17 Maggio 2021

Lucento – Rosta Under 16, Icardi risponde a Fabozzi, la decide Spadino Cirillo

Le più lette

Inter-Fiorentina Primavera 1: la decide dalla panchina Nicholas Bonfanti, nerazzurri col brivido in zona Cesarini

Zona Cesarini? No, zona Bonfanti. E' il centravanti ex Virtus Bergamo, subentrato nella ripresa, a decidere Inter-Fiorentina: una gara...

Orobica C.B.-Cesena Serie B Femminile: squillo di Porcarelli, poi Foti nel finale riaccende la lotta per la salvezza.

Si dividono la posta in palio Orobica e Cesena, con le locali che hanno creato diverse situazioni pericolose ma...

Lombardia Uno-Enotria Under 15: Aguiari decide la partita con un pallonetto che mette in ginocchio i rossoblù

Lombardia Uno ed Enotria tornano a giocare una partita dopo tanti mesi di inattività. Entrambe le formazioni hanno dato...

La prima volta non si scorda mai. La prima volta che il gruppo Lucento 2005 di Beppe Mugavero partecipa a un campionato Regionale, la prima vittoria nella massima competizione giovanile piemontese. Una squadra che nelle due stagioni precedenti partecipava al campionato delle seconde squadre, promossa quest’anno al rango di primo gruppo, questo Lucento ha lo stesso entusiasmo di un ragazzino che per la prima volta ha la cameretta tutta per se dopo aver dormito sempre in soggiorno.

I tre punti contro il Rosta sono sigillati dai gol di Fabozzi e Cirillo, presi “in prestito” dal gruppo di Alessandro Pierro, in panchina per lo squalificato Mugavero, comunque presente a bordocampo dietro la recinzione ad assistere alla prima in casa della sua creatura. Il Rosta di Jacopo Crispo ha tutte le carte in regola per essere e diventare un meccanismo perfetto, con un centrocampo formato da tre interpreti di ottimo livello come Crivat, Marotta e Morabito, è mancato qualche guizzo in attacco come dirà a fine partita il tecnico biancorosso. Natale e Fregnan sono stati arginati bene dalla BBB, Burei, Ballici, Bongiovanni, la quarta B del pacchetto difensivo, Bilanzone è uscita di scena dopo appena venti minuti, fallo proprio su Fregnan lanciato a rete da Crivat e per Ariotti di Collegno è rosso diretto. Paradossalmente l’espulsione ha “incattivito” il Lucento che con l’inserimento di Sofian si è schierato con il 4-3-2, già al 24′ Fabozzi va quasi in gol: mentre la palla sta per varcare la linea di porta a Brescia battuto arriva in scivolata capitan Turi che scaraventa il pallone il più lontano possibile. Il Lucento protesta poi per una decisa entrata di Marotta su Cirillo, chiedendo un cartellino, arriva solo una strigliata verbale da parte del fischietto collegnese. All’8′ della ripresa il Lucento la sblocca, punizione di Fabozzi destinata all’angolino alto, Brescia compie un miracolo e con la manona la spedisce in calcio d’angolo. Dalla bandierina calcia Burei, ancora Fabozzi raccoglie una corta respinta e batte Brescia che può solo sfiorare. 1-0. Crispo mette dentro Costantino per Cimino per avere più spinta sulla corsia di sinistra, il Lucento serra le fila, il Rosta non trova l’imbucata giusta fino al 19′ quando Icardi trasforma in gol una palla appoggiatagli da Fregnan al limite dell’area, la sua girata mancina è lentissima ma precisa al millimetro, Perrone non ci arriva, 1-1. Il pari dura poco, da un rinvio di Perrone Cirillo si trova in area di rigore e la piazza con il piatto destro. Il numero 9 del Lucento poi serve a Vizzi la palla del 3-1, il centrocampista del Lucento la spara altissima. Il Rosta ci prova ancora con Fregnan, fermato da un’uscita spericolata di Perrone, con Natale e ancora con Fregnan proprio sul triplice fischio finale. Lucento batte Rosta 2-1.

TABELLINO

LUCENTO-ROSTA CALCIO 2-1
RETI (1-0, 1-1, 2-1): 8′ st Fabozzi (L), 19′ st Icardi Francesco (R), 21′ st Cirillo (L).
LUCENTO (4-4-2): Perrone 7, Bongiovanni 6.5, Burei 7, Vizzi 6.5, Ballici 7, Bilanzone 6, Grimaldi 6 (27′ Sofian 6.5), Trevor 6.5 (22′ st Novello 6), Cirillo 7.5, Fabozzi 7 (34′ st Ibrahim Junior 6), Dino 7. A disp. Iorfida, Secreriu, Germano, Bilal Pozzi, Lam. All. Pierro 7. Dir. Carrisi.
ROSTA (4-3-3): Brescia 6.5, Latini 6, Cimino 6 (14′ st Costantino 6), Marotta 7, Turi 7, Benedetto 6, Natale 6, Morabito 6, Icardi 6.5 (30′ st Shala 6), Fregnan 6, Crivat 6.5 (18′ st D’Amico 6). A disp. Catalano, Bellini, Marini. All. Crispo 6. Dir. Biasci – Lorenzonetto.
ARBITRO: Ariotti di Collegno 6.
AMMONITI: 40′ Crivat (R), 11′ st Morabito (R), 20′ st Vizzi (L), 24′ st Natale (R), 39′ st Latini (R).
ESPULSI: 21′ Bilanzone (L).
CALCI D’ANGOLO: 4-5.

Simone Ariotti di Collegno

PAGELLE

LUCENTO
All. Pierro 7 In panchina in sostituzione dello squalificato Mugavero, si fa sentire incitando la squadra per tutta la partita. Bravo nel modificare l’assetto della squadra dopo l’espulsione di Bilanzone.
Perrone 7 Azzarda più di una volta uscendo dall’area con interventi rischiosi, disputando quindi una partita coraggiosa.
Bongiovanni 6.5 Resta bloccato dietro a guardia del fortino, respinge più di una volta le offensive di Fregnan.
Burei 7 Il Lucento passa in vantaggio grazie al suo cross da calcio d’angolo. Presente su ogni palla resta sicuramente uno dei migliori in campo.
Vizzi 6.5 Come il resto della squadra cresce d’intensità nel secondo tempo, gli capita la palla del 3-1 ma la spara alta.
Ballici 7 Il prode Enea indossa la fascia di capitano in seguito alla sostituzione di Grimaldi, guida perfettamente la retroguardia rossoblù.
Bilanzone 6 Compleanno memorabile per il capitano, a causa del cartellino rosso, che lui stesso ritiene eccessivo: «Credo che il mio intervento non fosse nemmeno da giallo. Ma va bene così».
Grimaldi 6 Parte in mediana, dirottato in difesa in attesa del riscaldamento di Sofian.
27′ Sofian 6.5 Chiamato a sistemare la difesa, è sempre una garanzia.
Trevor 6.5 Dinamico al punto giusto, si fa notare con interventi più che buoni. La benzina che ha la spende fino all’ultima goccia.
22′ st Novello 6 Pochi minuti, contribuisce alla prima vittoria in campionato del Lucento.
Cirillo 7.5 Protagonista indiscusso, forse anche grazie al suo taglio che ricorda Spadino di Suburra. Segna il gol che chiude il risultato.
Fabozzi 7 Autore del primo gol che sblocca la partita, dopo che Turi gliene aveva negato uno nel primo tempo.
34′ st Ibrahim Junior 6 Segna il terzo gol, subito annullato.
Dino 7 Giocatore multitasking, ricopre più ruoli all’interno della partita. Partenza in ombra, emerge nel secondo tempo risultando senza dubbio tra i migliori in campo.

ROSTA
All. Crispo 6 Come lui stesso dirà a fine partita, è mancata la cattiveria sottoporta, il suo Rosta resta però una squadra difficile da affrontare per chiunque.
Brescia 6.5 Parata super sulla punizione di Fabozzi.
Latini 6 Appoggia molto l’azione sulla destra.
Cimino 6 Fa la spola tra difesa e centrocampo. 14′ st Costantino 6 Non in forma smagliante.
Marotta 7 Palle giocate: 35277. E’ letteralmente il fulcro del gioco biancorosso, chiama e catalizza tutti i palloni che lui smista o manda in profondità
Turi 7 Agguerrito e monolitico, sbarra la strada agli attaccanti lucentini e salva una palla di Fabozzi sulla linea che manco in Serie A.
Benedetto 6 Respinge come può gli attacchi lucentini.
Natale 6 Arriva più volte sul fondo dove spesso viene murato in angolo da Burei, nel finale col passare dei minuti spinge sull’acceleratore, ma non va.
Morabito 6 Elemento importante per il centrocampo biancorosso, qualche imprecisione in fase di appoggio, ma mette tecnica e sostanza al servizio della squadra.
Icardi 6.5 La dura vita della punta centrale, sempre lì ad aspettare la palla buona che quando arriva la butti dentro.
Fregnan 6 Fa tantissimo movimento, procura l’espulsione di Bilanzone, tocca la palla che poi Icardi trasforma in gol, manca ancora il gol. Ma arriverà.
Crivat 6.5 Dinamico e preciso, bravo a recuperare palloni e lanciare le punte.


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli