Settimo (To)

Sulla carta Pro Eureka-Borgaro avrebbe dovuto essere una partita combattuta, maschia e dall’esito incerto, con le due compagini separate solamente da tre punti. Pronostici rispettati in quel di via Torino, con la squadra di Daniele Gilberti che si impone di misura e aggancia proprio i settimesi. Primo tempo attendista dei padroni di casa, sfruttando gli errori in impostazione del Borgaro per ripartire con i contropiedisti. La prima occasione è però degli ospiti, dopo appena 6 minuti, grazie a Greco che sfrutta una palla deliziosa di Savio: diagonale potente respinto bene da Petruzzella. I blucerchiati rispondono con ripartenze e calci piazzati, con Starnai che va un paio di volte non lontano dal gol su punizione. Greco e Lobue dialogano e creano più di un pericolo dalle parti di Petruzzella, ma senza risultare incisivi. Nella ripresa viene fuori la Pro, guidata dal solito Starnai che fa il bello e il cattivo tempo in mezzo al campo. Ma proprio nel miglior momento dei padroni di casa arriva la beffa: Greco si immola in un’ennesima scorribanda, e dalla sinistra serve un cross basso per il subentrato Coello che non deve far altro che spingerla dentro. La Pro ci prova con diversi traversoni in cerca di una spizzata, ma gli attaccanti mancano in più occasioni l’appuntamento col gol e la difesa gialloblù regge fino all’ultimo. Una partita gestita magistralmente dal Borgaro, meglio nel primo tempo, soffre qualcosina nel secondo, ma appoggiandosi su una difesa solida strappa tre punti fondamentali. Pier Guido Bordin invece ha dalla sua una squadra capace di reazioni importanti, come dimostrato nella ripresa, ma che manca di cinismo sotto porta. Alla lunga si può pagare.

ProEureka Under 16

Pro Eureka 4-3-3

All. Bordin 6.5 Risposta di carattere, ma non basta.
Petruzzella 6.5 Interventi sicuri.
Mantecchini 6.5 Nel primo tempo chiude tutto. 2′ st Brucceri 5.5 Imposta male quando serve.
Frizzi 6.5 Dinamo sulla sinistra.
Starnai 7 Vero metronomo.
Boeri 6.5 Uomo reparto.
Palestro 5.5 Soffre Greco in scatto.
Golfarelli 6.5 Tanta corsa ma poca sostanza. 26′ st Nyokabi 6.5 Il piglio è quello giusto.
Fiore 6 Un fantasma, si salva con le incursioni finali. 24′ st Cravero 6 La butta in mezzo all’area.
Liboni 6.5 Gioca tanto, forse troppo per la squadra. Servono i suoi gol. 12′ st Actis 6 Poco cercato.
Gravina 6.5 L’ultimo a mollare.
Zucca 6 Si nasconde. 29′ st Castellano 5.5 Sponde sbagliate.
Dir: Barale – Pettiti.
A disp: Rusu, Loprete.


Borgaro 3-5-2

All. Gilberti 7 Cambi giusti e bel gioco. Corsaro.
Lastella 6.5 Si fa sentire coi guantoni e con la voce.
Anqoud 7 Mette testa e piede ovunque. Insuperabile.
Cata 6.5 Minaccia aerea.
Ponzetto 6.5 Primo tempo da vero regista, poi cala.
Ferreri 6 Troppo contratto dietro. Non partecipa alla manovra.
Popescu 6 Sembra insicuro.
Greco 7.5 Galoppate premiate con l’assist decisivo. 44′ st Manfredi sv
Quaceci 6 Nel secondo tempo sparisce totalmente.
Lobue 6.5 Dialoga con Greco.
Savio 7 Avanza spesso in attacco.
Montenegro F. 6.5 Servito bene, non sfrutta.12′ st Coello 7.5 Uomo della provvidenza.
Dir: Quaceci. A disp: Ameno, Savoca, Bongiovanni.

LE PAROLE A FINE GARA: DANIELE GILBERTI