9 Agosto 2020 - 10:50:25

Cit Turin – Nichelino Hesperia Under 16: Manita rossoblù, Capuzzo scatenato

Le più lette

Novità dall’ultimo DPCM: Via libera agli allenamenti e competizioni a porte aperte per i dilettanti dall’1 settembre

La comunicazione più attesa alla fine è arrivata, in attesa di capire se tra le righe ci sono delle...

Juventus Primavera, il Monza si aggiudica l’amichevole estiva

La Juventus Primavera torna in campo per preparare l'ottavo di finale di Youth League contro il Real Madrid del...

Castellazzo, Nobili al posto di Adamo in panchina

D'un tratto il Castellazzo diventa l'ultima panchina di Eccellenza a registrare uno scossone. Dopo due anni la strada di...

Stessi punti in classifica e stesso bisogno di far punti, tra Cit Turin e Nichelino Hesperia è scontro diretto a tutti gli effetti, ma ad esultare sono solo gli ospiti grazie ad un rotondo 1-5 che non lascia troppo spazio ad interpretazioni. Entrambe le squadre vogliono vincere e fin da subito le emozioni non mancano. Fuga di Lamorte a sinistra che entra in area e prova la conclusione secca, respinge ottimamente Costantino. Ribaltamento di fronte e punizione ospite dalla trequarti. Cross pennellato di Ruggiero, Nisci per poco non trova il vantaggio con un colpo di ginocchio. Il Nichelino acquista fiducia ed è Menga a inventarsi un grande filtrante per Capuzzo che però tutto solo colpisce malamente la sfera che termina tra le braccia sicure di Borio. Occasionissima sciupata! Pochi minuti dopo i ragazzi collezionano un’altra ghiotta chance, sprecata anche questa. Questa volta è Menga che tutto solo calcia senza potenza dopo il lancio di Zaccaria. Il gol è nell’aria e puntualmente arriva al 15’: ottimo fraseggio palla a terra ospite, Ruggiero tenta la botta, deviata, Borio respinge a mano aperta. Sulla ribattuta si avventa come un falco Capuzzo che da due passi non sbaglia, vantaggio meritato. Non si placa il forcing dei biancorossi e al 23’ è 0-2 al termine di un’azione semplicemente perfetta. Uno – due, con tanto di colpo di tacco, tra Starace e Menga poi passaggio tra le linee per Capuzzo che con freddezza glaciale salta anche il portiere prima di depositare la palla in rete riscattandosi ampiamente dagli errori sotto porta maturati nella prima parte di gara. Il Cit Turin trova la forza di reagire e lo fa nel migliore dei modi, con la rete che riapre l’incontro al 29’. Lentini apre il compasso e con un filtrante rasoterra pesca perfettamente Ravagnani che incrocia col sinistro e può esultare. I padroni di casa di Loddo sfruttano il momento positivo e sfiorano due volte il pari. Prima con la conclusione di Pellizzer su una respinta errata di Costantino che però si rifà alla grande volando per respingere proprio la conclusione del numero 11. Poco dopo Tigiani viene servito da solo in area ma la sua conclusione da posizione ravvicinata è assai imprecisa e così il Nichelino mantiene il vantaggio. Nella ripresa il Cit Turin prova a mettere in campo l’orgoglio, ma nel momento migliore ecco la botta psicologica dell’1-3 al 12’. Dalla destra D’Urzo fa partire un destro a metà tra un tiro e un passaggio, sul secondo palo arriva puntualissimo Sorrentino che da pochi passi trova l’appuntamento col gol. Tris Hesperia. I padroni di casa lasciano spazio dietro e così ci deve pensare Borio a mettere una pezza a mano aperta sulla conclusione velenosa di Capuzzo. Al 31’ la squadra di Starace cala il poker. Bertuzzi con grande spirito ed energia sradica un pallone alla difesa di casa per poi servire Nasso che trova la lucidità per segnare con un diagonale perfetto. Non è ancora finita la festa per l’Hesperia, al 44’ ecco la manita. Bertuzzi pesca splendidamente Lucci che da vero opportunista piazza il colpo del definitivo K.O. La rete è il giusto premio per il numero 15, un ragazzo che non aveva mai disputato un campionato regionale in vita sua e che in stagione ha racimolato appena quattro presenze con una ventina di minuti totali messi a referto, ma agli allenamenti non è mai mancato sapendosi migliorare giorno dopo giorno senza mai mollare. Lucci ha sempre dato il massimo convinto che prima o poi la sua chance sarebbe arrivata, il primo a provare a caricare i compagni dopo una sconfitta e un esempio positivo per tutto il gruppo. Dopo il gol Lucci è stato infatti abbracciato da tutti i compagni, anche quelli della panchina. Una grande storia, esemplare per tutto il movimento giovanile. Dopodiché c’è solo il tempo per il triplice fischio del direttore di gara Copot di Nichelino, lo scontro diretto se lo aggiudicano gli ospiti. Punti che pesano come un macigno quelli conquistati dal Nichelino per classifica e soprattutto per morale.

