Bra Under 16

Benedetto Bonfatti
Pinerolo (To)
Ottanta minuti, sei gol, mille significati e tre facce. Pinerolo-Bra non è stata una partita normale. Un avvio lento e macchinoso dove a rubare la scena è la voglia di non perdere, accompagnata da un gioco fisico e ben strutturato tatticamente; a seguire una ripresa frizzantina in cui il Pine si vede per tre volte recuperare il vantaggio e un finale caldissimo di cui parliamo però a pagina 24. Nella prima frazione comincia meglio il Bra con un appoggio di testa di Cavaliere (facile per Fava) e una ripartenza di Gatti che serve bene De Faveri in area, ma il piattone esce fuori. Il Bra sembra più deciso, ma appena il Pine esce trova il vantaggio. Corner di Quaranta e tiro di Occhetti murato, a detta di Mongano di Pinerolo, da Todisco con un braccio. Ongaro spiazza Ricatto. Prima dell’intervallo solo le incornate di Gorsso e De Faveri fuori misura. Nella ripresa viene la noia viene messa al bando. Floris cala la coppia Squillaciotti-Garcea e proprio su questo asse trova il pari. Filippi avvia la ripartenza, Garcea a occhi chiusi per Squillaciotti che resiste alla carica di Gallo, rientra e fa partire il missile sul primo palo. Bosio al 17’ reagisce e si invola a destra, palla soffice per Blal sul secondo palo, ma il n° 7 cicca la volée. Poco importa, perché neanche 60’ dopo Ongaro dal limite calcia la punizione sotto la barriera e Ricatto non si fa trovare pronto. 2-1. I giallorossi non sono famosi per essere arrendevoli e al 23’ trovano il pari. Todisco (volata alla Samuel sulla destra) mette un cross teso sul quale Fava evita l’autogol di Quaranta. Autogol che però arriva da Gallo sul corner seguente calciato da La Rosa. La Spina e i suoi non demordono e riescono a trovare il 3-2 con Mauro, lestissimo ad approfittare del rinvio di Todisco addosso ad Ongaro. Floris si gioca tutte le cartucce e il pareggio arriva al 6’ di recupero: palla da restituire da rimessa laterale, rotola fino a Grosso che non protegge bene l’uscita di Fava e Garcea scippa e mantiene il primato giallorosso.

Pinerolo 4-3-3

All. La Spina 7 Ben preparata. Si conferma ambizioso.
Fava 5.5 Nel finale partecipa al misunderstanding.
Gallo 6 Annulla De Faveri. L’autogol e il duello perso con Squillaciotti lo penalizzano.35′ st Bonan M. 6.5 Guadagna punizioni.
Salute 6.5 Poche sbavature. 23′ st Adornetto 6 Suda la maglia.
Grosso 6 Sempre sicuro, ma, fair play o meno, rischia e paga.
Bosio 7.5 Play, incursore, leader.
Occhetti 6.5 Duella con Cavaliere.
Blal 7 Sempre pericoloso. 38′ st Camusso sv
Picotto 5.5 Non si impone.
Ongaro 7 Lottatore generoso e letale da piazzato. 42′ st Nuccio sv
Campanella 6 Più utile in copertura. 26′ st Musso 6 Ben inserito.
Quaranta 6 Inizio sottotono.
A disp: Parrella,Bersia,Tonello.
Dir: Campanella.


Bra 4-2-3-1

All. Floris 7 Azzecca i cambi e riaccende la gara.
Ricatto 5.5 Ingiustificabile sul 2-1.
Guzzo 6 Blal è un osso duro, ma ne esce vivo.37′ st Dashi sv
Filippi 6.5 Ottima guardia su Quaranta. 37′ st Gregori sv
Marchisio 6.5 Senza fronzoli.
Todisco 5.5 Una sbavatura che rischia di compromettere tanto.
Ternavasio 6 Avvio deciso. 7′ st Scommegna 6.5 Alza la garra.
Gatti 6.5 Buoni duetti coi compagni di reparto. 1′ st Squillaciotti 7.5 Come col il Chisola cambia la partita. Gol capolavoro.
Barbuto 6.5 Solito picchiatore.
Cavaliere 6.5 Alza il baricentro e dialoga a memoria con La Rosa.
De Faveri 5.5 Braccato. 5′ st Garcea 7.5 Assist e gol furbetto.
La Rosa 7 In avvio è protagonista.
A disp: Coria, Messa, Santero, Pettiti. Dir: Ricatto.

LE PAROLE A FINE GARA DI ROBERTO FLORIS

LE PAROLE A FINE GARA: GIANFILIPPO LA SPINA