12 Agosto 2020 - 01:01:19

Chisola – Pinerolo Under 17: Geraci e Perotti come Lu-La, estasi Chisola

Le più lette

Caso Golee, ma la Cassetti e Scrofani hanno letto le condizioni generali di fornitura del servizio?

Ieri abbiamo ricevuto una segnalazione da parte di una società piemontese che non citiamo perché nulla toglie o aggiunge...

Regionali Piemonte, ecco i gironi: si parte sabato 3 ottobre

Dopo le date arrivano anche i gironi dei campionati regionali. La partenza è fissata per sabato 3 ottobre: qui...

Il format dei campionati c’è, le graduatorie di ripescaggio delle giovanili ancora no

Il Comitato Regionale ha deliberato il format dei campionati per la stagione 2019/20 non solo per le prime squadre...

«La prima metà di stagione, fortunatamente, ce la siamo messa alle spalle». Un Giorgio Brighenti soddisfatto ed orgoglioso si gode il suo Chisola, una macchina al limite della perfezione che impartisce una lezione pesante al Pinerolo: i ragazzi di Barberis escono con le ossa rotte da Vinovo, incassando inoltre la prima sconfitta stagionale. In virtù del pareggio casalingo del Bra (0-0 contro l’Area Calcio), ora la classifica si fa più che mai interessante: il Pinerolo resta primo a +1 sui giallorossi di Vanacore, e una lunghezza sotto il Bra ecco un Chisola più che mai consapevole di potersi ritagliare un ruolo da protagonista nel prosieguo del campionato. I vinovesi partono a mille e mettono alle strette gli ospiti, creando grande pressing e intensità in mezzo al campo e seminando il panico dalle parti del portiere Piazzolla. Il Pinerolo è però bravo a tenere botta, e nei primi minuti confeziona un paio di occasioni molto interessanti: Ongaro riceve in area da Mauro e calcia, trovando l’esterno della rete; pochi minuti più tardi è ancora Ongaro a sfiorare il gol di testa sugli sviluppi di calcio d’angolo. Il Chisola si ricompone e sfrutta nel migliore dei modi la prima grande opportunità: Gioacas avanza sulla destra e cambia gioco con un lancio preciso per Amendola, con il centrocampista che salta Nuccio con una gran finta e scarica un gran bolide che si insacca alle spalle di Piazzolla, beffato sul suo palo. Gol che conferisce ancora più carica ai padroni di casa, che aumentano i giri e non corrono più rischi in fase difensiva, anche grazie all’ottimo lavoro di Dell’Anno e Perotto. Poco dopo la mezz’ora Geraci fa le prove per il raddoppio: il numero 9 si avventa sulla respinta di Piazzola (che si era opposto al tentativo da fuori di Managò), ma la sua conclusione scheggia il palo esterno. Ci pensa allora Dell’Anno a siglare il 2-0: il centrale trova il tempo giusto e svetta più in alto di tutti sulla punizione di LIberti, mandando in visibilio il pubblico vinovese. Nel secondo tempo ci si aspetterebbe un Pinerolo col coltello tra i denti, e invece è il Chisola che continua a fare la partita e al 8’ la chiude virtualmente: Geraci sfrutta un errore di Boetto e lascia partire un tiro-cross da sinistra sul quale si avventa l’accorrente Perotti, 3-0 ed esultanza “mano nella mano” per i due amici, protagonisti di una grande intesa anche in campo. A complicare ulteriormente le cose per il Pinerolo ci pensa Picotto, autore di un fallo piuttosto inutile che gli costa il secondo giallo (a dire il vero assai severo). In inferiorità numerica gli ospiti si eclissano ancor di più dal campo, e il Chisola va più volte vicino al poker con i subentrati Saponaro (applausi per Perotti all’uscita dal campo) e Fasone (che prende il posto di un generoso ed esausto Geraci). L’espulsione molto dubbia di Bosio fa calare il sipario su una domenica da dimenticare per Barberis: il suo Pinerolo è ancora primo, ma ora la pressione delle inseguitrici si fa più asfissiante, e dal prossimo impegno con il Monregale sarà vietato sbagliare. Il Chisola ospiterà l’Olmo sulle ali dell’entusiasmo e con l’obiettivo di continuare a stupire.