IL TABELLINO DI CIT TURIN – NICHELINO HESPERIA 1-5
RETI (0-2, 1-2, 1-5): 15’ Capuzzo (N), 23’ Capuzzo (N), 29’ Ravagnani (C), 12’ st Sorrentino (N), 31’ st Nasso (N), 44’ st Lucci (N).
AMMONIZIONI: 25’ Calò (C), 27’ Lamorte (C ), 9’ st Zalmieri (N), 26’ st Gozzo (C), 29’ st D’Ambrosio (C), Demeterca (N).
ARBITRO: Copot di Nichelino 6.5 Dirige senza troppe esitazioni e in maniera sicura, prova ampiamente positiva.

LE PAGELLE DEL CIT TURIN:
4-4-2
All. Loddo 6 I suoi, in emergenza, non riescono a reagire nella giusta maniera.
Borio 7 Sconfitta pesante, ma più volte riesce a salvare i suoi con grandi interventi 1 vs 1.
Russo 6 Qualche buona accelerazione, poi cala un po’. 25’ st Bugni Batte 6 Dà energie ai suoi.
D’Ambrosio 6.5 Lotta fino all’ultimo, corre per tutti.
Castriota 6 Alcuni errori di troppo dietro. 2’ st Gozzo 6 Prova a limitare i danni, non sempre ci riesce.
Balocco 6 In ritardo in alcune occasioni, ma prova a metterci una pezza.
Calò 6.5 Difensore centrale o centrocampista non fa differenza: prova a gettare il cuore oltre l’ostacolo!
Lentini 7 Assist al bacio per l’unico gol di casa. Millimetrico. 14’ st Magnetti 6 Entra e prova a legare i reparti.
Ravagnani 7 Rete che dà speranza, suona la carica ai suoi.
Tigiani 5.5 Troppo impreciso sotto porta, sciupa più occasioni. 34’ st Carlino sv
Lamorte 6.5 Quello che crea più pericoli tra i padroni di casa. Velenoso.
Pellizzer 6 Impreciso sotto porta, sa fare di meglio. 12’ st Ansah 6.5 Allunghi degni di nota.
DIR: Cerato – Mursone.

Il Cit Turin di Salvatore Loddo

LE PAGELLE DEL NICHELINO HESPERIA:
4-3-3
All. Starace 7 Vittoria fondamentale per punti e classifica dopo una grande prestazione corale.
Costantino 6.5 Quando viene chiamato in causa risponde sempre presente.
Nisci 6.5 A destra sbaglia pochissimo.
Demterca 7 Treno instancabile a sinistra.
Starace 7.5 Dono dell’ubiquità: difende, imposta e regala grandi palloni.
Zaccaria 7 Colosso difensivo, non fa passare nulla.
Zalmieri 6.5 Non va mai in difficoltà.
D’Urzo 6.5 Sa come rendersi pericoloso. 20’ st Bianco 6.5 Si mette a disposizione dei compagni per conservare la vittoria.
Sorrentino 7 Gol da attaccante consumato e più in generale prestazione autorevole.
Menga 7 Palla al piede sa sempre come effettuare il passaggio decisivo. Grande visione. 6’ st Bertuzzi 7 Confeziona due assist uno più bello dell’altro in soli 35′.
Ruggiero 7 Grande temperamento, attacca e difende con spirito esemplare. 25’ st Nasso 7 Gli bastano 15′ per entrare nel tabellino. Killer Instinct.
Capuzzo 7.5 Si fa perdonare gli errori a inizio gara con una doppietta da bomber vero. Solo un super Borio gli nega la gioia personale della tripletta. 40’ st Lucci 7.5 Tocca palla, gonfia la rete e viene sommerso dall’affetto dei compagni che corrono in massa ad abbracciarlo. Gol che lo ripaga per gli sforzi fatti. Esemplare
DIR: Sorrentino – Ruggiero – Motto.

Mvp: Gabriele Capuzzo e Nicolò Lucci

LE INTERVISTE DEGLI ALLENATORI:
PER ASCOLTARE FRANCESCO STARACE, NICHELINO HESPERIA

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli