23 Giugno 2021

Pro Eureka – Volpiano Under 17: Cabrini riaggancia dopo il gol di Chiaria, Fasolato miracoloso

Le più lette

Torneo Eusalp, il cammino della Lombardia di Matteo Medici: 20 motivi (più uno) per sorridere

Manuel Ravasio come Gigi Buffon, Alessandro Pellegrino come Fabio Grosso: il cuore torna a Germania 2006, l’attualità ci porta...

Eccellenza B, Riccardo Molina dà l’addio al calcio: «Farò l’allenatore»

Non lo ammetterà, ma qualche lacrima gli sarà scesa. Riccardo Molina lascia definitivamente il calcio giocato. Per lui, adesso,...

LG Trino-La Biellese Eccellenza: Kambo scaccia la paura ma non evita lo spareggio, sarà “finale” con l’RG Ticino

È successo di tutto. Partiamo da ciò che conta di più, ovvero il risultato. Il 2-2 finale tra LG...

Non si completa la rivincita del Volpiano di Enrico Scanavino, che disputa un primo tempo spettacolare in cui avrebbe potuto segnare cinque reti, pagando due sviste difensive, ma si blocca sul più bello nella ripresa in cui non riesce ad incidere come vorrebbe. Dopo la vittoria al Super Oscar arriva il pari qualche settimana dopo per la Pro Eureka Settimo di Gabriele Davin. Copione decisamente simile per i blucerchiati rispetto alla partita del torneo precampionato, i padroni di casa infatti, sventano i continui tentativi delle foxes per poi colpire all’improvviso e ribaltare la partita. Primo tempo in cui gli ospiti le provano davvero tutte per bucare la porta difesa da Andrea Fasolato ma un po’ per sfortuna, un po’ per le grandi parate del portierone di Davin, i tentativi in ordine di Cavalla, Bellomo, Chiaria e Laurenti non riescono a fare male. Vantaggio che arriva allora per i padroni di casa al quarto d’ora in una delle loro prime occasioni dell’incontro. Verticalizzazione improvvisa per Curcio, che con un colpo di tacco geniale, serve Bergo tutto smarcato, che libera un rasoterra angolatissimo che entra in rete dando un bacino al palo lontano. Le foxes però non demordono e trovano il pari con il bel tiro da parte di Laurenti che calcia forte e preciso alle spalle di Fasolato e, questa volta, non può proprio nulla. Il gol del pareggio spinge i ragazzi di Scanavino a portarsi in avanti per tentare di ribaltarla, i padroni di casa, nonostante la buona intensità difensiva, possono poco o nulla quando il Volpiano attacca in velocità. Proprio con un bel dai e vai in profondità Alessandro Chiaria trova la rete del più uno, bello lo scambio con Cavallo che serve alla perfezione il numero 11 che non si fa ipnotizzare da Fasolato e insacca per il 2 a 1. Proprio quando il primo tempo sembrava destinato a concludersi con gli ospiti in vantaggio, al primo calcio d’angolo per la Pro Eureka, ci pensa Cabrini a ristabilire gli equilibri, svettando nella mischia e colpendo forte il pallone. La prima frazione di gara si conclude così sul 2 a 2 con i bluerchiati bravi a sfruttare le poche occasioni e gli ospiti un po’ sfortunati a ritrovarsi in svantaggio. La ripresa è però l’opposto: Davin cambia interpreti e fa entrare forze fresche, andando anche a pescare tra i 2005, che entrano con il piglio giusto e tanta voglia; Scanavino dal canto suo resta con i suoi 11 fedelissimi, che non riescono più ad incidere come ad inizio partita. Si blocca qualcosa l’ingranaggio del centrocampo delle foxes, che se nel primo tempo giocavano bene palla a terra, nella ripresa tentano più i lanci lunghi, gioco che favorisce proprio la Pro Eureka, abituata a giocale palloni alti e difficili. Poche occasioni e tanta lotta a metà campo, dove a prevalere sono i padroni di casa, che appaiono più in palla fisicamente, ma che non sembrano avere la forza per riuscire a segnare il nuovo vantaggio. La partita termina così con il risultato di 2 a 2, nessuno si fa male ma nessuno può gioire per il risultato finale. Peccato per Scanavino ed i suoi, perché per quello che hanno creato potevano meritare di più, alla lunga, però, ha avuto ragione chi ha avuto il coraggio di mettere in campo forze fresche.

IL TABELLINO

PRO EUREKA-VOLPIANO 2-2
RETI (1-0, 1-2, 2-2): 15′ Bergo (P), 20′ Laurenti (V), 35′ Chiaria (V), 42′ Cabrini (P).
PRO EUREKA (3-1-4-2): Fasolato 8, Petrullo 6.5, Stocco 6.5, Cabrini 7 (41′ st Scognamiglio sv), Mulas 7, Lorello 6 (16′ st Lancellotta 6.5), Gianotti 7 (32′ st Tetaj sv), Gigliotti 6 (46′ Palestro 7), Bergo 7 (24′ st Palumbo 6), Modica 6.5, Curcio 7 (5′ st Capriolo 6.5). A disp. Zago. All. Davin 7. Dir. Curcio – Brunetto.
VOLPIANO (4-3-1-2): Gennai 6.5, Savva 6.5, Ceschin 6.5, Borin 6.5, Iovene 7, Braghette 7, Cavalla 7, Laurenti 7, Bellomo 6.5 (21′ st Bussolo sv), Cavallo A. 7, Chiaria 7 (45′ st Darelli sv). A disp. Salvoni, Gammarano, Szasz Spataru, Fundone, Bertoglio, Piperno, Femia. All. Scanavino 6.5. Dir. De Cicco.
ARBITRO: Nuovo di Torino 6 Va un po’ in confusione nel finale e prende decisioni non sempre precise da entrambe le parti.
AMMONITI: 18′ Bellomo (V), 32′ Cabrini (P), 16′ st Stocco (P), 39′ st Laurenti (V), 42′ st Scognamiglio (P).

LE PAGELLE

PRO EUREKA SETTIMO: 3-1-4-2
All. Davin 7 La squadra non crea tanto quanto il Volpiano, ma quando si presenta davanti alla porta è sempre cinica e pericolosa. Bravi a reggere fisicamente e a far giocare male gli avversari nel secondo tempo.
Fasolato 8 Le sue parate salvano i padroni di casa soprattutto nel primo tempo. Migliore in campo.
Petrullo 6.5 Buona prestazione, fa il suo sulla corsia di destra e si accentra per difendere.
Stocco 6.5 Fa il quinto di centrocampo e aiuta molto in fase di copertura. Batte angoli e punizioni.
Cabrini 7 Leader difensivo della retroguardia di Davin, bello stacco di testa per il gol del pari. 41′ st Scognamiglio sv
Mulas 7 Preciso negli interventi difensivi, ottima prestazione in copertura.
Lorello 6 Molte imprecisioni in impostazione nel primo tempo, meglio nella ripresa. Si impegna sempre nel recupero palla. 16′ st Lancellotta 6.5 Entra con il piglio giusto facendosi trovare pronto a destra.
Gianotti 7 Tra i migliori dei suoi nel primo tempo, sa gestire palla e portarla avanti servendo i compagni. 32′ st Tetaj sv
Gigliotti 6 Non inizia male la gara ma è costretto ad uscire a fine primo tempo. 46′ Palestro 7 Il capitano dei 2005 si fa valere anche con i più grandi recuperando palloni e aiutando la difesa.
Bergo 7 Segna il gol che apre le marcature, buona prova offensiva. Può fare di più. 24′ st Palumbo 6 Entra per tentare di colpire anche con i più grandi.
Modica 6.5 Tiene un buon ritmo per tutta la partita, buon apporto a centrocampo.
Curcio 7 Tacco bellissimo per servire Bergo. In generale è tra i più pericolosi dei suoi. 5′ st Capriolo 6.5 Buona grinta, crea occasioni e si rende pericoloso. Un po’ impacciato davanti alla porta.
Dir: Curcio – Brunetto.

VOLPIANO: 4-3-1-2
All. Scanavino 6.5 I suoi giocano meglio a palla e creano tanto, soprattutto nel primo tempo in cui meriterebbero qualcosa in più. Nella ripresa i ritmi calano e qualcosa si blocca a centrocampo, forse sarebbe servita la freschezza di qualche subentrato in più.
Gennai 6.5 Si fa valere in porta con parate e buone uscite, non sfigura.
Savva 6.5 Bravo a difendere sulla corsia e a lottare su ogni pallone.
Ceschin 6.5 Terzino tecnico che non si tira indietro quando bisogna difendere. Batte bene gli angoli.
Borin 6.5 Ottima la sua prestazione soprattutto nel primo tempo, come del resto tuta la squadra. Fa bene da vertice basso.
Iovene 7 Grande partita difensiva, svetta sugli attaccanti blucerchiati.
Braghette 7 Salva i suoi in più di un’occasione con interventi fondamentali, soprattutto nella ripresa.
Cavalla 7 Il capitano delle foxes è il tuttofare del centrocampo: corre, recupera e lancia i compagni, bravo anche a rendersi pericoloso quando si avvicina alla porta.

Alessandro Chiaria, Volpiano
Alessandro Chiaria, Volpiano

Laurenti 7 Bellissimo il suo gol con cui riapre la gara, dà una grande mano in fase di interdizione. Cala nella ripresa.
Bellomo 6.5 Bei movimenti per cercare di confondere i difensori. Si fa vedere bene dai compagni. 21′ st Bussolo sv
Cavallo A. 7 Il trequartista di Scanavino fa quello che deve fare: non dà punti di riferimento e gioca in supporto delle punte. Perfetto l’assist per il gol di Chiaria.
Chiaria 7 In costante movimento, fa di tutto per creare pericoli alla difesa blucerchiata. Nel secondo tempo viene lasciato un po’ troppo solo e non riesce ad incidere come nella prima frazione, in cui segna un bel gol da attaccante puro. 45′ st Darelli sv
Dir: De Cicco.


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli