20 Giugno 2021

Atletico Torino – Chieri Under 17, Mitra Marras, Freccia Peretto

Le più lette

Barcanova-Vanchiglia Under 14: torneo All Stars, la fotogallery di Girolamo Cassarà

Barcanova-Vanchiglia Under 14 in 100 foto di Girolamo Cassarà, clicca QUI per leggere la cronaca del match vinto dai...

Trofeo Bresciaoggi, l’esito dei sorteggi delle semifinali: ecco tutti gli accoppiamenti

Settimana prossima torna in campo anche il calcio bresciano con una manifestazione ufficiale, e cioè la fase finale del...

Basta un tempo al Chieri di Maurizio Cocino per far capire chi comanda ed imporsi, sul campo del Bacigalupo, sull’Atletico Torino di Mino Giuliani, che ci prova in tutti i modi, ma esce dal campo con 0 punti conquistati. Il Chieri entra in campo più convinto, con uno stile di gioco spregiudicato e, grazie alle giocate di esterni come Alessio Capri e Francesco Bertotto e al cinismo di giocatori come Tommaso Simone Marras, Simone D’Urzo e Simone Binello, chiude la prima frazione sullo 0-4. L’Atletico può sicuramente rimproverarsi l’atteggiamento passivo della difesa, troppo disordinata e confusionaria in occasione dei gol. Il Chieri ci mette solamente un quarto d’ora per ingranare, poi passa: al 16’ Capri scappa sulla sua fascia di competenza, crossa nel mezzo dove Simone Binello salta più in alto di tutti e batte Mattia Demi sul suo palo. 0-1. Otto minuti dopo, ecco il raddoppio: Marras sfrutta benissimo una disattenzione clamorosa di Ferro e Blendea e, da pochi passi, fredda Demi. 0-2. Al 28’, i gol diventano addirittura tre: Alessandro Peretto calcia da posizione decentrata sul palo più lontano, e trova l’angolino basso. 0-3. Al 40’, il Chieri cala il poker: Marras sfrutta l’ennesimo pasticcio difensivo dell’Atletico Torino e, da cecchino qual è, insacca benissimo. Nella ripresa, Demi si distingue per delle parate di gran classe, che evitano un passivo peggiore. Marras, però, vuole portarsi a casa il pallone e, al 32’, sfrutta un bellissimo pallone di Bertotto, controlla di petto e batte un incolpevole Demi. 0-5. C’è spazio, un minuto dopo, per il gol dello 0-6 di Peretto che, solo in area, non può sbagliare un gol facilissimo. Allo scadere, arriva il quarto gol di Marras, capace di sfruttare un assist perfetto di Peretto, che fissa il risultato sul definitivo 0-7. Chieri che, dopo solamente due giornate di campionato, chiude con 12 gol fatti e solamente 1 subito. Soddisfatto, al termine della contesa, Cocino, che ha sottolineato come i suoi ragazzi stiano crescendo gara dopo gara; d’altro umore Giuliani, che, nonostante abbia ammesso di aver affrontato una squadra forte, ha visto dei passi indietro rispetto alla gara della scorsa settimana, ma si è detto pronto a correggere, già dal prossimo allenamento, gli errori commessi. Per i ragazzi di Cocino fra sette giorni c’è il derby con il San Giacomo; trasferta contro la Novese, invece, per l’Atletico Torino.

TABELLINO

ATLETICO TORINO-CHIERI 0-7
RETI: 16′ Binello (C), 25′ Marras (C), 28′ Peretto (C), 40′ Marras (C), 32′ st Marras (C), 33′ st Peretto (C), 42′ st Marras (C).
ATLETICO TORINO (4-4-2): Demi 5.5, Nicola 5 (11′ st Nemeth 6), Toumi 6, Botta 6, Ferro 5 (35′ st Khaldi sv), Blendea 5, Arrichiello 5.5, Amedei 5.5, Siniscalchi 6 (6′ st El Shamy 6), Friso 6, Longo 5.5. A disp. Conigliaro, Palmiere. All. Giuliani 6. Dir. Condelli – Francone.
CHIERI (4-3-1-2): Bianco 7 (32′ st Gagliardi sv), Caprì 7.5, Bertotto 7.5, Pecoraro 7 (1′ st Luzzati 7), Capra 7 (1′ st Franco 7), Milan 8 (1′ st Riggi 7), Peretto 8.5, Ruscello 8 (18′ st Colantuono A. 7), Marras 9, D’Urzo 8, Binello 8 (11′ st Lupo 7). A disp. Giallombardo, Bellucci. All. Cocino 7. Dir. Bellucci – Franco.
ARBITRO: Cardaci di Collegno 7.

PAGELLE

ATLETICO TORINO
All. Giuliani 6 Fa il possibile e, a volte, l’impossibile per motivare i suoi ragazzi, ma non riesce ad evitare un passivo demoralizzante.
Demi 5.5 Ha il suo momento di gloria ad inizio ripresa, ma venti minuti buoni su ottanta giocati sono troppo pochi per avere la sufficienza.
Nicola 5 Non riesce ad incidere: tanta corsa, ma a vuoto. Non crea superiorità, non supera l’uomo con disinvoltura. Male.
11’ st Nemeth 6 Entra bene in partita, tanto da meritarsi una tiratissima sufficienza. Potrebbe essere un uomo su cui fondare la ripartenza.
Toumi 6 Nel primo tempo molto male, mentre nella ripresa fa risaltare le sue abilità nel dribbling.
Botta 6 Imposta bene, ma viene cercato davvero poco dai compagni di squadra. Mai nel fulcro dell’azione.
Ferro 5 Malissimo: centrale difensivo confusionario, troppe incertezze che portano ad almeno cinque dei sette gol del Chieri.
Blendea 5 Non interviene mai sulle seconde palle, sbaglia tantissimi disimpegni e marca davvero male. Prova da dimenticare prestissimo.
Arrichiello 5.5 Non interpreta bene le indicazioni dategli da Giuliani. Dovrebbe ascoltare di più.
Amedei 5 Un fantasma: non entra mai in partita, sbaglia un numero ingente di passaggi e perde più volte l’avversario. Malissimo.
Siniscalchi 6 Si guadagna la sufficienza provando, con un tiro dal limite in avvio di ripresa, ad impensierire Bianco, che si fa trovare pronto.
6’ st El Shamy 6 Prova senza infamia e senza lode, sufficienza piena. Non commette errori degni di rilievo.
Friso 6 Cerca di servire più e più volte i compagni più avanzati, ma i suoi palloni finiscono, per usare un’espressione alla Buzzati, nel “deserto dei tartari”.
Longo 5.5 Entra bene in campo nei primi venti minuti della ripresa, poi sparisce di nuovo. Insufficienza lieve.

CHIERI
All. Cocino 7 I suoi ragazzi sono una macchina da gol che funziona alla perfezione: segnano, si aiutano, si sacrificano e giocano da squadra. Chieri solamente da applaudire.
Bianco 7 Mai veramente impegnato, vive una prima frazione da spettatore non pagante. In avvio di ripresa, si supera su Siniscalchi.
Caprì 7.5 Le sue galoppate sulla destra sono una gioia per gli occhi dei presenti. All’attivo due assist e tanta corsa. Fenomenale.
Bertotto 7.5 Si fa un’infinità di volte tutta la fascia destra, dando non poco lavoro a centrocampo e difesa avversaria. Anche lui impreziosisce la sua prova con un assist.
Pecoraro 7 Gioca solamente la prima frazione, ma non per demeriti, solo per farlo riposare in vista del derby di sabato prossimo.
1’ st Luzzati 7 Entra benissimo in partita: è quadrato nei movimenti, utilizza molto la forza fisica a suo vantaggio.
Capra 7 Un primo tempo di sacrificio, dove consente a Bianco di guardare la partita senza mai intervenire. Gigantesco.
1’ st Franco 7 Non fa rimpiangere il compagno sostituito. Molto bravo nei disimpegni.
Milan 8 Esce tra gli applausi di tutto l’impianto sportivo. Caparbio ed eccellente nel far ripartire la squadra.
20’ st Riggi 7 Venti minuti dove tiene bene il campo e dà profondità alla squadra, servendo più volte Peretto.
Peretto 8.5 Doppietta, assist nel finale, tanta voglia di fare e di stupire. Interno di centrocampo che tutti vorrebbero nella propria squadra.
Ruscello 8 Si è ambientato molto bene all’interno dell’organico: era stato annunciato come un grande innesto e, fin qui, non ha tradito le aspettative.
18’ st Colantuono 7 Bravo più volte a richiamare la squadra all’ordine. Leader del centrocampo per mezz’ora scarsa.
Marras 9 Come si possono commentare quattro gol, uno più bello dell’altro? Con due parole molto semplici: una sentenza. Man of the match.
D’Urzo 8 Non segna, ma fa segnare: garanzia dietro le punte, alza il baricentro e dà peso all’attacco con palloni deliziosi. Ha lo stesso stile di Zaniolo nel controllo e nella conduzione di palla.
Binello 8 Ha il pregio di aprire il match, con un gol dove mette in mostra tutta la sua capacità d’elevazione e la precisione di testa. Punto di riferimento per questa squadra.
11’ st Lupo 7 Non sbaglia quasi nulla: negli ultimi minuti sente le gambe pesanti e cala leggermente di rendimento. Prova più che sufficiente.


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli