Pinerolo-Bra: lacrime Bosio, la lotteria manda i giallorossi in finale

856

Dea bendata, fato, sfortuna… chiamatela come volete ma alla lotteria dei rigori, insieme alla freddezza, è il fattore principale. A testimoniarlo sono le lacrime di capitan Bosio che dopo aver guidato i suoi nell’ennesima grande partita della stagione è costretto ad abbandonare il campo triste sapendo che la finale di Alpignano se la giocherà il Bra. Soffrono prima, ma gioiscono dopo i ragazzi di Roberto Floris che, nonostante i numerosi acciacchi (se non proprio infortuni come quello di Squillaciotti), strappano il pass per la finale di Alpignano dimostrandosi capaci di soffrire.

Infatti l’approccio migliore alla gara singola è a favore dei ragazzi di La Spina che dopo 4′ sono già riusciti a mandare due volte sul fondo Quaranta, senza però che i suoi cross bassi nell’area piccola trovino la giusta deviazione. Si cerca di gestire, ma i padroni di casa incanalano il tifo casalingo e spingono sull’acceleratore portando Blal all’uno contro uno su Todisco; saltato rientrando e tiro centrale ben spento da Ricatto. I giallorossi pungono bene sulle verticalizzazioni tanto che il 2004 Romano ruba palla a Bosio al 13′, affida il pallone ai sapienti piedi di De Faveri che spinge per Garcea sul filo del fuorigioco. L’11 giallorosso vince la spallata con Dellagaren e dopo chiama il rigore su intervento di Salute. Per Torsello di Nichelino non c’è niente. Diversa la decisione al 26′ quando Dellagaren cade nel tranello di Garcea e lo stende. Dagli 11 metri però Fava rimedia all’errore del compagno neutralizzando lo stesso Garcea. La prima frazione vede ancora il Bra in avanti con Todisco che però non insacca di testa su corner di Filippi.

Dopo 20′ di studio, la ripresa diventa monopolio biancoblù che dal primo squillo di Ongaro al 21′ con un tiro da fuori si desta e assedia Todisco e Marchisio nella loro area. Gallo semina il panico in area, ma centra Ricatto (32′); Ongaro, con una punizione da 30 metri, impegna ancora Ricatto in una parata non banale (35′); Bonan da posizione defilata ma ravvicinata, chiude gli occhi e lascia partire un missile che attraversa tutta l’area piccola (36′); Musso sfiora l’incrocio al 37′. Insomma un Bra stanco e che non riesce più a impostare in un modo o nell’altro regge e prova a beffare il Barbieri all’ultimo secondo con un corner di La Rosa che sfiora soltanto l’inzuccata di Todisco.

Nei supplementari è il Bra ad avere l’occasione più ghiotta con Ternavasio che scodella per l’allungo di Guzzo sulla destra: cross basso che trova La Rosa che si incespica, Petitti che calcia su grosso e un rimpallo che mette la palla fuori dall’area e lontano da un Fava grondante di sudore. Dal dischetto poi è una storia a sé: Gregori, Cavaliere, Petitti e Ternavasio sono glacialmente perfetti. Al terzo rigore del Pinerolo però comincia ad assaporarsi il dramma: capitan Bosio quando vede il suo tiro rimbalzato dalla traversa si getta a terra e devono correre i compagni ad alzarlo con una spalla di sostegno e un abbraccio di consolazione. L’ultimo errore dal dischetto di Ongaro poi rende solo la cosa ufficiale: è del Bra l’occasione di scrivere la storia ad Alpignano sabato pomeriggio.

Pinerolo-Bra 0-0 (2-4 dcr)
PINEROLO (4-2-3-1): <cstyle:tabellino_piccolo_bold>Fava 7.5<cstyle:>, Tonello 6.5 (10′ st Gallo 6.5), Salute 6.5 (40′ st Adornetto sv), Grosso 6, Bosio 7, Dellagaren 5.5, Blal 6 (5′ st Bonan M. 6.5), Picotto 6.5 (15′ st Occhetti 6.5), Ongaro 6.5, Campanella 7, Quaranta 7 (21′ st Musso 6.5). A disp. Parrella, Camusso, Bersia, Nuccio. All. La Spina 7. Dir. Campanella.
BRA (4-2-3-1): Ricatto 7.5, Guzzo 6.5, Filippi 7, Marchisio 7.5, Todisco 7.5, Ternavasio 7, Gatti 6 (33′ st Gregori 7), Barbuto 7 (42′ st Petitti 7), Romano 7 (12′ st Cavaliere 7), De Faveri 6.5 (18′ st La Rosa 6.5), Garcea 6 (38′ st Dashi 6.5). A disp. Giaccardi, Preka, Messa, Scommegna. All. Floris 8.
ARBITRO: Torsello di Nichelino  7.5.
NOTE: Rigore di 26′ Garcea (B) parato da Fava.
SEQUENZA RIGORI: Campanella (P) gol; Gregori (B) gol; Bonan (P) gol; Cavaliere (B) gol; Bosio (P) traversa; Petitti (B) gol; Ongaro (P) alto.

BRA UNDER 16
Il Bra di Roberto Flrois
Il Pinerolo under 16 di Laspina
Il Pinerolo under 16 di Laspina

LE PAROLE A FINE GARA: GIANFILIPPO LASPINA

LE PAROLE A FINE GARA: NICOLAS LATORRE (Direttore del Pinerolo)