Ancora troppo Chisola per la Giovanile Centallo: nonostante le buone intenzioni e soprattutto il buon approccio alla gara, la squadra di Roberto Bianchi è ben più lontana dalla capolista di quanto dica la classifica. Il Chisola, infatti, ha palleggio, individualità, fisico e corsa, tutto poi ben esaltato da un modulo che permette alla squadra di giocare con la difesa alta e quindi occupare con grande intelligenza tattica gli spazi nella metà campo avversaria. Si diceva: buon approccio della Giovanile Centallo che nei primi dieci minuti prova a impostare una gara sul ritmo e sui duelli fisici. Il Chisola prende le misure e pian piano alza il baricentro tentando fortuna prima con Amendola (tiro fuori di molto) e poi con Managò (sfondamento centrale stoppato da Ghione).

LE PAROLE DI ROBERTO BIANCHI TECNICO DELLA GIOVANILE CENTALLO

A scardinare la grande attenzione difensiva dei cuneesi è un tiro dalla distanza di Attisani: palla tesa, angolata e a mezza altezza, praticamente imparabile. Il vantaggio scioglie il Chisola che inizia così un palleggio atto a mandare in tilt le coperture difensive, oltre che il fiato, della Giovanile Centallo, schiacciata nella propria tre quarti campo e per di più macchinosa nelle ripartenze. Il Chisola, fermato in una circostanza dai riflessi di Gallesio, trova il gol del raddoppio al 21′: Perotto infiamma la fascia sinistra e una volta sul fondo serve un bel cross basso per Gregori che, accentratosi da destra, non sbaglia. Nella ripresa il copione non cambia: Chisola in controllo e Giovanile Centallo desiderosa di fare esperienza. Chisola di nuovo vicino al gol con Geraci, ma Gallesio con un passo all’indietro e con mano aperta gli nega la gioia del gol. Il tris del Chisola arriva al 22′: Geraci sulla destra mette a disposizione di Ferrara un pallone al bacio. Nonostante la girandola dei cambi la Giovanile Centallo non perde mai veramente la bussola e, seppur in maniera confusa, cerca il passaggio filtrante. A segnare però è ancora il Chisola: secondo di recupero, Del Frari verticalizza per Geraci che non sbaglia.


Questa partita la trovi integralmente sul giornale di domani insieme alle pagelle. Ricordati inoltre di scaricare la nostra Applicazione che trovi sia per i dispositivi Android che iOS. Potrai così aggiornare il risultato della tua partita Live. La redazione avrà poi il compito di reperire i risultati mancanti, di verificare che quelli inseriti dagli utenti siano definitivi, e inviare tramite push l’aggiornamento non appena il girone sarà completato. Per convenzione abbiamo scelto di colorare in rosso i risultati degli utenti e di trasformare in verde quelli verificati dalla redazione. Sempre utilizzando la nostra applicazione puoi trasformati in un nostro reporter. Abbiamo inserito una nuova funzionalità, si chiama appunto YouReporter e con un semplice clic ci puoi trasmettere una foto o un filmato direttamente alla redazione. I risultati poi li trovi anche sul sito alla sezione apposita.

Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Al servizio dei giovani e dello sport dal 1957, è il nostro motto. Abbiamo l’ambizione di formare e informare, intanto contribuendo a migliorare la cultura sportiva. Abbiamo introdotto alcune importanti novità sull’edizione multimediale: le interviste a fine gare dei protagonisti le potete ascoltare integralmente attraverso i file originali, lo stesso dicasi per le reti da palla inattiva o le fotogallery. Vogliamo proporre il calcio sotto una nuova forma, attraverso il filtro dei numeri, delle statistiche e allora ecco un’ampia sezione dedicata alle prove individuali. Focus portieri con le classifiche dei meno battuti, spazio ai bomber e al minutaggio / gol. Infine, per difensori e centrocampisti, tutte le medie voto compilate seguendo le indicazioni degli addetti ai lavori e dei nostri inviati.

Condividi
Giovanni Teolis
Redattore - «E il calcio si eleva di tre spanne agli occhi di coloro che, sapendolo vedere, lo prediligono su tutti i giochi della terra»