18 Giugno 2021

Olmo Under 16: Prece: «Ho una rosa competitiva ed equilibrata. Sono tutti titolari»

Le più lette

Mapello-Ciliverghe Eccellenza: la doppietta di Albini spiana la strada a Cogliandro, Lauricella, Ricupati e Capitanio chiudono il pokerissimo

Il Ciliverghe chiude la stagione battendo 5-2 il Mapello terminando il campionato in quarta posizione, a sole tre lunghezze...

Inter-Bologna Primavera 1: Satriano sblocca il punteggio, Oristanio si inventa il raddoppio

L’Inter vince e torna in testa alla classifica grazie ai gol di Satriano nel primo tempo e di Oristanio...

Arcellasco Città di Erba Under 18: a tu per tu con il nuovo allenatore, il “Cholollo” Bellantone

Lorenzo Bellantone, ex allenatore dell’Under 19 del Mariano Comense, dopo cinque anni sulla stessa panchina ha deciso di iniziare...
Da metà della scorsa stagione a traghettare i 2005 dell’Olmo c’è Isidoro Prece. Trasferitosi a Cuneo per lavoro, il tecnico napoletano vanta un curriculum di tutto rispetto. Patentato Uefa B ha allenato infatti Under 17 serie D, una Juniores Nazionale, una Regionale e Under 15 serie D. «Sono salito a Cuneo per motivi di lavoro – racconta Prece – e devo ringraziare l’Olmo e il Responsabile del Settore giovanile (e della Scuola calcio) Roberto Viviani per l’opportunità che mi è stata data. Mi sto confrontando con un calcio diverso rispetto a quello a cui ero abituato in Campania e l’Olmo non mi fa mancare nulla».
Nella gestione del gruppo Isidoro Prece è aiutato dal suo vice Renado Bora, dal collaboratore tecnico Gennaro Paino e dal dirigente Dimitru Ditoi. «Siamo un grande staff – afferma contento il tecnico – siamo affiatati, ci confrontiamo e collaboriamo sempre».
Un buonissimo sesto posto la scorsa stagione, con 44 reti fatte, e già sei punti in due gare in questa, lanciano l’Olmo a punteggio pieno. «Quest’anno è un buon gruppo – racconta Isidoro Prece – abbiamo fatto innesti importanti che hanno arricchito una rosa già competitiva, che adesso è ancora più ampia». Gli ingressi importanti a cui si riferisce Prece sono innesti in quasi tutti i reparti. In porta è arrivato dal Busca Marco Piumatti (con un passato anche nel Cuneo), a centrocampo Edoardo Crosetti, ex Fossano e Centallo, e in attacco Ziè Togolà e Alessandro Dutto, ex Pedona.
«Siamo partiti molto bene – commenta Prece – abbiamo vinto con il Saluzzo e con il Pinerolo. La vittoria con il Pinerolo la considero un motivo d’orgoglio, loro sono una squadra attrezzatissima che punta al campionato e noi abbiamo dimostrato le nostre potenzialità». La vittoria con il Pinerolo è stata netta, 4-1, e porta la firma del capitano Ryan Bozza e di Gabriele Bodino, entrambi autori di una doppietta.

Olmo Under 16
Olmo Under 16

L’Olmo di Isidoro Prece ha ormai un metodo collaudato. Il gruppo scende in campo con il 4-3-3, modulo versatile che permette al tecnico di far esprimere al meglio i suoi interpreti. Tra i pali ha giocato questo avvio di stagione Marco Piumatti, in alternativa c’è Thomas Biolatto che però è stato fuori per infortunio. Sono comunque due portieri «affidabili e bravi tra i pali» sottolinea Prece. La linea difensiva è composta da Gabri Saied a destra; Jacopo Viale, Luca Mattalia e Alessandro Civalleri centrali; e sulla corsia mancina Alessandro Maganza o Luca Salusso. «Non posso che essere soddisfatto del reparto difensivo – sottolinea il tecnico – ha lavorato e sta lavorando davvero bene». Anche in mediana il tecnico ha tutt’altro che poca scelta. Al centro gioca Pietro Botasso con il capitano Ryan Bozza e Giacomo Ceretto Castigliano, in alternativa il neo-acquisto Edoardo Crosetti che gioca sulla sinistra «veniva da un infortunio – spiega il tecnico – sta rientrando bene è un ragazzo con tante qualità». A supportare il centrocampo anche Alessandro Dutto, che è un esterno di attacco ma sa fare bene anche l’interno di centrocampo e il nuovo ingresso Ziè Togolà che si sta inserendo bene e può dare una soluzione fisica in mediana. Il tridente d’attacco è composto da Simone Novaro, punta centrale o Hugo Camara che gioca come falso nueve, Gabriele Bodino che parte a sinistra e Leonardo Chesta a destra. In alternativa a Novaro e Camara c’è Jauris Abi Ange «una punta fisica, di peso, utile quando vuoi giocare con la boa» dice di lui Prece. Il trascinatore d’inizio stagione è Gabriele Bodino, autore di 5 reti in sole due gare, è in fiducia e sta facendo la differenza.
«Per un allenatore avere difficoltà a scegliere chi schierare titolare è la cosa migliore e io mi trovo in questa situazione. Ho una squadra di livello dove tutto possono fare la differenza. Il rammarico è non aver potuto continuare quando ci trovavamo in un momento di forma – conclude Isidoro prece – speriamo solo di poter riprendere così come ci siamo fermati».


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli