28 Ottobre 2020 - 10:40:31
sprint-logo

SuperOscar Under 16 – Pro Eureka e Alpignano volano in semifinale

Le più lette

Ponte San Pietro – Pro Vercelli Under 19: Il Ponte è buono ma, la Pro(va) non è superata: pari senza reti a Terno

Un Ponte San Pietro volitivo, energico e indomito non sfonda l’ottimo muro della Pro Vercelli, che si oppone ai...

C’è Posta per Sprint, lettere alla redazione: «Caro Fontana, non è giusto che a pagare siano i ragazzi»

Il momento è caldo. L'ordinanza della Regione Lombardia e il nuovo DPCM del Governo sono gli argomenti principali di...

Rivoli – Alpignano Under 19: super Frigato, Roggero pareggia i conti all’ultimo respiro

Finisce in parità il match tra Rivoli e Alpignano: gli ospiti, in vantaggio di due reti, restano in dieci...

Per la quarantesima edizione del SuperOscar vanno in scena i quarti di finale (clicca qui per la programmazione completa di tutte le categorie). Al campo base Lucento, per la categoria Under 16, scendono in campo Pro Eureka e Lascaris per il primo quarto, mentre per il secondo si affrontano Alpignano e Vanchiglia. Ad avere la meglio sono Pro Eureka e  Alpignano. Le semifinali di sabato, campo Lucento, saranno Chisola-Pro Eureka e Chieri-Alpignano.

SuperOscar che è il primo banco di prova per una Pro Eureka che conferma tutto lo zoccolo duro sotto la guida del nuovo tecnico Augusto Dotto. Il Lascaris, del confermato Giorgio Manavella, era già tornato al calcio giocato nel torneo casalingo Ready…Go. A conquistare la semifinale è la Pro Eureka che esce vittoriosa ma non senza fatica. La sbocca la PES dopo mezz’ora con Nicolò Palumbo che scatta sulla linea del fuorigioco sulla sinistra e infila Dematheis con un destro piazzato sul secondo palo. Con il vantaggio dei settimesi si arriva all’intervallo, ma il Lascaris riparte subito all’attacco, pericolosissimo Alessandro Costa che si vede negare il gol solo da un ottimo intervento di Edoardo Macrì. Ma è questione di tempo e dopo 20′ dall’inizio della ripresa Giulian Miccio, nuovo acquisto arrivato dall’Alessandria, ristabilisce la parità con un rasoterra angolato da 18 metri. Quando la parità sembra ormai l’unico risultato possibile con cui arrivare al triplice fischio, ecco che allo scadere arriva la rete del capitano Alberto Palestro che sancisce la definitiva vittoria della PES e il passaggio del turno. Sull’angolo conquistato da Andrea Gamberoni e battuto da Thomas Bonino, Palestro ci piazza la testa e trafigge Dematheis. Pro Eureka in semifinale.

IL TABELLINO DI PRO EUREKA – LASCARIS

PRO EUREKA – LASCARIS  2-1
RETI: 33′ Palumbo (P); 19′ st Miccio (L), 35′ st Palestro (P)
AMMONITI: 10′ st Umilio (L); 10′ st Palumbo (P).
ESPULSO: 41′ st D’Alesandro (L)

PRO EUREKA (3-5-2): Macrì; Bonamigo (8′ st Pogar), Bonino, Lancellotta, Di Bartolo (8′ st Brombal), Vittone, Gaspardino (29′ st Ignico), Palestro; Tetaj (21′ st Badaracco), Palumbo (21′ st Gamberoni). All. Dotto, dir. Bacino.
LASCARIS (4-3-1-2): Dematheis; Costa, Rio, D’Alessandro, Birtolo; Umilio, Ballacchino, Albertini (1′ st Noschese); Miccio; Stocchino, Laureana (1′ st Turola). All. Manavella, dir. Ballacchino.

 

Il secondo quarto vede Alpignano e Vanchiglia lottare per l’ultimo posto in semifinale (dopo Cheri e Chisola, qualificatesi martedì, e la Pro Setimo Eureka). L’Alpignano vuole ripetersi e provare a vincere, con l’annata 2005, il quinto SuperOscar consecutivo (tutti sotto la guida di Paolo Genovesio); il Vanchiglia ha fame, e dopo la vittoria del torneo Lascaris, vuole sicuramente riconfermare l’ottimo stato di forma. Classico 4-3-1-2 per l’Alpignano di Genovesio, con Cipullo dietro le punte Tucci e Nicoletti; Massimo Ricardo invece ripropone il 3-5-2 ma, rispetto al Ready..Go! deve fare a meno di Stefano Di Sparti, infortunato e dell’assente Trivieri, entrambi titolari sulle fasce al torneo Lascaris.
L’Alpignano si porta in vantaggio con la rete del solito bomber Gabriele Tucci. Su un filtrante di D’Introno Nicolò Pasqua sfreccia palla al piede sulla linea del fallo laterale e serve a Tucci un magistrale assist in area piccola, controllo e tiro. 1-0. Ed è ancora l’Alpignano a trovare la rete in questo secondo quarto, Lorenzo Nicoletti si inventa un eurogol infilando Di Maio con un siluro da 25 metri. Al triplice fischio festeggia l’Alpignano che si prepara, per la quinta volta consecutiva, ad affrontare la semifinale del SuperOscar.

IL TABELLINO DI ALPIGNANO – VANCHIGLIA

ALPIGNANO – VANCHIGLIA  2-0
RETI:
29′ Tucci (A), 12′ st Nicoletti.
AMMONITI: 
18′ D’Introno (A)

ALPIGNANO (4-3-1-2): Martino; De Bilio, Germano (24′ st Maulucci), Ferrarese, Seminerio (25′ st Irimia); Spina, D’Introno (1′ st Hattaki), Pasqua (22′ st Ciliberti); Cipullo (32′ st Suppo); Nicoletti (25′ st Antoniazzi), Tucci. All. Genovesio, dir. D’Introno.
VANCHIGLIA (3-5-2): Di Maio Pescada; Ceraj, Soncin, Alfa; Iannielli (30′ st Crisafulli), Bonanno (36′ st Cantone), De Andreis, Hamrhar (7′ st Cornetto), Rotella (13′ st Barillà); Cesano, Keke. All. Ricardo-Lampignano, dir. Russo.

 

Questo articolo è gratis, non hai dovuto pagare nulla per leggerlo, questo perché c’è chi sostiene il giornale. Fallo anche tu, scopri come puoi contribuire andando a questo link

SCARICA LA NOSTRA APPLICAZIONE

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli