18 Giugno 2021

Chisola – Garino Under 16: Kevin Cena scatenato, poker vinovese

Le più lette

Lecco-Alessandria Under 17: Ruggeri e Bossi offrono la “rivincita” a Tomanin, i grigi vengono fermati dai legni

Nel recupero della 4° giornata il Lecco si impone sull’Alessandria con il risultato di 2-0. I blucelesti ottengono la...

Barcanova-Vanchiglia Under 14: torneo All Stars, la fotogallery di Girolamo Cassarà

Barcanova-Vanchiglia Under 14 in 100 foto di Girolamo Cassarà, clicca QUI per leggere la cronaca del match vinto dai...

Finisce il sogno della Speranza Agrate nel calcio femminile, messo in vendita il titolo di Serie C

La notizia è di quelle forti, che fanno sempre male, e che sono difficili da accettare e comprendere. Il...

Chisola che non delude le aspettative e cala il poker su un Garino che pur di proteggere la propria porta avrebbe fatto carte false. Divario tecnico troppo ampio tra le due formazioni di Vinovo, anche se c’è da dire che se Cena non avesse sbloccato il match su calcio d’angolo anticipando tutti sul primo palo e mettendo alle spalle del portiere il goal dell’ 1 a 0 la partita avrebbe potuto anche rivelarsi maledetta e la porta difesa da Dimolfetta stregata.

I padroni di casa partono forte con Cena, Caschetto, Boscaro e Gramuglia, i quali mettono in difficoltà la difesa avversaria. Difesa che riesce a non concedere azioni da goal fino al 12′ quando Caschetto e Piovan confezionano in un triangolo di prato, al limite dell’area di rigore, la prima occasione. Conclusione deviata in calcio d’angolo. Al 15′ una punizione dalla distanza del Chisola illude i tifosi, fuori di un niente. Due minuti dopo Sbiera sulla corsia di destra semina tre avversari, entra in area e prova a fulminare l’estremo difensore che chiude lo specchio compiendo un mezzo miracolo. Al 22′ cross dalla sinistra, incornata di Cena che si spegne sul fondo. Un minuto dopo Gramuglia raccoglie un pallone sporcato da una mischia in area, conclude, ma non centra il bersaglio. Al 29′ Cena serpeggia tra tre avversari in area di rigore con il pallone incollato ai piedi, batte Dimolfetta ma è il palo questa volta a dire di no agli uomini di Salvati. Il primo squillo degli ospiti invece arriva al 38′ con una conclusione dalla distanza di Melis che però finisce sul fondo. Il Chisola non ci sta. Sul rovesciamento di fronte si guadagna un corner dalla bandierina. Sul cross svetta più in alto di tutti Cena ed è uno a zero. Ripresa che vede le due squadre tirare un po’ il fiato sul piano del ritmo. Chisola che si affida come nei primi 40 minuti di gioco al palleggio quasi chirurgico mentre il Garino paga caro la generosità spesa nel primo tempo. Ad affossare le ambizioni, se pur modeste, della formazione ospite, è il fischietto di Nichelino che al 5′ minuto della ripresa decreta un calcio di rigore dubbio per il Chisola. S’incarica di batterlo Caschetto che tira forte e preciso, portiere che intuisce ma non c’è nulla da fare: Chisola 2 Garino 0. Chisola che continua a controllare il gioco e far tremare la porta difesa da Dimolfetta. Al 27′ minuto della ripresa cross dalla destra e anticipo di Fotia per il 3 a 0 che proietta gli uomini di salvati verso una schiacciante vittoria. Al 29′ della ripresa per gridare presente c’è spazio anche per Cortese che sugli sviluppi di un calcio d’angolo stacca più in alto di tutti, ma il pallone esce di poco. Al 32′ affondo sulla sinistra sempre degli uomini di Salvati, conclusione fuori. Nel finale D’Anna si beve tutta la corsia di sinistra e mette in mezzo per il tap-in facile facile di Boscaro. Poi l’arbitro mette bocca al fischietto e dice: basta così.

IL TABELLINO

 

CHISOLA – GARINO 4 – 0
RETI: 39′ Cena (C), 5′ st rig. Caschetto (C), 27′ st Fotia (C), 40′ st Boscaro (C)
CHISOLA (4-3-3): Ciquera 6, Sparasco 7, Piovan 7, Trimarchi 7, Romano 7 (Cortese 7), De Fazio 7, Sbiera 7, Caschetto 7,5 (Cena D.), Cena K. 8 (Fotia 7), Boscaro 7, Gramuglia 7 (D’Anna 6.5)
GARINO (4-5-1): Dimolfetta 6.5, Spatola 6, Mola 6, Tumeo 5.5, Cece 5.5, Bussolari 5.5, De Stefanis 5.5, Donzella 5.5 (Bonafé), Fiandaca 5.5, Melis 5.5, Colangelo 5.5
Arbitro Ali Salah aly Ellisy Eisa

LE PAGELLE

CHISOLA

Ciquera 6 Mai impegnato ma sempre sull’attenti.
Sparascio 7 Non concede nulla a Luongo. Partita eccellente.
Piovan 7 Cooprotagonista di un film che ha visto la difesa muro invalicabile.
Trimarchi 7 In fase di copertura e attento. In attacco dialoga spesso con Caschetto mettendo in pericolo la difesa ospite.
Romano 7 Punge di meno sulla sua corsia. Molto attento in fase difensiva. Cortese 7 Rinfresca il reparto difensivo dopo che la grande molo di gioco del primo tempo.
De Fazio 7 In mezzo al campo gestisce il possesso della palla, smista palloni e contiene quelle sporadiche incursioni degli avversari.
Sbiera 7 Si vede a tratti ma quando lo fa fa tremare la difesa avversaria, salta l’uomo, mette in mezzo e regala spettacolo.
Caschetto 7.5 Domina i centrocampo e la trequarti campo avversaria. Impreziosisce ogni pallone con una giocata. Cerca gloria personale più volte ma è il dischetto del rigore a regalargli la gioia del goal.
Cena D. 8 Sblocca la partita. Una partita che sembrava fino a quel momento stregata. Il merito se poi tutto è diventato una passeggiata probabilmente è suo. Fotia 7 A lui spetta l’arduo compito di sostituire Cena e lo fa con classe, segnando e facendosi vedere.
Boscaro 7 Non brilla come i compagni ma quando accende il motore sono guai.
Gramuglia 7 Illumina con giocate e suggerimenti la manovra offensiva. Dall’esterno sembra sempre possa nascere qualcosa di nuovo e bello dai suoi piedi. Meraviglia.
D’Anna 6.5 Sulla partita è già calato il sipario quando entra ma comunque non delude  mette sui piedi di Boscaro il gol del 4-0 dopo essersi divorato mezza difesa.
All. Alessi 7 Mette in campo una squadra che solo una maledizione poteva mandare a casa senza bottino pieno. Top.

 

GARINO

Dimolfetta 6.5 Nonostante abbia incassato 4 goal la sua non è una figuraccia. Anzi se non fosse stato per lui probabilmente il risultato sarebbe stato ancora più rotondo.
Spatola 6 Un po’ è merito suo, un po’ e demerito delle punte del Chisola se la prima frazione di gara finisce solo con il punteggio di 1 a 0 per i padroni di casa
Mola 6 Sicuramente generosa la sua prestazione. Troppo ampio il divario tecnico con gli attaccanti dei padroni di casa.
Tumeo 5.5 Poca attenzione in area di rigore. Perdonato per la generosità
Cece 5.5 Dall’altra parte Romano fa un po’ il bello e il cattivo tempo insieme a Caschetto. Giornata difficile la sua.
Bussolari 5.5 Viene messo meno in difficoltà sulla sua corsia ma quando il Chisola da quelle parti accelera si salvi chi può! De Stefanis 5,5 Troppo spazio a centrocampo e troppa libertà d’impostazione agli avversari.
Donzella 5.5 Sicuramente una partita di cuore che però non basta per eludere il centrocampo del Chisola. Bonafé 5.5 Insiste poco e quel poco purtroppo non è sufficiente.
Fiandaca 5.5 Abbandona insieme ai suoi compagni Colangelo ad un triste destino.
Melis 5.5 Prova a farsi rispettare in mezzo al campo ma non è questo il giorno per riscuotere applausi
Colangelo 5.5 Abbandonato al suo dovere che non si capisce bene in questa partita quale sia, vuoi perché dall’altra parte c’è un avversario chiamato Chisola, vuoi perché forse non è proprio giornata.
All Matacchione 6 «Con i se e con i ma si fanno le canzoni dei Modà» recitava una famosa comica di “Quelli che è il calcio”, ma questa volta ci sentiamo di dire che il “se” è imperativo. Se Matacchione avesse avuto di fronte un avversario alla sua portata probabilmente la storia sarebbe stata un’altra. Valutazioni rimandate.
Prestazione onesta la sua. Qualche dubbio sul penalty concesso al Chisola ma direzione di gara coerente e non confusa. Bene.

 


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli