Ricatto.
PINEROLO (4-3-1-2): Fava 7, Gallo 6.5 (12′ st Tonello 6.5), Salute 6.5 (32′ st Camusso sv), Grosso 7.5, Bosio 6.5, Dellagaren 7.5, Quaranta 6 (21′ st Bonan M. 6), Picotto 7 (24′ st Occhetti sv), Ongaro 5.5, Campanella 7, Mauro 6 (8′ st Musso 6). A disp. Parrella, Bersia, Nuccio, Blal. All. La Spina 7. Dir. Campanella – Camusso.
ARBITRO: Lama di Bra  7.5.
AMMONITI: 4′ st Ongaro (P), 9′ st Fava (P), 23′ st Grosso (P).

BRA
All. Floris 7 Tanti cerotti, ma gara ben impostata. Nella ripresa manca solo il gol.
Ricatto 6.5 Imposta in scioltezza coi piedi. Provvidenziale sulla mischia al 26’.
Guzzo 6.5 Cross insidiosissimo al 31’. Bene dietro.
Filippi 7 Ringhia a chiunque provi a calcare le sue zolle di competenza.
Marchisio 7 Annulla Ongaro e tiene elegantemente la linea difensiva.
Todisco 7 Imposta con tranquillità e personalità nonostante il campo difficile.
Ternavasio 7 Manca il guizzo vincente, ma si conferma il solito artista in mediana.
Gatti 5.5 Un po’ di lavoro sporco lo fa, ma poco più. Il meno pungente nella ripresa.
Barbuto 6.5 Manca il tocco da trequartista, ma recupera migliaia di palloni.
Garcea 6 Tanta volontà, pochi tiri. 15′ st Cavaliere 7 Mette a ferro e fuoco la difesa.
De Faveri 6.5 Molti allunghi sull’out di sinistra e qualche cross insidioso.
La Rosa 7 Salvataggio provvidenziale. 15′ st Squillaciotti 7 Accende la miccia.

PINEROLO
All. La Spina 7 Prova a pungere, ma sa anche quando coprirsi. Studiata.
Fava 7 Due interventi salvifici al 31’.
Gallo 6.5 Ci mette qualche minuto, ma se la cava su De Faveri. 12′ st Tonello 6.5 Propositivo.
Salute 6.5 Bloccato e bloccante. Perfettamente oleato col reparto.
Grosso 7.5 Su Squillaciotti rischia il rosso, ma è monumentale. Dominatore aereo.
Bosio 6.5 Protagonista quando il Pine aumenta i ritmi. Patisce il campo.
Dellagaren 7.5 Intesa, tanto da reggere l’ingresso di Squillaciotti e Cavaliere.
Quaranta 6 Pressing generoso, ma poco efficace. 21′ st Bonan M. 6 Isolato.
Picotto 7 Tiranno nei contrasti e pulitore di palloni sporchi. Mastino.
Ongaro 5.5 Poche palle buone, ma di fatto non è mai pericoloso. Polveri bagnate.
Campanella 7 Trova buoni varchi e allunga la squadra nel momento del bisogno.
Mauro 6 Lavoro oscuro. 8′ st Musso 6 Che rischio con Fava al 12’.

Il Bra under 16 di Roberto Floris
Il Bra under 16 di Roberto Floris

LE PAROLE A FINE GARA: ROBERTO FLORIS

LE PAROLE A FINE GARA: GIANFILIPPO LA SPINA