Chisola-Pinerolo 3-0
RETI: 19′ Amendola (C), 36′ Dell’Anno (C), 8′ st Perotti (C).
CHISOLA (4-3-1-2): Montiglio 6, Gioacas 6.5, Liberti 7, Perotto 6.5, Dell’Anno 7, Attisani 6.5, Bottale 6.5, Amendola 7, Geraci 7 (34′ st Fasone 6.5), Managò 6.5 (43′ st Turatello sv), Perotti 7.5 (27′ st Saponaro 6.5). A disp. Curreli, Coscia, De Luca, Guarnieri. All. Brighenti 7. Dir. Cornaglia.
PINEROLO (4-3-1-2): Piazzolla 6, Nuccio 6.5 (23′ st Zummo 6), Tonello 6, Boetto 5.5 (12′ st Camusso 6.5), Occhetti 5.5, Bosio 6.5, Picotto[03] 6, Mauro 6, Ongaro 6, Campanella 6 (26′ st Blal 5.5), Benedetto 6.5. A disp. Fava, Gallo, Bersia, Musso. All. Barberis 6. Dir. Campanella – Novo.
ESPULSI: 11′ st Picotto[03] (P), 40′ st Bosio (P).
ARBITRO: Zitti di Nichelino 6.

Le Pagelle di Chisola – Pinerolo

Chisola 4-3-1-2

All. Brighenti 7 Si vede la sua mano, a livello tecnico e soprattutto mentale.
Montiglio 6 Qualche brivido di troppo nelle uscite.
Gioacas 6.5 Unisce la consueta solidità difensiva ad una spinta costante: propizia il primo gol.
Liberti 7 Scattante ed onnipresente a sinistra, regala giocate e pennella la punizione del 2-0.
Perotto 6.5 Francobollo che Ongaro e Benedetto faticano a staccarsi di dosso.
Dell’Anno 7 Anticipi fulminei e un gol cercato e meritatamente ottenuto: colonna portante.
Attisani 6.5 Grande intelligenza calcistica, tocchi preziosi che alleggeriscono la pressione del Pinerolo.
Bottale 6.5 Un vero e proprio raccordo anulare tra difesa e centrocampo: in pressione costante su Bosio e Campanella.
Amendola 7 Si allarga a sinistra e sblocca una gara delicata.
Geraci 7 Assist e intesa al bacio con Perotti. 34′ st Fasone 6.5 Sfiora la gioia personale.
Managò 6.5 Si abbassa spesso a prendere il pallone e costruire.
Perotti 7.5 Imprendibile, ha una marcia in più. 27′ st Saponaro 6.5 Cerca il gol, gli manca altruismo.

Amendola, Chisola
Amendola dedica il gol al compagno di squadra Bryan Dodien

Pinerolo 4-3-1-2

All. Barberis 6 Un black-out da archiviare per ripartire dalle certezze.
Piazzolla 6 Poteva fare di più in occasione del primo gol: beffato sul suo palo.
Nuccio 6.5 Lotta con grinta e prova a sfondare in avanti cercando l’uno-due con le punte. 23′ st Zummo 6 Si piazza con ordine al centro della difesa.
Tonello 6 Saltato con troppa facilità da Amendola.
Boetto 5.5 Gravi responsabilità sul 3-0, spiana la strada a Geraci. 12′ st Camusso 6.5 Impatto positivo sia da centrale sia da terzino destro.
Occhetti 5.5 La sua grande fisicità si rivela più un limite che un’arma contro i veloci vinovesi.
Bosio 6.5 Fulcro del gioco pinerolese, si assume qualche rischio di troppo ma non può fare altrimenti: falli di frustrazione.
Picotto 6 Un colpo di testa pericoloso e poco altro.
Mauro 6 Prestazione calante.
Ongaro 6 Qualche sponda aerea e un’occasione sprecata.
Campanella 6 Prova a cucire gioco tra le linee. 26′ st Blal 5.5 Non incide come ci si aspettava.
Benedetto 6.5 Non si arrende, mette paura alla retroguardia.

Pinerolo Under 17
Il Pinerolo di Carlo Barberis

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli